2021/2022

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
Avatar utente
Martino Badoéro di Sanval
Messaggi: 2234
Iscritto il: 17 giu 2007 15:06
Località: Bussolengo

2021/2022

Messaggio da Martino Badoéro di Sanval » 26 apr 2021 21:01

Forse un po' troppo ottimistico, vista la situazione, ma dopotutto questo era il periodo dell'anno in cui iniziavano a uscire le prime indiscrezioni e/o conferme delle prossime stagioni.
Per esempio. Scala 7 dicembre 2021. Ok Macbeth, posso capire ancora investire su Netrebko e Salsi, ma ancora un'altra inaugurazione affidata a Livermore (la quarta di fila, dopo Attila, Tosca e A riveder le stelle)? Almeno, questo è quello che ho letto più volte in giro.


Non posso credere che un fatto del genere sia accaduto in un posto così tranquillo come Cabot Cove...

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 16005
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara
Contatta:

Re: 2021/2022

Messaggio da il_bonazzo » 27 apr 2021 11:46

ma la Lucia saltata per il 2020 non la recuperano in alcun modo?
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
Martino Badoéro di Sanval
Messaggi: 2234
Iscritto il: 17 giu 2007 15:06
Località: Bussolengo

Re: 2021/2022

Messaggio da Martino Badoéro di Sanval » 27 apr 2021 18:38

il_bonazzo ha scritto:
27 apr 2021 11:46
ma la Lucia saltata per il 2020 non la recuperano in alcun modo?
Se sì, non come spettacolo inaugurale, temo, e forse nemmeno in questa stagione di "recupero": avevo letto di un nuovo Barbiere, del Turco di Andò bloccato alla prima, e addirittura di una Calisto di Cavalli con la regia di McVicar.
Non posso credere che un fatto del genere sia accaduto in un posto così tranquillo come Cabot Cove...

Luca1966
Messaggi: 101
Iscritto il: 28 gen 2018 17:06

Re: 2021/2022

Messaggio da Luca1966 » 28 apr 2021 15:24

Da Repubblica di oggi:
Alla Scala torna a salire la tensione tra i sindacati, l'orchestra e Riccardo Muti, che dirigerà i Wiener Philharmoniker al Piermarini riaperto al pubblico l'11 maggio, data storica per il teatro lirico più famoso del mondo. La stessa in cui nel 1946 Arturo Toscanini diresse il concerto per la riapertura del teatro dopo la parziale ricostruzione dopo i bombardamenti dell'agosto 1943. A far discutere non sono solo le proteste dei sindacati e degli orchestrali che ritengono "inaccettabile" che per l'apertura della Scala suoni un'orchestra ospite e non quella scaligera ma anche una decisione del Maestro Muti che avrebbe irritato non poco i rappresentanti dei lavoratori della Scala. Quella di tenere quest'anno per la prima volta proprio a Milano le recite di 'Nabucco' di Giuseppe Verdi organizzate dall'Italian Opera Academy legata a Muti nelle date che comprendono il 7 dicembre, giorno di Sant'Ambrogio e della tradizionale inaugurazione della stagione della Scala. "Dal 4 al 15 dicembre in collaborazione con una rinomata istituzione culturale di Milano", come riporta il sito dell'Academy che ricorda che le candidature per partecipare alle selezioni vanno consegnate entro il 25 giugno. L'istituzione culturale in questione, secondo fonti bene informate, sarebbe la Fondazione Prada.



La Scala verso l'apertura prima del concerto diretto da Riccardo Muti per 500 persone l'11 maggio. Posata la prima pietra dell'ampliamento del Piermarini
di Andrea Montanari
26 Aprile 2021




Per i sindacati della Scala la coincidenza è un vero e proprio schiaffo di Muti non solo al teatro che ha diretto dal 1986 al 2005, ma anche nei confronti dell'attuale direttore musicale del Piermarini, Riccardo Chailly. Senza contare che proprio il Nabucco fu il primo titolo che Muti diresse il 7 dicembre 1986 da direttore musicale della Scala, con la regia di Roberto De Simone, le scene di Mauro Carosi e i costumi di Odette Nicoletti. Una serata storica anche perché Muti ruppe la tradizione introdotta da Arturo Toscanini al Piermarini di vietare i bis e concesse in diretta tv il la ripetizione del coro "Va pensiero". Tra ovazioni, applausi e lanci di fiori. La prossima stagione scaligera che sarà presentata a fine maggio si aprirà invece con Macbeth, regia di Davide Livermore e con tra i protagonisti Anna Netrebko e Luca Salsi.



Scala, Giorgio Armani diventa socio fondatore sostenitore del teatro: "Sento il dovere morale di contribuire"
26 Aprile 2021



La scelta di Muti ora rischia di pesare questo pomeriggio nell'incontro tra i sindacati e il sovrintendente alla Scala Dominuque Meyer per cercare di sciogliere il nodo sulla riapertura al pubblico del teatro.

Nelle ultime ore, è sfumata l'ipotesi di far slittare di qualche giorno la registrazione del concerto diretto da Riccardo Chailly con la soprano Anna Netrebko, che diventerà un cd. Si sta lavorando alla possibilità di anticipare la presenza del pubblico, 500 persone al massimo, il 10 maggio con un nuovo programma diretto da Chailly alla guida dell'orchestra scaligera. In questo modo, il giorno dopo suonerebbero i Wiener diretti da Muti alla presenza del pubblico nei palchi, ma non sarebbe il concerto della riapertura.

Al momento, la confusione è ancora massima. Con un'unica prospettiva. Quella della sempre più probabile nuova rottura nei rapporti tra Muti e la Scala. Il teatro dove il maestro non dirige più un opera da sedici anni.

Avatar utente
Martino Badoéro di Sanval
Messaggi: 2234
Iscritto il: 17 giu 2007 15:06
Località: Bussolengo

Re: 2021/2022

Messaggio da Martino Badoéro di Sanval » 28 apr 2021 16:37

Non posso credere che un fatto del genere sia accaduto in un posto così tranquillo come Cabot Cove...

Avatar utente
WRossini
Messaggi: 1219
Iscritto il: 23 apr 2003 10:42

Re: 2021/2022

Messaggio da WRossini » 02 mag 2021 12:25

Che belli gli Huguenots di Py. Uno degli spettacoli più belli che io abbia mai visto. Musica stupenda. Dopo 5 ore ancora non ne avevo abbastanza. Un musical dell’800.
Chissà Scala come se la cava col ruolo monstre di Raoul.
"I wish it was prohibited to sing any other living composer's music except Rossini, Paer, Mayer, and Carafa; and I should by no means object to be confined to the first." (Waldie)

Avatar utente
tower
Messaggi: 417
Iscritto il: 10 apr 2013 10:27

Re: 2021/2022

Messaggio da tower » 02 mag 2021 23:43

Martino Badoéro di Sanval ha scritto:
26 apr 2021 21:01
Forse un po' troppo ottimistico, vista la situazione, ma dopotutto questo era il periodo dell'anno in cui iniziavano a uscire le prime indiscrezioni e/o conferme delle prossime stagioni.
Per esempio. Scala 7 dicembre 2021. Ok Macbeth, posso capire ancora investire su Netrebko e Salsi, ma ancora un'altra inaugurazione affidata a Livermore (la quarta di fila, dopo Attila, Tosca e A riveder le stelle)? Almeno, questo è quello che ho letto più volte in giro.
Basta Livermore. Ma solo a me non dice nulla. I suoi spettacoli li trovo davvero noiosi. Ben confezionati ma fondamentalmente vuoti. Piuttosto datemi Vick. Non lo sopporto ma almeno lo posso contestare. Livermore mi pare proprio il vuoto cosmico a livello di idee.

biancano
Messaggi: 212
Iscritto il: 07 dic 2014 13:32

Re: 2021/2022

Messaggio da biancano » 03 mag 2021 16:37

tower ha scritto:
02 mag 2021 23:43
Martino Badoéro di Sanval ha scritto:
26 apr 2021 21:01
Forse un po' troppo ottimistico, vista la situazione, ma dopotutto questo era il periodo dell'anno in cui iniziavano a uscire le prime indiscrezioni e/o conferme delle prossime stagioni.
Per esempio. Scala 7 dicembre 2021. Ok Macbeth, posso capire ancora investire su Netrebko e Salsi, ma ancora un'altra inaugurazione affidata a Livermore (la quarta di fila, dopo Attila, Tosca e A riveder le stelle)? Almeno, questo è quello che ho letto più volte in giro.
Basta Livermore. Ma solo a me non dice nulla. I suoi spettacoli li trovo davvero noiosi. Ben confezionati ma fondamentalmente vuoti. Piuttosto datemi Vick. Non lo sopporto ma almeno lo posso contestare. Livermore mi pare proprio il vuoto cosmico a livello di idee.
questo è quello che vogliono Rai e Scala per il 7 dicembre.... lustrini e paillettes....

Avatar utente
Martino Badoéro di Sanval
Messaggi: 2234
Iscritto il: 17 giu 2007 15:06
Località: Bussolengo

Re: 2021/2022

Messaggio da Martino Badoéro di Sanval » 03 mag 2021 17:45

biancano ha scritto:
03 mag 2021 16:37
questo è quello che vogliono Rai e Scala per il 7 dicembre.... lustrini e paillettes....
Oltre a titoli rigorosamente italiani e che durino non più di tre ore.
Non posso credere che un fatto del genere sia accaduto in un posto così tranquillo come Cabot Cove...

biancano
Messaggi: 212
Iscritto il: 07 dic 2014 13:32

Re: 2021/2022

Messaggio da biancano » 04 mag 2021 20:13

Martino Badoéro di Sanval ha scritto:
03 mag 2021 17:45
biancano ha scritto:
03 mag 2021 16:37
questo è quello che vogliono Rai e Scala per il 7 dicembre.... lustrini e paillettes....
Oltre a titoli rigorosamente italiani e che durino non più di tre ore.
esatto.... proprio così... che non si invada troppo il prime time.... altrimenti l'audience cala....

Rispondi