Il Festival Pucciniano

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
gabrieleburchi
Messaggi: 328
Iscritto il: 06 mag 2012 13:14

Re: Il Festival Pucciniano

Messaggio da gabrieleburchi » 08 ago 2019 06:04

Un motivo in più (ma la sola Gheorghiu nella forma ascoltata il 3 agosto da sola sarebbe bastata) per andare a Torre del Lago per l'ultima recita di questa Bohème. E al limite per tornarci, per chi ci è già stato.
Mi interrogavo sulle Mimì veramente convincenti attualmente sulle scene, e devo dire che solo la Gheorghiu insieme alla Agresta, che ho ascoltato alla Scala 3 anni fa, per me lasciano il.segno.
Il resto sono brave cantati, belle voci, ma una Gheorghiu in forma come sabato scorso se le mangia tutte.


Lasciatemi seguire il mio destino

Avatar utente
asklepio
Messaggi: 13148
Iscritto il: 08 ago 2005 00:18
Località: Pistoia

Re: Il Festival Pucciniano

Messaggio da asklepio » 08 ago 2019 07:38

Tebaldiano ha scritto:
08 ago 2019 03:35
gabrieleburchi ha scritto:
06 ago 2019 13:28
Confermato Pop anche per la recita del 10 Agosto.
Un motivo in più (ma la sola Gheorghiu nella forma ascoltata il 3 agosto da sola sarebbe bastata) per andare a Torre del Lago per l'ultima recita di questa Bohème. E al limite per tornarci, per chi ci è già stato.
A parte lei e l'ottimo Pop (per me una bella scoperta, non avendolo mai ascoltato), il nulla, roba da spedizione punitiva anni '50.
Prendete un'ostrica bella signora
alla buonora, alla buonora

Immagine

tebamassi65
Messaggi: 294
Iscritto il: 01 lug 2013 17:03

Re: Il Festival Pucciniano

Messaggio da tebamassi65 » 08 ago 2019 15:10

E pensate che la Agresta ormai un po di anni fu un ottima Mimì proprio al Pucciniano nel famoso allestimento di Folon.

Avatar utente
Tebaldiano
Messaggi: 15296
Iscritto il: 16 gen 2004 16:17
Località: Toscana

Re: Il Festival Pucciniano

Messaggio da Tebaldiano » 08 ago 2019 15:55

tebamassi65 ha scritto:
08 ago 2019 15:10
E pensate che la Agresta ormai un po di anni fu un ottima Mimì proprio al Pucciniano nel famoso allestimento di Folon.
Fu ottima Mimì, ma l'allestimento era un altro. Qui la recensione di allora, a firma Marilisa Lazzari: http://www.operaclick.com/recensioni/te ... oh%C3%A8me
Immagine

Avatar utente
Tebaldiano
Messaggi: 15296
Iscritto il: 16 gen 2004 16:17
Località: Toscana

Re: Il Festival Pucciniano

Messaggio da Tebaldiano » 08 ago 2019 15:56

Tebaldiano ha scritto:
08 ago 2019 03:35
gabrieleburchi ha scritto:
06 ago 2019 13:28
Confermato Pop anche per la recita del 10 Agosto.
Un motivo in più (ma la sola Gheorghiu nella forma ascoltata il 3 agosto da sola sarebbe bastata) per andare a Torre del Lago per l'ultima recita di questa Bohème. E al limite per tornarci, per chi ci è già stato.
In homepage la recensione della Bohème-Gheorghiu: http://www.operaclick.com/recensioni/te ... ernativo-0
Immagine

Janis&Opera
Messaggi: 163
Iscritto il: 07 giu 2017 14:26

Re: Il Festival Pucciniano

Messaggio da Janis&Opera » 08 ago 2019 23:42

Tebaldiano ha scritto:
07 ago 2019 02:32
Recensione in homepage.
Mi é piaciuta molto la recensione in HP sulla serata di Tosca del 2 agosto.
Una recensione a 360 gradi, accurata e soprattutto accorata.
Se posso permettermi si direbbe una recensione scritta con la testa e con il cuore.
Della quale condivido tutto, tanto che vorrei averla scritta io! :lol: 8)

Detto questo vorrei aggiungere:

- il 2 agosto ho assistito ad uno spettacolo nel quale due vecchie glorie si affannavano nel tentativo di resuscitare sé stessi e il Direttore d’orchestra spesso doveva rincorrerli; grandi scene vuote e qualche momento in cui a sprazzi si potevano intuire le belle voci che furono, gli applausi del pubblico alla Grande Diva al suo ingresso sul palcoscenico.

Il tutto molto decadente.

Poi la sera successiva al Pucciniano arriva una stella e la musica di Puccini torna a fluire libera sul lago.

- Il prossimo fine settimana avremo ancora Tosca e Bohème, stessi interpreti delle ultime recite.
A stasera (l’ho riscontrato sul sito del Festival) Il numero dei biglietti venduti per le due prossime serate praticamente si equivale.
Perché? Come é possibile che due spettacoli che già sulla carta promettono due risultati nettamente diversi (uno pessimo e uno di ottimo livello) alla fine, a Torre Del Lago, vendano lo stesso numero di biglietti?

Visto che la recensione di Tosca in HP é la recensione dei perché, aggiungiamone un altro di perché.

Avatar utente
Patrizia
Messaggi: 9109
Iscritto il: 27 ago 2002 23:20
Località: Parma
Contatta:

Re: Il Festival Pucciniano

Messaggio da Patrizia » 09 ago 2019 07:34

Janis&Opera ha scritto:
08 ago 2019 23:42
Tebaldiano ha scritto:
07 ago 2019 02:32
Recensione in homepage.
A stasera (l’ho riscontrato sul sito del Festival) Il numero dei biglietti venduti per le due prossime serate praticamente si equivale.
Perché? Come é possibile che due spettacoli che già sulla carta promettono due risultati nettamente diversi (uno pessimo e uno di ottimo livello) alla fine, a Torre Del Lago, vendano lo stesso numero di biglietti?

Visto che la recensione di Tosca in HP é la recensione dei perché, aggiungiamone un altro di perché.
La scorsa estate, nella mia consueta settimana di permanenza a Torre, vidi spettacoli talmente sciatti nella scelta degli interpreti da farmi perdere la voglia di ritornare. Ma la stragrande maggioranza del pubblico applaudiva comunque e usciva soddisfatta. Alla fine di una Tosca chiesi, per curiosità, ad un gruppo di turisti di lingua inglese che avevano accolto con ovazioni un assolutamente impresentabile "E lucevan le stelle" se si erano divertiti. Risposero di sì con entusiasmo. Chiesi allora se avevano intenzione di tornare a vedere qualche altro spettacolo, risposero, ovviamente, di no: "l'opera" l'avevano già vista!
Credo quindi che nel suggestivo pacchetto offerto al pubblico dei turisti: villa Puccini, gita tra i canneti sulle note del coro a bocca chiusa, Gran Teatro all'aperto, opera italiana, titolo popolare e noto anche a chi l'opera non la frequenta, il cast sia un elemento del tutto ininfluente. E il fatto che rilevi tu ne è la prova evidente.
"Where is this rash and most unfortunate man? That's he that was Othello; here I am."

http://www.parmalirica.org/

Avatar utente
notung
Messaggi: 20232
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: Il Festival Pucciniano

Messaggio da notung » 09 ago 2019 09:11

È così ovunque e, mi verrebbe da dire, per qualsiasi tipo di Arte che ormai, è scaduta a livello di intrattenimento per i turisti. In questo senso ricordo ancora le parole profetiche di Raffaello de Banfield, il quale 35 anni fa mi disse: Paolo, un domani l’opera sarà un genere di consumo e non un’Arte. Direi che ci ha preso in pieno. E questo anche di là del fatto che la mercificazione dell’Arte sia un dato di fatto da sempre. Oggi è sempre peggio perché si continua ad abbassare l’asticella anziché alzarla, come sarebbe doveroso.
Si parva licet una delle sere scorse ero in centro, a Trieste, e a un tratto le mie orecchie sono state offese da un indescrivibile baccano che proveniva da Piazza Verdi. Una Tribute band stava straziando I’m going home dei TYA in un modo tale che ho pensato fosse uno scherzo. Eppure le persone si divertivano e applaudivano.
Da quello che ho capito dalle recensioni degli ultimi 15 anni da Torre del Lago, non siamo così lontani, con qualche eccezione, dalle ignobili tribute band che scimmiottano i meravigliosi gruppi del progressive rock degli anni 60 e 70 del secolo scorso. Solo che lo fanno con Puccini.
A questo punto, vilipendio per vilipendio, preferisco che i Pink Floyd siano sfregiati dai Laidos, gruppo di formidabili musicisti dilettanti triestini degli anni 80. Almeno mi facevano ridere.
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

Janis&Opera
Messaggi: 163
Iscritto il: 07 giu 2017 14:26

Re: Il Festival Pucciniano

Messaggio da Janis&Opera » 09 ago 2019 16:25

A proposito dei nostri auspici riguardo ai cambi di cast della Bohème di domani sera, sembra, a leggere la locandina che in questo momento appare sul sito del Festival, che ci siano davvero due cambiamenti :
Musetta sarà Elisabetta Zizzo, Colline sarà Davide Mura. :lol:
E Marcello ?

gabrieleburchi
Messaggi: 328
Iscritto il: 06 mag 2012 13:14

Re: Il Festival Pucciniano

Messaggio da gabrieleburchi » 09 ago 2019 17:17

La Zizzo è un cambio in corsa, Mura era già previsto.
Marcello credo resti lo stesso di sabato scorso...
Lasciatemi seguire il mio destino

Rispondi