mondiali RUSSIA 2018

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

fracapi
Messaggi: 1711
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

mondiali RUSSIA 2018

Messaggio da fracapi » 27 giu 2018 19:41

[vimeo]https://video.repubblica.it/dossier/mon ... 077/309711[/vimeo]

:piango3 .. piango insieme a loro 8) ( :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: )



fracapi
Messaggi: 1711
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: mondiali RUSSIA 2018

Messaggio da fracapi » 27 giu 2018 20:02



quest' uomo : FOR PRESIDENT !

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 556
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: mondiali RUSSIA 2018

Messaggio da massenetiana » 27 giu 2018 20:27

Godo :D :D
Prevedo una vittoria del Brasile.
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

fracapi
Messaggi: 1711
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: mondiali RUSSIA 2018

Messaggio da fracapi » 01 lug 2018 17:58


.. macche' presindent.. quest'uomo : KING

sono davvero dispiaciuto :D per l'uscita della spagna e del suo meraviglioso gioco tiki taka 8)
oggi piango con tutto il popolo sportivo spagnolo :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin :pin

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16302
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: mondiali RUSSIA 2018

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 01 lug 2018 18:53

Ahahah ... io spero che lo vinca la Russia, anche se come squadra è sinceramente scarsa ma proprio scarsa.

fracapi
Messaggi: 1711
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: mondiali RUSSIA 2018

Messaggio da fracapi » 01 lug 2018 19:44

perche' contento di spagna fuori .. leggette questo articolo del piu' famoso giornalista calcistico spagnolo dopo la nostra QUARTA VITTORIA AL MONDIALE.. ricordo Vittorie ITALIA : 4 -- vittorie spagna : 1
Invidia , albagia, acidia : El triunfo de la nada | Deportes | EL PAÍS
https://elpais.com › Deportes
Traduci questa pagina
9 lug 2006 - El triunfo de la nada. Italia, campeón gracias a la rueda de penaltis, tras una final dominada por Francia que ... Crónica:Alemania 2006 | Final ...
di : santiago segurola ( madrilista .. dove giocava Zidane )...
.. a proposito il tiki -taka FA' SCHIFO!!!!!!!! 40 passagi per avanzare di 1 metro.

Traduzione .: Berlino 9 luglio 2006 - 22:50 CEST
L'Italia ha vinto ai calci di rigore e Cannavaro ha alzato la Coppa del Mondo. Sarà registrato nella storia del torneo. Sarà celebrato con entusiasmo nelle strade delle città italiane. Gli eroi di Berlino saranno sicuramente discussi e gli opportunisti si iscriveranno al risultato. Ma nessuno parli del calcio. L'Italia non esisteva Era una squadra piccola, destinata all'oblio. Si è rifugiato sulle corde per un'ora. Ha ammesso la sua enorme inferiorità alla potente Francia che è emersa nella seconda metà, guidata dal miglior Zidane degli ultimi anni. Per il grande Zidane, insomma. Ma nella sua ultima partita, la star francese non ha lasciato Berlino come un eroe. I suoi meriti indiscutibili sono stati distrutti dal suo assalto a Materazzi negli ultimi momenti della partita. Il giocatore che non perde mai il controllo del gioco ha tradito la sua reazione incontrollata, un colpo di testa al petto della centrale italiana, l'ultima cosa che sarà ricordata da Zidane in un campo di gioco. Un peccato

Germania speciale 2006
Forum della Coppa del mondo
ULTERIORI INFORMAZIONI
"L'Italia vive il delirio"
La Coppa è già in Italia

Le priorità degli italiani e dei francesi sono solitamente legate all'adempimento degli obblighi difensivi, con attenzione al disegno, all'uso dei dettagli, alla pressione, a tutto ciò che si riferisce allo sforzo. Per ragioni sconosciute, la Francia preferisce privilegiare quel modello al brillante gioco che si è svolto nella seconda parte e nell'estensione. L'Italia è più che altro il calcio di Gattuso, a cui non si adatta alla parodia. La sua figura è sempre più importante. La Coppa del Mondo ha privilegiato il gatusismo come asse del calcio. Non è colpa di questo laborioso e intelligente centrocampista fuori dal campo, altruista e solidale all'interno. Gattuso è essenziale perché gli allenatori non possono vivere senza giocatori come lui. Muoiono per la gatussos. La cosa eccezionale è il Barça e la sua scuola. La cosa normale è l'Italia. La cosa normale è la Francia della prima volta. Lungi dal proporre un modo per mettere Henry o Zidane in condizioni favorevoli per sfruttare le loro grandi condizioni, sono costretti a fare l'impresa. E 'un peccato, perché la Francia migliora molto quando il suo gioco è ambientato attorno a Zidane e Henry, quando la squadra dimentica il suo stile faticoso per raggiungere un volo che è raramente permesso.

La magnifica Francia della seconda metà non ha avuto la stessa risposta in Italia. Al contrario. Ha ringraziato il generoso spiegamento francese per insediarsi nel profondo della sua cultura difensiva. L'Italia si sente a proprio agio in quel ruolo resistente che tanto porta i suoi avversari. L'attacco incasina e soprattutto il frequente attacco. L'Italia specula perfettamente con quella vecchia legge calcistica. È la ragione per la quale solitamente vince negli ultimi minuti, quando la squadra attaccante è invasa dalla fatica, dal disordine e dal punto di disperazione che caratterizza i generosi. Gli speculatori non diventano mai impazienti. Quando la Francia usciva dai suoi rigidi margini per giocare con classe e velocità, non c'era colore. Tuttavia, ha sempre pianificato la figura vincente in contropiede. In altre parole, dalla vecchia Italia: un gioco da annoiare e un minuto da vincere.

fracapi
Messaggi: 1711
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: mondiali RUSSIA 2018

Messaggio da fracapi » 01 lug 2018 20:07

continuo dell'articolo :


L'incontro è sfuggito ai profitti della Francia. Non è successo quando ha trovato il suo obiettivo iniziale. Zidane ha trasformato il rigore in un capolavoro, per quello che ha fatto e per chi lo ha fatto. Buffon è un porterazo. Intimidisce. Ma Zidane lo ingannò con eleganza, sangue freddo e una dose di incertezza. La palla colpì la base della traversa, rimbalzò all'interno della porta e tornò in campo. La linea aveva un buon occhio. Era un obiettivo La cosa brutta di questo obiettivo è che ha tirato fuori l'anima cauta di una squadra che può giocare molto bene. Non è un sospetto. Nella ripresa ha corso in Italia con un calcio di alto livello. L'Italia ha giocato una cosa molto curiosa: cercare l'angolo. Preferiva portare la palla in un angolo e aspettare la solita goffaggine di Abidal. Il terzino sinistro francese è stato superato dal torneo sin dalla prima partita. Ha concesso tre calci d'angolo che stavano per distruggere la sua squadra. Ogni angolo era un dramma per i francesi. Materazzi ha segnato il pareggio in un colpo di testa. Toni si schiantò contro la traversa. Gli italiani hanno visto una miniera e non si sono dedicati a nient'altro. Il tipico peñazo che giustifica i risultati dei lettori di profitto.

L'Italia ha iniziato la partita con la consueta produzione di Materazzi. Ha lanciato quattro palle dal suo campo nei primi dieci minuti. Tutto senza destino Ma il tono è l'opposto dello sviluppo. Non si incasina. Il quadro difensivo è ancora in vigore. Se tutte le squadre facessero la stessa cosa dell'Italia, il calcio sarebbe una terribile partita di tennis tra due materazzi. L'uomo ha abbandonato la catapulta perché l'Italia ha perso e aveva bisogno di più delle palle maleducate. Ha trovato la soluzione in Abidal e il suo assurdo interesse nel concedere le curve. Materazzi pareggia, cioè qualcuno a testa, e il partito ha portato a una routine in cui Zidane e Henry subito dovuto lavorare un miracolo in ogni raid. Di fronte, Cannavaro è stato nuovamente confermato come la migliore difesa della Coppa del Mondo con Thuram. Anche Zambrotta non è stato lontano dalla perfezione. E Buffon non ha commesso un errore. In quello, l'Italia era anche molto italiana. Il resto era riservato a un grande Gattuso. Ma un grande Gattuso significa che cosa significa.

La maestosa esibizione di Zidane è stata emozionante. Il suo vergognoso assalto a Materazzi era detestabile negli ultimi momenti della partita. Il vecchio insegnante fu vittima degli attacchi incontrollati di rabbia che hanno caratterizzato la sua carriera. L'ammirazione che ha prodotto come giocatore è stata macchiata troppe volte dalle sue premature reazioni. Fino al suo famigerato colpo di testa verso la centrale italiana, Zidane era stato l'eroe della partita. Sembrava al culmine della sua carriera, e non la notte del suo addio. Ha iniziato a lanciare passaggi qui e là, tutto ciò che la sua squadra aveva bisogno. Alcuni di scarica, altri di medio raggio, alcuni profondi, tutti intelligenti. Un orologio con gli stivali. Più avanti, Henry minacciato su diverse azioni per insuperabili Cannavaro, che avevano bisogno di tutte le sue risorse per sostenere la difesa italiana. Non c'erano notizie dell'attacco. Neppure i suoi centrocampisti. Neanche Gattuso brillava. Quando Zidane ha deciso di essere Zidane, Gattusso è scomparso dalla mappa. In Italia, che è stato più volte sull'orlo della sconfitta -Buffon obiettivo fatto un miracolo per deviare un colpo di testa di Zidane, Ribery non è riuscito a mettere la palla in un angolo in un dogfight con il portiere, ha servito solo la versione difensivo. Tutta quella storia degli attaccanti che entrano per vincere la partita è una storia. Entrò tutta la cavalleria di Del Piero, Iaquinta e compagnia, ma non aiutò. L'Italia non ha visto la palla nel secondo tempo, o negli straordinari. E 'stato un grande monologo dalla Francia.
_________________________________________________________________________________________________________________-

le parole dei perdenti invidiosi si commentano da sole...... fanno molto piacere le scuse dei perdenti ai VINCITORI !!!!

P.S: l'autore dell'articolo dimentica la vittoria per il 2 - 0 in casa dei tedeschi in semifinale, in una partita da tutti definita LEGGENDARIA , dimentica che la francia in semifinale vinse 1-0 con un rigore dubbio sui Porteghesi .. e che riusci a farci un goal SOLO su rigore inesistente con Noi che predemmo una traversa e con un goal valido annullatoci...... ma sopratutto che la francia vinse il suo UNICO mondiale nel 1988 contro i nostri 4 , con con GRANDISSIMO CULLO ai rigori contro di NOI . Chi di spada ferisce di spada perisce.

fracapi
Messaggi: 1711
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: mondiali RUSSIA 2018

Messaggio da fracapi » 06 lug 2018 20:56

... che goduria vedere il brasile andare a casa a ritmo di samba :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16302
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: mondiali RUSSIA 2018

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 07 lug 2018 16:42

fracapi ha scritto:
06 lug 2018 20:56
... che goduria vedere il brasile andare a casa a ritmo di samba :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:
Quoto al 100%.

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 556
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: mondiali RUSSIA 2018

Messaggio da massenetiana » 07 lug 2018 22:59

In seguito all'eliminazione del Brasile, faccio un altro pronostico:
vince la Francia.
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Rispondi