2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Rispondi
Avatar utente
Berlioz
Messaggi: 21976
Iscritto il: 03 giu 2003 11:36
Località: Amsterdam

Re: 2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Messaggio da Berlioz » 08 ago 2018 07:15

paperino ha scritto:
07 ago 2018 17:43
Berlioz ha scritto:
06 ago 2018 16:40
Le voci che girano qui ad Amsterdam concordano sul fatto che dal punto di vista artistico non sarà rimpianto.
Ma me lo sono sognato o ho letto in passato recensioni entusiastiche dei suoi concerti ad Amsterdam?
Intendevo dire che non sarà rimpianto dall'orchstra. Però poco fa, a quanto pare, aveva rinnovato il contratto per altri 4 anni.

Dicono tutto e il contrario di tutto.


Al sesso non si applica il Principio di Esclusione di Pauli.

Robertino
Messaggi: 16
Iscritto il: 20 ott 2017 07:20

Re: 2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Messaggio da Robertino » 09 ago 2018 07:37

IL TEMPO E' GALANTUOMO, come dice un vecchio proverbio, per cui spero vivamente che Gatti riesca nei prossimi mesi a dimostrare la sua buona fede ed a far decadere o ridimensionare tutte ( o almeno gran parte) delle accuse che gli sono state mosse in questi giorni.
Il suo CV di Direttore Musicale, purtroppo, rimarrà comunque 'macchiato' da questo licenziamento improvviso dalla direzione dell' orchestra di Amsterdam, per cui temo che la sua eventuale, futura candidatura alla sostituzione di Chailly come D.M. alla Scala sia stata però ' bruciata 'da questa brutta storia.
Peccato.

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13518
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: 2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Messaggio da mascherpa » 10 ago 2018 09:40

Robertino ha scritto:
09 ago 2018 07:37
Il suo CV di Direttore Musicale, purtroppo, rimarrà comunque 'macchiato' da questo licenziamento improvviso dalla direzione dell' orchestra di Amsterdam...
Considero molto attendibile una delle tante affermazioni che ho letto in rete, secondo la quale l'intera vicenda sarebbe lo sbocco, del tutto improprio, d'un braccio di ferro tra il maestro Gatti e parte della KCO sull'interpretazione delle sinfonie di Mahler (un campo nel quale, per loro ragioni in parte oggettive perché... cronologiche, alcuni soloni di Amsterdam si considerano depositari del Verbo), e del concreto timore che i danarosi sponsor americani s'annoiassero ai tempi lenti di Gatti durante la prossima tournée. Se le cose stanno davvero cosí, il curriculum che uscirà insozzato dalla vicenda non sarà quello del direttore, ma quello della famosissima orchestra — non diversamente da come il comunicato della direzione della MCO, che letto qui sopra e m'ha lasciato stupefatto al punto di non poter escludere si tratti d'un falso, getterebbe, se vero, una luce sinistra sulla mentalità di chi presiede oggi a quest'ultima orchestra.

Chiunque ha seguito il Forum in questi ultimi anni sa bene che non scrivo queste cose per simpatia musicale verso Gatti, un direttore che ben raramente m'ha convinto a fondo (e le mie riserve m'hanno spesso guadagnato, in questo Forum, goffi e patetici insulti), ma perché la vicenda m'ha profondamente disgustato, non tanto per la scorrettezza nei confronti del condannato senza processo, che certamente ha le spalle abbastanza grosse per difendersi da solo, ma per l'uso strumentale che è stato sfacciatamente fatto e si continua allegramente a fare delle sue presunte "vittime".
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Fafner
Messaggi: 37
Iscritto il: 13 lug 2010 19:21

Re: 2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Messaggio da Fafner » 10 ago 2018 19:09

Intanto Lucerna ha annunciato i sostituti per i 2 imminenti concerti. Il primo lo dirigerà Honeck, per il secondo cambio totale di programma: Haitink dirigerà la Nona di Mahler.

mario
Messaggi: 794
Iscritto il: 05 ago 2010 12:06
Località: Linbiate (MB)

Re: 2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Messaggio da mario » 10 ago 2018 22:31

mascherpa ha scritto:
10 ago 2018 09:40
Robertino ha scritto:
09 ago 2018 07:37
Il suo CV di Direttore Musicale, purtroppo, rimarrà comunque 'macchiato' da questo licenziamento improvviso dalla direzione dell' orchestra di Amsterdam...
Considero molto attendibile una delle tante affermazioni che ho letto in rete, secondo la quale l'intera vicenda sarebbe lo sbocco, del tutto improprio, d'un braccio di ferro tra il maestro Gatti e parte della KCO sull'interpretazione delle sinfonie di Mahler (un campo nel quale, per loro ragioni in parte oggettive perché... cronologiche, alcuni soloni di Amsterdam si considerano depositari del Verbo), e del concreto timore che i danarosi sponsor americani s'annoiassero ai tempi lenti di Gatti durante la prossima tournée. Se le cose stanno davvero cosí, il curriculum che uscirà insozzato dalla vicenda non sarà quello del direttore, ma quello della famosissima orchestra — non diversamente da come il comunicato della direzione della MCO, che letto qui sopra e m'ha lasciato stupefatto al punto di non poter escludere si tratti d'un falso, getterebbe, se vero, una luce sinistra sulla mentalità di chi presiede oggi a quest'ultima orchestra.

Chiunque ha seguito il Forum in questi ultimi anni sa bene che non scrivo queste cose per simpatia musicale verso Gatti, un direttore che ben raramente m'ha convinto a fondo (e le mie riserve m'hanno spesso guadagnato, in questo Forum, goffi e patetici insulti), ma perché la vicenda m'ha profondamente disgustato, non tanto per la scorrettezza nei confronti del condannato senza processo, che certamente ha le spalle abbastanza grosse per difendersi da solo, ma per l'uso strumentale che è stato sfacciatamente fatto e si continua allegramente a fare delle sue presunte "vittime".
Anche se condivido quanto scrivi temo che la vicenda danneggi Gatti ben più di quanto danneggi il Concertgebouw.
Non sarei stupito se anche il ventilato (da una nostra illustre forumista) Ring a Bayreuth svanisse nel nulla.

daphnis
Messaggi: 1349
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: 2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Messaggio da daphnis » 11 ago 2018 01:35

E così... Bernard Haitink.
A 90 anni, prestarsi a fare la parte di chi si pasce dell'assassinio (o se così non va bene: della disgrazia) di un collega? Ne ha bisogno, alla sua età? O deve dimostrare qualcosa? Comunque sia, notevole caduta di stile. E l'altro, il pretesco Honeck? (direttore che peraltro musicalmente apprezzo). Bell'ambientino, la musica. Applausi.
E non ditemi: qualcuno doveva ben subentrare. Il cinismo della compagine olandese mette i brividi. Ma il vecchio Bernard... suvvia! Che fame!


marco vizzardelli

Fafner
Messaggi: 37
Iscritto il: 13 lug 2010 19:21

Re: 2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Messaggio da Fafner » 11 ago 2018 10:37

E che avrebbero dovuto fare, annullare tutti i concerti o suonare senza direttore?? Haitink, Dudamel o Flor (dio ce ne scampi), avresti sollevato la stessa critica (a parte la questione di età). Tant'è che non ti va bene nemmeno Honeck.
Dai per scontato poi che sia il primo a cui sono andati a chiedere, e lui con occhi degni di zio Paperone abbia risposto "fameeee, siiii, soldiii". Nemmeno facile trovare un subentrante a così breve termine tra quelli conosciuti e attivi, il pubblico si sarebbe incazzato non poco nello spendere 320 franchi e trovarsi un signor nessuno a dirigere, Haitink ormai ha tempo libero, figuriamoci se avrebbe rifiutato una richiesta della sua orchestra. Non so se subentrerà anche altrove, ma a Lucerna è graditissimo. E cmq il suo Mahler non è propriamente una schifezza.

Dr.Malatesta
Messaggi: 2818
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: 2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Messaggio da Dr.Malatesta » 11 ago 2018 13:19

Premesso che ritengo fosse incomprensibile la presenza di Gatti su quel podio (ritenendolo personalmente un direttore mediocre) trovo assurda tutta la vicenda. Così come assurdo e vergognoso è ciò che è accaduto a Levine o Kevin Spacey o ad altre vittime di questa caccia alle streghe scatenata da una guitta senza talento e dalla consueta ottusità made in USA. Credo, purtroppo, che teatri e orchestre non abbiano scelta: una volta azionato il tritacarne di giornali, web e suffragette è impossibile per loro non considerare tutto ciò. A rischio di perdere sponsor e pubblico. Credo che per Gatti sia la pietra tombale sulla carriera, e anche se è un direttore che non mi piace per nulla, lo trovo molto ingiusto. Probabilmente perderà il podio anche della MCO e gli ingaggi internazionali (ovviamente pure Bayreuth). E ci scommetto che pure a Roma si vedrà poco (vista l’amministrazione così “sensibile” ai capricci della rete). Poi quando tutto sarà dimenticato e smentito chi chiederà scusa? Chi restituirà a Gatti la carriera persa? Per fortuna Bernstein, Karajan e altri sono vissuti in altri tempi.
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

daphnis
Messaggi: 1349
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: 2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Messaggio da daphnis » 11 ago 2018 18:40

Con Matteo abbiamo, da sempre, pareri diversi sul direttore Gatti (ed è più che legittimo) ma vedo che concordiamo pienamente nel merito della questione. Hai citato Bernstein e anche Karajan. Vero: è una fortuna, per loro, che non siano operativi in questo tristissimo, bacchettone, ipocrita, moralista nuovo Medio Evo. Ve lo immaginate, il Lenny sessualmente allegrissimo e praticamente onnivoro, alle prese con l'odierna furia "moralizzatrice" ? Lo farebbero a pezzi. Per sua fortuna riposa in pace e noi ci siamo goduti tutta quanta la sua gloriosa attività musicale, senza che la Santa Inquisizione gli troncasse la carriera. O vogliamo parlare di Luchino Visconti e dei suoi attori? O di (sì!) Toscanini? Davvero mi sembra che siamo ad un delirio... oltretutto fondato sul nulla.

Che poi, se, anche fra i viventi, dovessimo andare a far la classifica dei più casti... Mah. Ridicolo, non fosse tragico. Dio ci salvi dai bacchettoni e dagli ipocriti.

marco vizzardelli

Avatar utente
notung
Messaggi: 19003
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: 2020/2022 - nuovi direttori musicali a Londra, Parigi e Milano?

Messaggio da notung » 11 ago 2018 19:24

Io sono costernato dal fatto che non potrò ascoltare Gatti a Lubiana, in un programma a dir poco stimolante.
Me ne frego invece dell’orchestra, perché quando sono in trasferta spesso portano la formazione primavera.
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

Rispondi