Coronavirus e teatri aperti

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
Avatar utente
Amfortas_Genova
Messaggi: 436
Iscritto il: 04 mag 2014 18:31
Località: Genova

Re: Coronavirus e teatri aperti

Messaggio da Amfortas_Genova » 21 apr 2021 09:14

https://www.facebook.com/10957651905823 ... 557934452/


Si informa che l’opera “Luisa Miller”, che il maestro Michele Mariotti avrebbe dovuto dirigere in forma di concerto, non andrà in onda né questa sera in diretta su Rai Radio3, né domani in streaming su operaroma.tv.
Alcuni artisti del Coro sono risultati positivi al tampone effettuato prima dello spettacolo in programma.

In via precauzionale, per la tutela di tutte le persone impegnate nella produzione, “Luisa Miller” di Verdi è dunque annullata.

Ci scusiamo con il nostro pubblico e ci riserviamo di comunicare le nuove date non appena possibile.
______
We would like to inform our audience that the opera “Luisa Miller”, which was supposed to be conducted by Maestro Michele Mariotti in concert form, will not be broadcast live this evening on Rai Radio3, nor tomorrow in streaming on operaroma.tv. Some of the choir’s artists have tested positive before the scheduled performance.

As a precautionary measure, for the protection of all the people involved in the production, Verdi's “Luisa Miller” is therefore cancelled.

We apologise to for this inconvenience and reserve the right to announce new dates as soon as possible.


«Few men think; yet all have opinions»
Berkeley

abc
Messaggi: 2800
Iscritto il: 30 gen 2006 20:34

Re: Coronavirus e teatri aperti

Messaggio da abc » 23 apr 2021 05:57


daphnis
Messaggi: 2032
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: Coronavirus e teatri aperti

Messaggio da daphnis » 23 apr 2021 20:01

Opera di Roma e La Fenice, prontamente, si riaprono al pubblico con sia pur brevi concerti. Sempre in prima linea. Se non altro un segnale. Di attenzione al pubblico.

Il pubblico: comunque sia, il punto essenziale è questo.


marco vizzardelli

marco_
Messaggi: 414
Iscritto il: 21 gen 2018 14:19

Re: Coronavirus e teatri aperti

Messaggio da marco_ » 24 apr 2021 07:29

daphnis ha scritto:
23 apr 2021 20:01
Opera di Roma e La Fenice, prontamente, si riaprono al pubblico con sia pur brevi concerti. Sempre in prima linea. Se non altro un segnale. Di attenzione al pubblico.

Il pubblico: comunque sia, il punto essenziale è questo.


marco vizzardelli
Aggiungerei Firenze, che riapre con concerti e opere in scena come se niente fosse, grazie alla tenacia di Pereira.

Anche Santa Cecilia ha un programma completo, ma le prossime settimane sarebbero state dedicate a tournée: al momento non ci sono programmi romani immediati, ma spero che si ingegnino come fa ben sperare un concerto di Pappano dedicato ai medici lunedì.

daphnis
Messaggi: 2032
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: Coronavirus e teatri aperti

Messaggio da daphnis » 25 apr 2021 02:23

Visto Maggio Fiorentino. Ottimo. Notevole Adriana affidata ad Harding, notevoli concerti.
Attendiamo via Filodrammatici in Milano....per ora lodevoli annunci futuribili


marco vizzardelli

Avatar utente
Eusebius
Messaggi: 148
Iscritto il: 19 gen 2014 11:12
Località: Emilia

Re: Coronavirus e teatri aperti

Messaggio da Eusebius » 26 apr 2021 08:32

daphnis ha scritto:
25 apr 2021 02:23
Visto Maggio Fiorentino. Ottimo. Notevole Adriana affidata ad Harding, notevoli concerti.
Attendiamo via Filodrammatici in Milano....per ora lodevoli annunci futuribili


marco vizzardelli
Sono davvero contento di questi segnali. Ho però una perplessità riguardo l'orario d'inizio degli spettacoli del Maggio. L'Adriana inizia alle 19 e ha una durata dichiarata di 2 ore e 50. Ciò significa che finirà verso le 21.50 e che gli spettatori hanno solo 10 minuti per rientrare a casa prima del coprifuoco. Questo esclude inevitabilmente coloro che provengono da fuori Firenze, e (immagino) mette in difficoltà anche parecchi fiorentini. Per non parlare poi del Ritorno di Ulisse in patria, il cui inizio è programmato addirittura per le 20. Se non cambia il regolamento del coprifuoco saranno inevitabilmente costretti ad eseguire solo una selezione dall'opera. A meno che gli spettatori non godano di una sorta di salvacondotto per tornare a casa anche dopo le 22 (questo non lo so). Ma non si poteva programmare più pomeridiane?

Avatar utente
Cherubino92
Messaggi: 33
Iscritto il: 21 feb 2018 12:50
Località: Romagna

Re: Coronavirus e teatri aperti

Messaggio da Cherubino92 » 26 apr 2021 13:36

Eusebius ha scritto:
26 apr 2021 08:32
A meno che gli spettatori non godano di una sorta di salvacondotto per tornare a casa anche dopo le 22 (questo non lo so). Ma non si poteva programmare più pomeridiane?
Credo che questo sia il punto focale sulle riaperture di cinema e teatri. Temo che il Ministro non si sia fatto sentire in merito per non dare l’impressione di avvallare o soggiacere alle posizioni aperturiste di Lega e cdx. Non che nel resto della quarantena tal Ministro si sia adoperato meglio per le realtà dello spettacolo dal vivo, a parer mio, e ritengo vergognoso l’affaire ItsArt.
Tuttavia l’unica opzione che mi sembra poter conciliare riaperture serali e coprifuoco è un “salvacondotto”, appunto, un permesso per i possessori di regolare biglietto (di cinema, teatri, concerti, opera...) per rientrare direttamente e senza soste alla propria abitazione ma senza incorrere in sanzioni.
Non so più cosa son, cosa faccio
Or di foco, ora sono di ghiaccio

Rispondi