Tutti pazzi per Brahms 26&27 ottobre

per discutere di tutto quel che riguarda la musica strumentale
Avatar utente
Puck
Messaggi: 2346
Iscritto il: 17 set 2012 21:43
Località: Pordenone

Re: Tutti pazzi per Brahms 26&27 ottobre

Messaggio da Puck » 28 ott 2019 16:16

violamargherita ha scritto:
28 ott 2019 01:43
È chiaro che se il massimo direttore vivente decide di programmare una integrale sinfonica brahmsiana in due giorni è perché ritiene di doverci comunicare qualcosa di necessario per lui e per noi.
Non sapevo che Salonen avesse in programma un'integrale sinfonica di Brahms :mrgreen: .


How now, spirits?

Twitter @paololocatelli

Avatar utente
prunier
Messaggi: 2519
Iscritto il: 31 ago 2003 21:27
Località: Cassano Magnago (VA)

Re: Tutti pazzi per Brahms 26&27 ottobre

Messaggio da prunier » 28 ott 2019 16:39

Ma violamargherita e daphnis sono la stessa persona o sono posseduti da una terza? :shock:
Vita brevis, ars longa, occasio praeceps, experimentum periculosum, iudicium difficile

daphnis
Messaggi: 1723
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: Tutti pazzi per Brahms 26&27 ottobre

Messaggio da daphnis » 28 ott 2019 18:06

violamargherita e vizzardelli sono due persone diverse, ma entrambe calde di cuore, il cui "sentire" nei riguardi di quel direttore è perfettamente coincidente. Non si sognano di pretendere che ciò sia unanime, ma al Conservatorio di Milano si è constatato che tale "sentire" era piuttosto diffuso, e a toni forti e chiari. Comunque chi non c'era ha perso qualcosa. Chi c'era, sa.


marco vizzardelli



P.S. "Non sapevo che Salonen avesse in programma un'integrale sinfonica di Brahms :mrgreen: ."
Questa è carina, spiritosa e ben accetta dal sottoscritto che è un incallito Saloniano itinerante, ha aperto il 2019 con la due-giorni Salonen-Gatti a Firenze e sarà prossimamente a Parigi sia per la Terza che per la Nona di Mahler dirette dal sunnominato, sommo Esa-Pekka Salonen. Nonché in marzo a Londra per la formidabile giornata di maratona-Beethoven del medesimo Esa-Pekka.
(mio massimo rodimento dell'anno non esser riuscito a trovar posto per il Rheingold di Helsinki). Quindi la battuta di Puck è ottima e ben accolta. :cin: :cin:

Dr.Malatesta
Messaggi: 3154
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: Tutti pazzi per Brahms 26&27 ottobre

Messaggio da Dr.Malatesta » 28 ott 2019 20:10

Per me Gatti non è né il massimo direttore vivente, né uno dei massimi di tutti i tempi (le definizioni iperboliche fanno male soprattutto agli ignari oggetti di culto...), ciò non di meno credo che questo "weekend brahmsiano" sia davvero un'iniziativa eccellente. Mi è spiaciuto non potermi organizzare. L'idea di questa integrale sinfonica con annessi e connessi di lusso concentrata in due giorni, e quattro concerti (in un programma ricco e denso: roba d'altri tempi...laddove oggi siamo abituati con le vacche magre di concertini da un'oretta scarsa) sarebbe da riproporre anche con altri compositori e spero venga replicata (penso a Schumann e Mendelssohn)
Ultima modifica di Dr.Malatesta il 29 ott 2019 12:41, modificato 1 volta in totale.
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

Avatar utente
prunier
Messaggi: 2519
Iscritto il: 31 ago 2003 21:27
Località: Cassano Magnago (VA)

Re: Tutti pazzi per Brahms 26&27 ottobre

Messaggio da prunier » 29 ott 2019 09:02

daphnis ha scritto:
28 ott 2019 18:06
violamargherita e vizzardelli sono due persone diverse, ma entrambe calde di cuore, il cui "sentire" nei riguardi di quel direttore è perfettamente coincidente. Non si sognano di pretendere che ciò sia unanime, ma al Conservatorio di Milano si è constatato che tale "sentire" era piuttosto diffuso, e a toni forti e chiari. Comunque chi non c'era ha perso qualcosa. Chi c'era, sa.


marco vizzardelli
Ne sono certo. Ma scrivere post identici alla lettera, cambiando giusto le concordanze di genere, mi lascia perplesso...
Vita brevis, ars longa, occasio praeceps, experimentum periculosum, iudicium difficile

daphnis
Messaggi: 1723
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: Tutti pazzi per Brahms 26&27 ottobre

Messaggio da daphnis » 29 ott 2019 16:26

L'ho fatto apposta, il pensiero di Viola (che mi piacerebbe una volta o l'altra incontrare in sala da concerto, giusto per darle un volto, magari ci conosciamo ma davvero non ne ho idea) era espresso talmente bene e tanto coincideva con il mio "sentire" che l'ho ripreso modificando di quel tanto. Ma perché farsi tanti problemi? Abbiamo goduto di una cosa bella, ora con calma vi spiegherò perché e per come, è un male? Sembra sempre che quando una, due o più persone hanno partecipato ad una cosa bella, chi non c'era, colto da una specie di rodimento, debba incaricarsi di smontare (vecchia storia dei blog e dei forum online). E' una psicologia che mi sfugge...
Per intanto, anche se non scende nel dettaglio musicale ma si ferma al fatto di costume, c'è una cronaca della Manin sulle pegine milanesi del Corriere di oggi

marco vizzardelli



violamargherita
Messaggi: 1237
Iscritto il: 16 feb 2011 00:19

Re: Tutti pazzi per Brahms 26&27 ottobre

Messaggio da violamargherita » 04 dic 2019 19:45

https://www.instagram.com/p/B4KOTNgI0Df/

Alcuni video ricordano l'eccezionale esperienza artistica di quella duegiorni.

Rispondi