Passa (solo?) lo straniero.

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
violamargherita
Messaggi: 1145
Iscritto il: 16 feb 2011 00:19

Passa (solo?) lo straniero.

Messaggio da violamargherita » 08 ott 2019 18:08

Condivido questo articolo che condivido.

https://www.dagospia.com/rubrica-2/medi ... 215774.htm

Sono molto preoccupata. E sotto sotto irritata.
Possiamo parlarne?



marcob35
Messaggi: 318
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: Passa (solo?) lo straniero.

Messaggio da marcob35 » 08 ott 2019 18:35

Del "problema" (un falso problema in fondo: non interessa chi sia "uno" alla nascita, ma per quello che sa fare in vita) "Dagoscopia" in data 8 ottobre ore 18:30 come gentilmente ci avverte l'utente che ha aperto il "topic", non fa altro-come propria consuetudine-se non (anche) sintetizzare una riflessione che Alberto Mattioli ha compiuto il 4 settembre nella sua rubrica on line "Controcanto" [*].
E che nel "topic" qui su questo Forum viewtopic.php?f=1&t=24498, il 6 settembre si era ripreso.

E' vero quanto dice l'autore dell'articoletto sulla prima testata on-line, che una volta nei partiti politici-sia pur discutibilmente per altri meccanismi-si annidavano veri uomini di cultura, che servivano di necessità (Paolo Grassi è un famoso esempio).
Il guaio è che ormai oggi e sempre più viene da constatare che la Sapienza, la Cultura sono ignote agli attuali protagonisti della Politica e che l'opera lirica più cònsona alle tempèrie-come altrove abbiam detto-sia "Pagliacci".

Chi è causa del suo mal...

[*] https://amadeusmagazine.it/rubrica-cont ... -italiana/
Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

Rispondi