Verso Ermione (non è Harry Potter)

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
Dr.Malatesta
Messaggi: 3134
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da Dr.Malatesta » 10 nov 2019 21:20

Martino Badoéro di Sanval ha scritto:
10 nov 2019 20:19
Dr.Malatesta ha scritto:
10 nov 2019 18:13
b13ne ha scritto:
10 nov 2019 17:57

Ad essere precisi (ma non si poteva appesantire la recensione oltre misura) doveva fare Pilade col primo cast e Pirro nell'unica replica del secondo. Cosa che già fa pensare...
Già! Pirro è un ruolo monstre nel Rossini serio...pensare che un comprimario possa cantare in modo decente "Balena in man del figlio" è pura follia: e infatti...
Pilade è sicuramente meno comprimario di Attalo, tenendo anche conto che il ruolo fu creato per Ciccimarra, sarà un ruolo secondario ma non certo un comprimario.
appunto: "comprimario" significa che non è un ruolo di protagonista, ma più importante di un ruolo secondario (come Attalo appunto)


Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

ZetaZeta
Messaggi: 667
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da ZetaZeta » 10 nov 2019 23:52

Usciti dalla replica vivi con miei cinquanta alunni.
Sul cast e sull'orchestra c'è poco da aggiungere alla recensione di Tredicine con la quale concordo quasi totalmente. Dico quasi perché a me Siracusa è piaciuto e non mi pare abbia avuto grossi problemi di intonazione. Irvin giustamente fischiato.
Occorre aggiungere una parola sulla Vendittelli che a me è piaciuta molto sia per la recitazione che per la voce e lo stile e non a caso ai ragazzi che non sono esperti il momento che è piaciuto di più è stato la grande scena di Ermione. Peccato che, come ora va di moda, si sia sentita la mancanza di qualche bell'acuto "tirato bene".
Detto questo, sono molto contento di aver ascoltato per la prima volta dal vivo questa opera che ha momenti musicali di altissimo rilievo e di aver dato questa possibilità ai miei ragazzi, che mi pare si siano comportati molto bene e che spero abbiano apprezzato.

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 14076
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da mascherpa » 11 nov 2019 09:27

Visto lo spettacolo giovedì scorso. Mi pare d'averne già cancellato la memoria, se non per il nome di qualche cantante da evitare, con cura, in futuro. Da molti s'è parlato d'un tenore che "inosopportabilmente cresceva", ma se lo paragono alla voce scomposta, e sgradevolissima in acuto, della seconda donna, egli è da considerarsi un fuoriclasse... Insomma: per me giovedì è stato l'unico che fosse in ruolo.

L'occasione m'ha consentito di vedere a Napoli qualche edificio e rione che non conoscevo: è uno di grandi vantaggi dell'Italia poter compensare, quasi sempre, in altro modo la scontentezza lasciata dalla musica, ma per questa, in ispecie per l'opera, la strada è sempre più rigorosamente quella del Brennero.
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
paperino
Messaggi: 16638
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da paperino » 11 nov 2019 11:06

C'ero anch'io giovedì. Regia povera di idee (ma quando ce l'aveva sarebbe stato meglio che non ce l'avesse) e cantanti lasciati a sbrigarsela con quanto sapevano fare (in genere poco). Era la prima volta che mettevo piede al San Carlo (quando si entra nella sala si rimane folgorati da tanta bellezza) e se dovessi giudicare l'orchestra da questa prestazione dovrei essere piuttosto severo. Ma so (sentita in registrazioni) che può essere molto più efficiente. De Marchi non riesce a rendere la forza espressiva dell'opera e nelle sue mani Ermione sembra Demetrio e Polibio o giù di lì. Le parti minori sono quasi tutte dignitose con l'eccezione di Loconsolo, buon Fenicio. La Meade ha una gran voce e se la cava quasi sempre con onore anche nella coloratura di forza. Dovrebbe però urgentemente migliorare la pronuncia, perché un ruolo del genere richiede recitativi scolpiti che perdono forza se non eseguiti in un buon italiano. Altri handicap sono alcune sbracature veristeggianti, la capacità attoriale assai limitata e un fraseggio a corrente alternata (efficace in certi slanci ma in genere carente di sottigliezza) che la penalizza in uno dei caratteri più complessi del teatro rossiniano. Di Irvin è già stato detto tutto. Ho trovato invece abbastanza buona la Iervolino, anche se Andromaca (contrariamente alla tragedia di Racine da cui è stata tratta l'opera) è il personaggio meno riuscito, anche musicalmente, e più di tanto è impossibile cavarne (è già successo in passato anche con illustri precedenti). Quanto a Siragusa a questo punto della carriera (ma anche quando era al suo meglio credo la parte fosse "troppo" per lui) fatica a rendere Oreste, anche se l'impegno è molto.
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 14076
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da mascherpa » 11 nov 2019 11:24

paperino ha scritto:
11 nov 2019 11:06
Ho trovato invece abbastanza buona la Iervolino, anche se Andromaca (contrariamente alla tragedia di Racine da cui è stata tratta l'opera) è il personaggio meno riuscito, anche musicalmente, e più di tanto è impossibile cavarne (è già successo in passato anche con illustri precedenti).
Riconosco che se non esistessero acuti nella parte di Andramaca, la cantante non mi sarebbe riuscita sgradevole: ma da questo a dar la "colpa" all'autore anziché all'interprete, per me ce ne passa...
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
paperino
Messaggi: 16638
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da paperino » 11 nov 2019 11:42

mascherpa ha scritto:
11 nov 2019 11:24
paperino ha scritto:
11 nov 2019 11:06
Ho trovato invece abbastanza buona la Iervolino, anche se Andromaca (contrariamente alla tragedia di Racine da cui è stata tratta l'opera) è il personaggio meno riuscito, anche musicalmente, e più di tanto è impossibile cavarne (è già successo in passato anche con illustri precedenti).
Riconosco che se non esistessero acuti nella parte di Andramaca, la cantante non mi sarebbe riuscita sgradevole: ma da questo a dar la "colpa" all'autore anziché all'interprete, per me ce ne passa...
Non parlavo di scrittura vocale, ma di valore musicale. La stessa Horne non ne cavò granché. Quanto agli acuti molti erano interpolati dalla stessa Iervolino e non scritti (e non li ho trovati così orribili).
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 14076
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da mascherpa » 11 nov 2019 11:58

paperino ha scritto:
11 nov 2019 11:42
Quanto agli acuti molti erano interpolati dalla stessa Iervolino e non scritti (e non li ho trovati così orribili).
Anche poco furba, quindi...
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

ZetaZeta
Messaggi: 667
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da ZetaZeta » 11 nov 2019 19:18

Mi pare che non abbiate ancora centrato uno dei principali problemi, ovvero che quella di fare dirigere Rossini ai barocchisti non è un'idea geniale, come dimostrano anche le critiche a Dantone.

Dr.Malatesta
Messaggi: 3134
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da Dr.Malatesta » 11 nov 2019 21:56

ZetaZeta ha scritto:
11 nov 2019 19:18
Mi pare che non abbiate ancora centrato uno dei principali problemi, ovvero che quella di fare dirigere Rossini ai barocchisti non è un'idea geniale, come dimostrano anche le critiche a Dantone.
De Marchi ha diretto molto Rossini e, francamente, era il minore dei problemi (sempre meglio di Zedda)
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

ZetaZeta
Messaggi: 667
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da ZetaZeta » 11 nov 2019 23:44

Dr.Malatesta ha scritto:
11 nov 2019 21:56
ZetaZeta ha scritto:
11 nov 2019 19:18
Mi pare che non abbiate ancora centrato uno dei principali problemi, ovvero che quella di fare dirigere Rossini ai barocchisti non è un'idea geniale, come dimostrano anche le critiche a Dantone.
De Marchi ha diretto molto Rossini e, francamente, era il minore dei problemi (sempre meglio di Zedda)
Minore o maggiore, sempre un problema è.
Quanto a Zedda, indipendentemente dalle sue doti di direzione, credo che gli si debba molto.

Rispondi