La divina a Firenze 28 anni dopo

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
Avatar utente
marcob35
Messaggi: 883
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

La divina a Firenze 28 anni dopo

Messaggio da marcob35 » 01 ott 2020 21:08

A proposito del recital di Cecila Bartoli a Firenze l'8 ottobre (ma non solo)

Lo metto qui [*]-nella amena sezione dei lazzi, sberleffi, delle apparenti banalità ma chissà non sia la sezione più vera del "Forum"-così almeno eviterò al redattore capo o a quello che fa il lavoro per lui, di spostare, copiare ed incollare se avessi osato metterlo nella pagina principale, sempre di questo nobile Forum.

Dunque, dato che questo è anzitutto un sito di operomani, di vociomani e tutto il resto, in cui si ama comunicare soprattutto che ieri son stato a Piripacchio sul parola non permessa per assistere alla "Forza del cestino" con la Cavallini e il Pompieri, d'accordo, ecco adesso sta per andare in onda in Firenze il recital della Cecilia (Bartoli), amicissima del nostro grande, provvido e provvidenziale Sovrintendente asburgico.

Ora è vero che le voci sono talvolta le Voci, e con quella voce può dire (anzi cantare) quasi ciò che vuole.
Se uno ama le voci, le voci sentirà, anche la Pulzella del resto le udiva e ne traeva godimento.
Personalmente però non essendo mai stato un vociomane, né avendo trascorsi di terza serie che volevano sfondare nell'arte del canto melodrammatico, guardo alla componente musicale.
E siccome per colmo dei colmi non amo il barocco vocale e pure quello a seguire, mi si lascerà dire a fianco di entusiastici saranno, commenti di godimento ceciliano, che mai mi infliggerei questo concerto, proprio per la sua fattura, del tutto legittima si intende.

Quando Claudio Abbado venne a un paio di chilometri da casa mia, per fare con la Mozart i Brandeburghesi, non andai. Eppure per me Abbado è quel grande maestro che ho imparato ad amare da giovane e poi sempre, però deve esserci anche l'attrattiva del programma anzitutto e non faceva conto che io di Claudio ne avessi assaggiato decine e decine di circostanze.
Forse farei eccezione per un Karajan resuscitato, anche se facesse un indegno programma, ma son eccezioni che confermano la regola.

Insomma, buon divertimento e sempre resto il vostro solito inutile, pretestuoso, ammorbante, futile, ozioso, sterile, irragionevole, fatuo, insensato, ripetitivo di gewurztramineriana memoria...

https://www.maggiofiorentino.com/events ... a-bartoli/

_____________________
[*] Questo post-topic è stato in origine inserito dall'autore nella sezione seconda del Forum, ed è stato in seguito accorpato a cura della Redazione di OC, con il topic sulla Bartoli ("La Divina... "). marcob35, 14.10
Ultima modifica di marcob35 il 14 ott 2020 03:50, modificato 3 volte in totale.


...continui,inutili,pretestuosi,ammorbanti,futili,oziosi,sterili,irragionevoli, fatui,insensati,ripetitivi e gratuiti interventi,che dispensa con straordinaria generosità in tutte le sezioni del forum affliggono pesantemente.
-"GEWURZTRAMINER"

antuan
Messaggi: 2016
Iscritto il: 15 dic 2002 18:06
Località: Montecatini Terme
Contatta:

La Divina a Firenze dopo 28 anni

Messaggio da antuan » 10 ott 2020 16:49

E anche Ella, al suono del pifferaio magico, dopo ben 28 anni (ventotto), tornò a cantare a Firenze.
Era un concerto? era un'opera? era cabaret? un balletto? un circo? un musical? Ebbene, di fronte al carisma debordante, al suo istrionismo, alla sua musicalità, alla sua ruffianeria, alla sua simpatia infinita, al suo essere Diva dalla punta dei capelli fino al mignolino dei suoi piedi, alla sua strabiliante tecnica, e infine alla sua ancora eccelsa bravura vocale e - va sans dire - scenica, qualsiasi pensiero sulla natura di ciò che abbiamo visto e ascoltato viene annullata. Rimane solo Santa Divina Cecilia Bartoli Regina e Imperatrice che, come racconta il simpaticissimo Mattioli, al pari dei Re di Francia, guarisce gli scrofolosi bastando sfiorare il lembo del suo mantello :D :D :D
E consideriamo pure la straordinaria bravura della orchestra barocca del Principe di Monaco e del suo direttore Capuano.
E va pure considerato che la Nostra canta ancora dopo quasi quarant'anni di carriera a livelli altissimi, e se qualche appannamento si intravede qua e là, se le sue proverbiali vocalizzazioni non sono più così vorticose o i suoi trilli così nitidi come qualche anno fa, direi che è ben più che giustificato. I suoi detrattori ancora ci annoiano con la storia della cosiddetta "vocina": peccato che in una sala amplissima come quella del nuovo teatro del Maggio e una orchestra che l'accompagnava (e non il solo pianoforte) si sentiva indistintamente fino alle ultimissime file della platea (la galleria era chiusa). insomma averne vocine come questa che "corrono" dappertutto e ti fanno godere! Cara Cecilia non posso che terminare il mio pensiero dicendo con Handel: TORNAMI A VAGHEGGIAR :love: :love: :love: :love: :love:

Non so se si era ancora capito ma io AMO questa donna, e al concerto fiorentino mi sono proprio divertito e vaff.... a tutte le altre considerazioni. :D

Avatar utente
Martino Badoéro di Sanval
Messaggi: 2168
Iscritto il: 17 giu 2007 15:06
Località: Bussolengo

Re: La Divina a Firenze dopo 28 anni

Messaggio da Martino Badoéro di Sanval » 10 ott 2020 17:10

Ho amato tutto ciò. Mi sono divertito parecchio, una grande.
Non posso credere che un fatto del genere sia accaduto in un posto così tranquillo come Cabot Cove...

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 883
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: La Divina a Firenze dopo 28 anni

Messaggio da marcob35 » 11 ott 2020 11:33

Fuor di polemica e riferendomi anche agli altri spettacoli in giro (p.e. l'Aida scaligera di Chailly), con la spada di Damocle che sta per cadere con la riduzione a 200 forse 100 posti ad evento, mi si dica che senso abbia parlare di spettacoli pur grandissimi, usufruiti da una oligarchia di fan. Se Caruso fa un concerto a casa mia con quattro gatti, sempre "musica reservata" resta...
...continui,inutili,pretestuosi,ammorbanti,futili,oziosi,sterili,irragionevoli, fatui,insensati,ripetitivi e gratuiti interventi,che dispensa con straordinaria generosità in tutte le sezioni del forum affliggono pesantemente.
-"GEWURZTRAMINER"

Avatar utente
Tebaldiano
Messaggi: 15508
Iscritto il: 16 gen 2004 16:17
Località: Toscana

Re: La Divina a Firenze dopo 28 anni

Messaggio da Tebaldiano » 12 ott 2020 01:35

Gli spettacoli a Firenze che hanno riscosso successo enorme (Florez, Nabucco per tre sere in attesa della quarta e ultima e Bartoli) sono stati visti dalle 600 persone (i posti assegnati credo siano circa 585 per l'esattezza) previste dalle norme vigenti e non da 100, né da 200.
Saranno quasi 3600 persone con l'ultima replica, non quatto gatti. Ma non cambierebbe molto il discorso se fossero 2000 o 1800.
Il fatto di cui si parla è che di questi tempi, con la maggior parte dei teatri nel mondo chiusi, a Firenze ci sono stati tre spettacoli in cui il pubblico presente ha applaudito con un'intensità ben superiore rispetto alla media del teatro con tutti i 1600 post esauriti. Erano 600 presenti e ogni sera sembravano 2000. Chi c'era credo che possa confermare questa impressione.
Se entrerà in vigore la triste misura dei 200 (mai letto che si parlasse addirittura di 100) sarà un'altra faccenda e se ne riparlerà.
Immagine

Avatar utente
paperino
Messaggi: 16859
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: La Divina a Firenze dopo 28 anni

Messaggio da paperino » 12 ott 2020 10:16

In HP la rensione del concerto/spettacolo Bartoli-Capuano.

https://www.operaclick.com/recensioni/t ... O2GFE0XhWI
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Rispondi