Dischi in freezer (Dischi nuovi[?])

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo
Rispondi
Avatar utente
marcob35
Messaggi: 380
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Dischi in freezer (Dischi nuovi[?])

Messaggio da marcob35 » 05 nov 2019 13:51

Se i libri stanno o possono stare o restano sul comò, perché non parlare pure dei dischi, quelli "nuovi" di classica, lirica, sinfonica comprati o ascoltati su piattaforme del Web, piaciuti o (soprattutto) non piaciuti, perché in tal modo si offrirà un aiuto ai visitatori per non spendere soldi e tempo in inutili acquisti? O per lo meno creare un sano dibattito. Escludiamo quelli fatti dagli amici e familiari magari, ma poi fate voi.

My Journey: Puccini's Symphonic Works

Beatrice Venezi - ORT - Ottobre 2019 -Wm Italy - B07Y9D3B2V

Scherzo e Trio per Orchestra
Suor Angelica: Intermezzo sinfonico
Capriccio sinfonico
Manon Lescaut: Intermezzo
Madama Butterfly: Intermezzo
Edgar: Intermezzo
Preludio sinfonico
Crisantemi
Le Villi: L'abbandono, la tregenda


Fare un disco oggi non è certo un problema. Un po' più difficoltoso che scriversi e stamparsi un libro e immetterlo sul mercato on line, come hanno dimostrato i Prof. Bianchini & Trombetta coi loro due tomi "contro" Mozart, di cui il sottoscritto è stato il primo a scriverne (male, s'intende, e a ragione) sul Web proprio su questa testata [*].

Non che Herr von Karajan evitasse di mettersi alla consolle di regia e girare poteziometri e leve, per trattare il suono. Ma il disco di proprio non è indicativo dell'eccellenza di un interprete se non si hanno cospicue prove dal vivo.
L'Ort che è pur sempre un'orchestra regional-locale, brava quanto si voglia, ma delle sue parti (malgrado le naturali trasferte), nel disco promozionale della signorina Venezi, suona a somiglianza della Filarmonica di Berlino, i soli del cello-per esempio (nella "Manon") risultano perfetti e invero il programma pucciniano scelto è certamente indovinato e di buona presa, dal momento che tocca il piacevole e succoso aspetto sinfonico presente nella musica di Puccini. Con i limiti.

I limiti sono che si tratta ovviamente di strutture sì sinfonicissime ma di miniatura e dunque non dimostrano affatto particolari qualità di lettura da parte del lettore-direttore, come potrebbe essere in un'opera sinfonica di vaste proporzioni e maggior impegno per tutti. Non vi è molto altro da dire. Un altro tassello propagandistico della fatale musicista lucchese.

Da notare che se acquistate su Amazon riceverete il CD in una copia autografata (tiratura limitata per la catena di vendita internazionale). Proprio come il critico Maesschtre che parrebbe aver bacchettato la signorina, così Ella lancia il suo primo disco corredandolo di autografo, esattamente come Muti compie nel suo store. Imparato presto eh?


https://www.dropbox.com/s/o4dwdw3mh9aqi ... d.JPG?dl=0

[*] 23.2.2017


Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

Rispondi