West Side Story a Santa Cecilia

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Rispondi
marco_
Messaggi: 108
Iscritto il: 21 gen 2018 14:19

West Side Story a Santa Cecilia

Messaggio da marco_ » 12 ott 2018 22:14

Serata indimenticabile, grazie a Pappano che ha profuso energia con concentrazione e precisione mostruose.

Affronta West Side Story quasi fosse la sua musica del cuore, che convinzione e senso di dignità! Come scordare il vortice del mambo, l’ampiezza degli ovali che disegna con le braccia in ‘Maria’, la tensione della sua bacchetta nel salire all’acuto di Tony, il travolgente coro delle portoricane, le tinte wagneriane nel matrimonio, l’ineluttabilità degli omicidi, i rubati in ‘I feel pretty’, il nitore di ‘Somewhere’, il finale spettrale. L’orchestra lo asseconda come teleguidata, con percussioni e ottoni notevoli.

È un’esecuzione in forma semiscenica, coi solisti che si muovono su una pedana rialzata dietro all’orchestra, i cori sparpagliati a semicerchio, e luci cangianti. Le orchestrali e le coriste vestono abiti colorati anni ‘50; sente un po’ la mancanza di ballerini. Bravissima la Sierra, una Maria ideale nel dire e nei colori. Efficaci la Architto e la Akhmetshina in Anita e Rosalia; mi è sembrato invece debole il Tony di Shrader, nella caratterizzazione come nei centri della voce. Pappano si esibisce in Krupke con berretto e fischietto.

Successo frizzante dopo ogni pagina e al termine.



daphnis
Messaggi: 1349
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: West Side Story a Santa Cecilia

Messaggio da daphnis » 15 ott 2018 14:40

Confermo quanto scritto da Marco, e ho inoltre letto la recensione di OC del Falstaff meravigliosamente allestito e diretto da Ivan Fischer a Vicenza con un Ambrogio Maestri da leggenda.
Fra sabato a Roma e domenica a Vicenza posso affermare senza timore di esagerare di aver vissuto un intero weekend fra i più entusiasmanti da quando ascolto musica. Una due giorni di autentica vertigine musicale.
Fra l'altro, è interessante notare, in entrambi gli "allestimenti" la piena interazione dei due straordinari direttori con le orchestre e gli interpreti vocali. Ciò che, soprattutto nel Falstaff a Vicenza, ha assunto la connotazione del "mai visto e mai ascoltato".
Trionfali accoglienze di pubblico, all'Auditorium e al Teatro Olimpico. E son ricordi che restano per la vita.

marco vizzardelli
Ultima modifica di daphnis il 15 ott 2018 22:39, modificato 1 volta in totale.

proiets
Messaggi: 66
Iscritto il: 12 giu 2006 12:39

Re: West Side Story a Santa Cecilia

Messaggio da proiets » 15 ott 2018 18:25

Anch'io confermo quanto scritto da Marco. Spettacolo entusiasmante. Si può discutere a lungo sull'opportunità di eseguire con queste modalità West side story, ma il risultato non ammette dubbi e va detto che il vero valore aggiunto dell'operazione è stato Pappano, il quale ha diretto questa musica come l'avesse nel sangue, seguito meravigliosamente e senza alcuna "rigidità classica" dall'orchestra.

Rispondi