Franco Bonisolli eccelso rossiniano

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

vespri siciliani
Messaggi: 23
Iscritto il: 22 lug 2004 23:49
Località: palermo

Messaggio da vespri siciliani » 17 feb 2007 00:13

Voglio spendere alcune semplici parole su un'artista che a livello umano avrà avuto i suoi difetti ma a livello vocale possedeva una voce forse di non bella ma calibrata ed emessa a dovere che dava risultati eccellentissimi.



Avatar utente
Morgana
Messaggi: 9619
Iscritto il: 02 lug 2006 11:00
Località: Milano

Messaggio da Morgana » 18 feb 2007 14:43

Grazie mille,Marielladessay!!! E' veramente una rarità...io avevo solo una cassetta (da radio americana) con quello del Met del '72, credo, con la Horne come Rosina... :wink:
Ultima modifica di Morgana il 18 feb 2007 14:51, modificato 1 volta in totale.
-Gli occhi che cercano in fretta solo la destinazione del viaggio non possono gustare la dolcezza del vagabondaggio (Hesse)
-Per arrivare all'alba non c'è altra via che la notte (Gibran)

Rossiniano
Messaggi: 2583
Iscritto il: 31 lug 2004 11:13

Messaggio da Rossiniano » 18 feb 2007 14:49

Bonisolli ha cantato anche la parte di Neocle nell'Assedio di Corinto, alla RAI nel 1968...purtroppo con la parte molto sforbiciata.
Mi tolgan la vita
Le atroci mie pene,
Ma in queste catene
Vo' fida spirar.

Rossini-Ermione-Atto II-Scena II

Avatar utente
Morgana
Messaggi: 9619
Iscritto il: 02 lug 2006 11:00
Località: Milano

Messaggio da Morgana » 18 feb 2007 14:58

Rossiniano ha scritto:Bonisolli ha cantato anche la parte di Neocle nell'Assedio di Corinto, alla RAI nel 1968...purtroppo con la parte molto sforbiciata.
Che edizione è quel Barbiere con Milnes e Casoni?? E si trova ancora? Mi sa di no!!!Grazie... :wink:
-Gli occhi che cercano in fretta solo la destinazione del viaggio non possono gustare la dolcezza del vagabondaggio (Hesse)
-Per arrivare all'alba non c'è altra via che la notte (Gibran)

Rossiniano
Messaggi: 2583
Iscritto il: 31 lug 2004 11:13

Messaggio da Rossiniano » 18 feb 2007 14:59

Morgana ha scritto:
Rossiniano ha scritto:Bonisolli ha cantato anche la parte di Neocle nell'Assedio di Corinto, alla RAI nel 1968...purtroppo con la parte molto sforbiciata.
Che edizione è quel Barbiere con Milnes e Casoni?? E si trova ancora? Mi sa di no!!!Grazie... :wink:
E' quello postato da Marielladessay :D.
Mi tolgan la vita
Le atroci mie pene,
Ma in queste catene
Vo' fida spirar.

Rossini-Ermione-Atto II-Scena II

Avatar utente
giuliagrisi
Messaggi: 717
Iscritto il: 24 ott 2005 16:14

Re: Franco Bonisolli eccelso rossiniano

Messaggio da giuliagrisi » 18 feb 2007 18:32

gergio ha scritto:. Ascoltato nella Donna del Lago e nell'Assedio di Corinto, mostra una vocalita' squillantissima, generosa e proterva, un uso delle dinamiche impensato per un simile strumento, acuti al fulmicotone e una coloratura sgranatissima. Che ne dite?
Tralasciando ogni questione stilistica sul MODO in cui Bonisolli canta Rossini, mi permetto di farti osservare che Bonisolli esegue circa la metà delle note scritte.
Eseguire quanto è previsto in spartito, lasciamo perdere i segni di espressione o le personali intenzioni di dinamica, è ancora, fin a prova del contrario, un requisito indispensabile in questo come in qualunque altro repertorio.
"Parole nel vuoto"
A.Loos

Avatar utente
gergio
Messaggi: 589
Iscritto il: 14 lug 2006 19:31
Località: Trieste e il mondo
Contatta:

Re: Franco Bonisolli eccelso rossiniano

Messaggio da gergio » 18 feb 2007 21:30

giuliagrisi ha scritto:mi permetto di farti osservare che Bonisolli esegue circa la metà delle note scritte.
Eseguire quanto è previsto in spartito, lasciamo perdere i segni di espressione o le personali intenzioni di dinamica, è ancora, fin a prova del contrario, un requisito indispensabile in questo come in qualunque altro repertorio.
Tu dici? A me sembra che nella coloratura le note ci siano tutte...o ti riferisci ad acuti tagliati?

Riccardo
Messaggi: 2828
Iscritto il: 18 lug 2001 08:47

Messaggio da Riccardo » 20 feb 2007 10:56

Ho sentito solo qualche momento del suo Giacomo V, ma l'impressione nel duetto del primo atto e nel terzetto è di una voce robusta e piuttosto agile. E poi spavalderia, piglio e personalità da vendere!
Non vedo l'ora di ascoltare tutto, ma mi ha molto stupito.

fracapi
Messaggi: 1722
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re:

Messaggio da fracapi » 10 nov 2018 15:04

Morgana ha scritto:
16 feb 2007 17:42
gigio Maria Piave ha scritto:
Fra' Melitone ha scritto:Me lo ricordo Almaviva in un BARBIERE al Liceo con Milnes (1970 e spiccioli) "antifilologico" quanto volete, ma semplicemente eccezziunale veramente! :wink:

Fra' Melitone
Di questo live,non esiste nessuna registrazione , ovviamente.... :roll: :roll: :(
Credo di no,perchè l'avrei senz'altro scoperto!!... :wink:

.. e' saltato ..fuori .
un Bonisolli fantastico.

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 587
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Franco Bonisolli eccelso rossiniano

Messaggio da massenetiana » 10 nov 2018 15:45

Grandissimo Franco!!! :love:
Bonisolli avrà pure avuto il suo carattere particolare, ma come tenore è stato tra i più grandi, aveva una voce bellissima e che gli permetteva di spaziare dal Trovatore (una meraviglia) al Barbiere (altrettanto bello), personalità da vendere... per i miei gusti un grandissimo (anche) insieme all'altro Franco.
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Rispondi