Stagioni 2018/2019

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Avatar utente
adiacca
Messaggi: 12
Iscritto il: 13 ago 2017 21:29
Località: Torino

Re: Stagioni 2018/2019

Messaggio da adiacca » 16 mag 2018 12:30

La stagione 2018-19 del Regio di Torino sarà presentata il 18 giugno.



otorino
Messaggi: 72
Iscritto il: 25 lug 2013 00:18

Re: Stagioni 2018/2019

Messaggio da otorino » 16 mag 2018 15:14

scala il 30 maggio e venezia il 21 giugno

Avatar utente
fabiopappa
Messaggi: 25
Iscritto il: 19 mar 2011 21:44
Località: napoli

Re: Stagioni 2018/2019

Messaggio da fabiopappa » 16 mag 2018 22:00

Napoli?

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 414
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Stagioni 2018/2019

Messaggio da massenetiana » 17 mag 2018 03:13

fabiopappa ha scritto:
16 mag 2018 22:00
Napoli?
Non si sa ancora niente... vuoi vedere che saremo gli ultimi?
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
davide devoti
Messaggi: 865
Iscritto il: 31 ott 2002 11:33
Località: Chiavari (GE)

Re: Stagioni 2018/2019

Messaggio da davide devoti » 18 mag 2018 21:55

massenetiana ha scritto:
17 mag 2018 03:13
fabiopappa ha scritto:
16 mag 2018 22:00
Napoli?
Non si sa ancora niente... vuoi vedere che saremo gli ultimi?
sicuramente non siete mai i primi... neppure sul rettangolo verde... :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :felice :felice :felice :felice :felice :felice

scusate l'OT
Come uomo è appena passabile, ma come donna........ è una vera chiavica!!!!
Dal film "Invito a cena con delitto".

fraaaa
Messaggi: 173
Iscritto il: 03 gen 2016 18:24

Re: Stagioni 2018/2019

Messaggio da fraaaa » 19 mag 2018 09:49

davide devoti ha scritto:
18 mag 2018 21:55
massenetiana ha scritto:
17 mag 2018 03:13
fabiopappa ha scritto:
16 mag 2018 22:00
Napoli?
Non si sa ancora niente... vuoi vedere che saremo gli ultimi?
sicuramente non siete mai i primi... neppure sul rettangolo verde... :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :felice :felice :felice :felice :felice :felice

scusate l'OT
Cosa c'entra?! Ha sbagliato forum?!
Poi, personalmente, non ho mai festeggiato le cose che ho comprato. Questione di gusti.

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 414
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Stagioni 2018/2019

Messaggio da massenetiana » 21 mag 2018 12:14

Meno titoli e tenitura più lunga: Rosanna Purchia, sovrintendente del San Carlo, annuncia una svolta nella programmazione. Occasione le 19 repliche consecutive di «Traviata» in programma da stasera (ore 19) al 20 giugno, un fatto straordinario se si pensa che di solito un'opera resta in scena non più di 5-6 sere e che lo stesso nuovo allestimento con la regia di Lorezo Amato, le scene di Ezio Frigerio e i costumi di Franca Squarciapino si è visto per 7 sere tra febbraio e marzo.
«Un'eccezione è stata fatta anche in occasione delle repliche aggiunte per My fair lady e per Bohème», aggiunge la Purchia. «Ma anche negli anni prossimi il cartellone sarà così, avremo sempre meno titoli. Non si dimenticheranno opere meno frequentate, ma in occasione di periodi particolari dell'anno cercheremo di portare in scena spettacoli particolarmente graditi dal pubblico. E faremo uno sforzo eccezionale garantendo un maggior numero di repliche per dare occasione anche a chi non frequenta abitualmente la lirica di trascorrere una serata al San Carlo, sempre nel segno della più alta qualità». Un fattore, questo, che sta a cuore anche al direttore artistico Paolo Pinamonti: «Naturalmente la qualità degli spettacoli è sacra, va sopra tutto. Quello che cambia è il metodo. Credo sia un dovere per un teatro come il San Carlo e di una fondazione lirica in questo momento saper coniugare le istanze di un teatro di stagione con i titoli che si rinnovano destinati al pubblico di abbonati, con alcuni titoli più celebri del repertorio da riproporre in particolari periodi dell'anno quando la città è piena di turisti i quali sono più attratti a visitare il nostro teatro grazie a opere più conosciute».
Qualche rarità in più la gradirei ma per il bene del teatro va bene anche così. Spero vivamente che la prossima stagione torni il Werther che manca dal 2007 (non dimenticherò mai la bellissima recita alla quale ho assistito quell'anno :love: )
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
b13ne
Messaggi: 8331
Iscritto il: 15 giu 2002 00:24

Re: Stagioni 2018/2019

Messaggio da b13ne » 21 mag 2018 16:48

Al San Carlo sempre più repliche di opere di grande richiamo. Niente di male -anzi- se l'intento non fosse collegato al preoccupante
anche negli anni prossimi il cartellone sarà così, avremo sempre meno titoli.
Vedete i garofani?

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 414
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Stagioni 2018/2019

Messaggio da massenetiana » 21 mag 2018 17:01

Beh che dire... speriamo bene almeno per la prossima stagione... certo se così fosse, sarebbe la fine anche qui, ahimè...
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

ugo54
Messaggi: 1909
Iscritto il: 19 dic 2002 19:22

Re: Stagioni 2018/2019

Messaggio da ugo54 » 21 mag 2018 17:26

Dunque, riassumendo:
a Torino faranno opere di repertorio aumentando le recite....
a Napoli faranno opere di repertorio aumentando le recite....
a Venezia reiterano da mo' opere del repertorio aumentando le recite in vari mesi dell'anno...
Tutto per compiacere il turista che "passando di lì" e "quasi quasi, non sapendo che fare..." e per modiche cifre poi, spesso irrisorie :roll: .....
E i melomani? Quelli tosti? Quelli che aspirano al supplizio in piedi e per qualche prima mondiale di "richiamo"....non so, qualche titolo a caso: "Ti vedo, ti sento, mi perdo"...."Fin de partie"....che resta?
Un De Leon per tutti i gusti?
Io grazie: pistacchio!!!
:D

Rispondi