7 Dicembre 2018 - Attila

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
Dr.Malatesta
Messaggi: 3213
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da Dr.Malatesta » 25 nov 2018 21:22

daphnis ha scritto:
23 nov 2018 12:41
Della musica di Attila ho nelle orecchie la straordinaria lettura datane a Bologna da Michele Mariotti, quindi non sento il bisogno di ascoltarlo. [...] Noto, infine, che, nei nostri maggiori teatri d'opera, Richard Wagner è diventato una rarità, "desaparecido", inghiottito da Traviate, Rigoletti, Trovatori ecc...
Io nelle orecchie ho ancora quello di Muti alla Scala...e tanto mi basta!

Su Wagner hai ragione da vendere. E' semplicemente SCANDALOSO!
Ultima modifica di Dr.Malatesta il 25 nov 2018 21:43, modificato 1 volta in totale.


Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 853
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da massenetiana » 25 nov 2018 21:29

Dr.Malatesta ha scritto:
25 nov 2018 21:22
Io nelle orecchie ho ancora quello di Muto alla Scala...e tanto mi basta!
Quello del 1990 con Ramey?
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Dr.Malatesta
Messaggi: 3213
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da Dr.Malatesta » 25 nov 2018 21:42

Sì sì...proprio quello!
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 853
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da massenetiana » 25 nov 2018 21:45

Dr.Malatesta ha scritto:
25 nov 2018 21:42
Sì sì...proprio quello!
Che meraviglia! Io ho il DVD e ogni volta che lo guardo è una grande emozione, immagino te e tutti coloro che lo hanno visto da vicino... già solo Ramey valeva il biglietto... :love:
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Dr.Malatesta
Messaggi: 3213
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da Dr.Malatesta » 25 nov 2018 22:06

massenetiana ha scritto:
25 nov 2018 21:45
Dr.Malatesta ha scritto:
25 nov 2018 21:42
Sì sì...proprio quello!
Che meraviglia! Io ho il DVD e ogni volta che lo guardo è una grande emozione, immagino te e tutti coloro che lo hanno visto da vicino... già solo Ramey valeva il biglietto... :love:
Una meraviglia: in quegli anni vidi spettacoli indimenticabili
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16757
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 25 nov 2018 22:27

Dr.Malatesta ha scritto:
25 nov 2018 22:06
massenetiana ha scritto:
25 nov 2018 21:45
Dr.Malatesta ha scritto:
25 nov 2018 21:42
Sì sì...proprio quello!
Che meraviglia! Io ho il DVD e ogni volta che lo guardo è una grande emozione, immagino te e tutti coloro che lo hanno visto da vicino... già solo Ramey valeva il biglietto... :love:
Una meraviglia: in quegli anni vidi spettacoli indimenticabili
Ad esempio?

fraaaa
Messaggi: 430
Iscritto il: 03 gen 2016 18:24

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da fraaaa » 25 nov 2018 22:33

Ecco le vecchie zie che pian piano escon fuori tutte :rider

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 853
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da massenetiana » 25 nov 2018 23:22

fraaaa ha scritto:
25 nov 2018 22:33
Ecco le vecchie zie che pian piano escon fuori tutte :rider
Io vedrò la prima (in TV, ovviamente)... innanzitutto la vedo sempre, poi dopo aver visto lo Chénier con la Netrebko che non mi fa impazzire e il marito che non è proprio all'altezza, a maggior ragione vedrò questa prima con un cast molto più stimolante.
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

albertoemme
Messaggi: 1197
Iscritto il: 03 feb 2015 17:51

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da albertoemme » 26 nov 2018 11:31

L'Attila scaligero del 1990 beneficiava di una direzione a dir poco straordinaria. Muti aveva iniziato a variare (proprio un minimo) i dacapo e quindi anche la parte belcantistica dell'opera ne beneficiava. Ramey fu straordinario anche se, per mere ragioni di peso vocale, nella scena del sogno risaltò meno che alla Fenice o all'Arena nel concerto del 8.8.1988 in onore di Carreras. Se Zancanaro in ottima forma, fu troppo soldatino nel farsi comandare da Muti, Cheryl Studer ebbe in tutte le recite sbandamenti che suonarono al pubblico come un campanello d'allarme di un suo precoce declino. I tenori (Antinori alla prima trasmessa alla radio) e Kaludov (che cantò tutte le repliche) non nobilitarono la bellissima parte di Foresto.-

ugo54
Messaggi: 2062
Iscritto il: 19 dic 2002 19:22

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da ugo54 » 26 nov 2018 11:56

Muti in splendida forma ma io consiglierei anche l'edizione MITO:
Ghiaurov, Cappuccilli, Malaspina, Luchetti con la direzione di Patané Scala 1975, audio dal vivo splendido. :love:
Altro peso specifico, altre personalità, altri cantanti....altri tempi :piango2

Rispondi