Libro sul comò?

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Avatar utente
Misia
Messaggi: 2602
Iscritto il: 21 ott 2010 17:36
Località: Lazio

Re: Libro sul comò?

Messaggio da Misia » 11 dic 2018 12:08

Tosca ha scritto:
10 dic 2018 10:54
Ho appena finito di leggere Un calcio in bocca fa miracoli di Marco Presta; Einaudi: I coralli.
Ve lo consiglio!
Grazie, Tosca!
Io sto leggendo L'angelo della tempesta (Villette) di Charlotte Bronte, della quale avevo già letto gli altri romanzi. Mi sembra di essere tornata adolescente, sulla scia della tetralogia della LMA ma con meno buoni sentimenti e più ombre.


Dio non gioca a dadi con l'universo.
A. Einstein

Il Cosmo è anche dentro di noi. Siamo fatti di materia stellare. Noi siamo la via attraverso la quale il Cosmo conosce se stesso.
C. Sagan

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 27793
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Libro sul comò?

Messaggio da Tosca » 11 dic 2018 12:18

Grazie a te, Anna!
Ora sono alle prese con Eleanor Oliphant sta benissimodi Gail Honeyman. Dicono che sia un "capolavoro": vedremo :lol: in lista d'attesa ho alcuni capolavori veri (Moby Dick, Don Chisciotte, alcune cose di Dickens e via e via ).
Piuttosto, de Il canaro della Magliana sai dirmi qualcosa?
Immagine

Mala tempora currunt sed peiora parantur

Marilisa Marilì Lazzari

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13623
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Libro sul comò?

Messaggio da mascherpa » 11 dic 2018 12:36

Misia ha scritto:
11 dic 2018 12:08
...più ombre.
«Piú ombre» nella stanza ove si legge possono conferire un gusto del tutto particolare al testo che si sta pensosamente affrontando.

Per quel che mi concerne, sto finendo d'un fiato L'officina della guerra d'Antonio Gibelli, un testo non recentissimo ma aggiornato, il cui sottotitolo recita: La Grande Guerra e le trasformazioni del mondo mentale.

In una nota ho trovato la notizia, per me surreale, che nel settembre del 1918 si celebrò a Budapest il Quinto congresso internazionale di psicanalisi. Spontaneo m'è venuto di supporre che gli epopti della costosa ma altresí lucrativa disciplina avessero scelto la location considerando che nel Regno d'Ungheria la disponibilità alimentare fu sempre eccellente, anche nelle circostanze piú avverse: ne farà fede, tra gli altri, Mario Rigoni Stern, che narra di salami magiari inopinatamente reperibili durante l'ultima (per ora) ritirata di Russia, talvolta trafugati con italico beneficio da qualche abile e insospettato paisà, di quelli che avevano badato a conservare le poche armi ben meglio che le salmerie...
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
Misia
Messaggi: 2602
Iscritto il: 21 ott 2010 17:36
Località: Lazio

Re: Libro sul comò?

Messaggio da Misia » 11 dic 2018 19:41

Tosca ha scritto:
11 dic 2018 12:18
Grazie a te, Anna!
Ora sono alle prese con Eleanor Oliphant sta benissimodi Gail Honeyman. Dicono che sia un "capolavoro": vedremo :lol: in lista d'attesa ho alcuni capolavori veri (Moby Dick, Don Chisciotte, alcune cose di Dickens e via e via ).
Piuttosto, de Il canaro della Magliana sai dirmi qualcosa?
Marilì, non l'ho letto. Ho visto i due film usciti quest'anno sul Canaro: quello di Garrone, che mi è piaciuto molto, e quello di Stivaletti (per quest'ultimo sono stata anche invitata sul set), quindi per ora non ho stimoli a leggere anche il romanzo, che vedo è stato scritto con il commissario che ha arrestato il Canaro, ma per esperienza personale indiretta, tra chi ha condotto le indagini e fatto gli arresti e lo scrittore e/o sceneggiatore, "comanda" quest'ultimo e ci mette molto del suo. Comunque, non è cosa che interessi chi legge un romanzo, altrimenti piuttosto farebbe una ricerca d'archivio :D
mascherpa ha scritto:
11 dic 2018 12:36
Misia ha scritto:
11 dic 2018 12:08
...più ombre.
«Piú ombre» nella stanza ove si legge possono conferire un gusto del tutto particolare al testo che si sta pensosamente affrontando.
Sono assolutamente d'accordo.
Dio non gioca a dadi con l'universo.
A. Einstein

Il Cosmo è anche dentro di noi. Siamo fatti di materia stellare. Noi siamo la via attraverso la quale il Cosmo conosce se stesso.
C. Sagan

Avatar utente
Misia
Messaggi: 2602
Iscritto il: 21 ott 2010 17:36
Località: Lazio

Re: Libro sul comò?

Messaggio da Misia » 31 dic 2018 11:58

Prima di ricadere chissà per quanto tempo nel giro dei soliti noti (cioè notoriamente a me cari), ho deciso di indugiare ancora un po' nella lettura dei classici e così da Charlotte Bronte sono passata ad Anne Bronte, la più bistrattata delle tre sorelle B. ma, mi sembra, la più moderna, certo senza la forza narrativa e la passione di Emily, e senza la fine capacità di introspezione psicologica di Charlotte, ma tratta un tema coraggioso per l'epoca: una donna si sceglie il marito contro il parere della famiglia e poi, scoperto che è affettivamente immaturo ed egoista e per di più la cornifica, prende il figlio e scappa, affrontando a testa alta condanne sociali, malelingue, morbosità ecc. Il titolo del romanzo è La signora di Wildfell Hall.
Dio non gioca a dadi con l'universo.
A. Einstein

Il Cosmo è anche dentro di noi. Siamo fatti di materia stellare. Noi siamo la via attraverso la quale il Cosmo conosce se stesso.
C. Sagan

pbialetti
Messaggi: 423
Iscritto il: 24 mar 2011 09:45
Località: Berlino

Re: Libro sul comò?

Messaggio da pbialetti » 01 gen 2019 21:59

Oggi è morto a 92 anni Edgar Hilsenrath. Ebreo scampato all‘Olocausto, è rientrato in Germania perché non poteva separarsi dalla lingua nella quale voleva scrivere. Il suo romanzo atrocemente grottesco „Il nazista e il barbiere“ resta per me uno dei libri più originali e sconvolgenti sul tema del nazismo e non solo. Il libro destò al suo apparire anche indignazione tanto che non gli fu facile trovare un editore. Altrettanto memorabile „Notte“, nel quale si ispirò alla sua esperienza in un ghetto durante la guerra e “La fiaba dell‘ultimo pensiero“ dedicato al genocidio degli armeni.

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13623
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Libro sul comò?

Messaggio da mascherpa » 02 gen 2019 17:13

pbialetti ha scritto:
01 gen 2019 21:59
Oggi è morto a 92 anni Edgar Hilsenrath.
Ho súbito ordinato il libro di cui hai scritto e non avevo notizia. Grazie della segnalazione, Bialetti, e buon anno!
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

pbialetti
Messaggi: 423
Iscritto il: 24 mar 2011 09:45
Località: Berlino

Re: Libro sul comò?

Messaggio da pbialetti » 02 gen 2019 19:05

mascherpa ha scritto:
02 gen 2019 17:13
Bialetti, e buon anno!
Altrettanto!
"Der Nazi und der Friseur" è scritto in modo grezzo e quasi sempre sgradevole e penso sia riuscito a far incazzare i neonazisti, i tedeschi in generale (perché si riteneva allora che non si potesse scrivere qualcosa di così grottesco sull'argomento) e probabilmente anche i sionisti. Come ho detto, io lo ritengo un capolavoro, anche perchè non credo esista niente di simile. Mi saprai dire. Forse solo "Le benevole" di Littel ha osato un approccio altrettanto provocatorio al tema, ma con una scrittura e un progetto di tutt'altro genere. Hilsenrath era comunque un personaggio molto interessante

Io intanto ho finito "Berta Isla" di Javier Marías, di cui avevo letto meraviglie. Di questo autore non avevo ancora mai letto nulla. Si tratta in effetti di un gran bel libro, ma bisogna lasciarsi andare nel ritmo lentissimo e nelle molte elucubrazioni e allora si finisce per immergersi nella storia e nei personaggi.

Avatar utente
Misia
Messaggi: 2602
Iscritto il: 21 ott 2010 17:36
Località: Lazio

Re: Libro sul comò?

Messaggio da Misia » 02 gen 2019 21:29

pbialetti ha scritto:
02 gen 2019 19:05

Javier Marías
Io ho letto Tutte le anime
pbialetti ha scritto:
02 gen 2019 19:05

...nel ritmo lentissimo e nelle molte elucubrazioni...
Ecco, non saprei descriverlo meglio.
Dio non gioca a dadi con l'universo.
A. Einstein

Il Cosmo è anche dentro di noi. Siamo fatti di materia stellare. Noi siamo la via attraverso la quale il Cosmo conosce se stesso.
C. Sagan

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13623
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Libro sul comò?

Messaggio da mascherpa » 03 gen 2019 08:00

Di Javier Marías trovai molto coinvolgenti i primi romanzi usciti in Italia, mi pare negli anni Novanta (Un cuore così bianco, con le vicende di surrealismo politico e la vigorosa quanto ambigua figura del vecchio franchista Ranz; Tutte le anime, spaccato di vita inglese nel periodo Thatcher, come poteva vederla un giovane insegnante di spagnolo a Oxford; Domani nella battaglia pensa a me, forse quello riuscito meglio, nella commistione inscindibile di quotidiano e assurdo, nell'indagine sottile dei forti legami tra i "cogiacenti", concetto ripreso dall'antico diritto gaelico che, a dire di Marías, così indicava coloro che hanno avuto o hanno rapporti non occasionali con la stessa donna e ne sono, o divengono consapevoli).
Questo m'indusse a procurarmene tutto quel che usciva. In séguito, però, l'equilibrio tra narrazione e digressione sembra essere andato smarrirsi proprio nel senso che avete già detto voi, nonostante i pregi indubbi dell'ampio Il tuo volto domani, in tre tomi. Così i "non letti" e i "rinviati" si sono accresciuti di numero nello scaffale...
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Rispondi