Turandot a Bologna

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
cabaletta64
Messaggi: 80
Iscritto il: 15 set 2014 18:10
Località: Treviso

Re: Turandot a Bologna

Messaggio da cabaletta64 » 06 giu 2019 21:29

violamargherita ha scritto:
06 giu 2019 09:29
cabaletta64 ha scritto:
05 giu 2019 23:00
Fa sorridere che tra noi del forum discutiamo sulla scena finale dell'opera.
Tra un sorriso e l'altro, mi dite cosa ne pensate del finale di Hai Wei-Ya?

Non conoscevo questo finale, è molto attinente a quello di Alfano, c'è qualche cineseria musicale, ma è gradevole all'ascolto, e direi preferibile a quello sonnolento di Luciano Berio, bella la scenografia e con Rudy Park sempre generoso, brava anche la Turandot.



cabaletta64
Messaggi: 80
Iscritto il: 15 set 2014 18:10
Località: Treviso

Re: Turandot a Bologna

Messaggio da cabaletta64 » 06 giu 2019 21:33

Neldìdellavittoria ha scritto:
06 giu 2019 11:17
cabaletta64 ha scritto:
05 giu 2019 23:00
...devo dar ragione al commento di un spettatore durante la diretta streaming, qui Turandot funge da colonna sonora al film proiettato alle spalle dei cantanti.
Ovviamente ogni parere in merito è legittimo, ma avendola vista dal vivo a Bologna due giorni fa l'effetto per me è stato esattamente opposto.
cabaletta64 ha scritto:
05 giu 2019 23:00
La chiudiamo alla morte di Liù?
Ma magari!
Sono sicuro che a teatro l'effetto sia molto migliore e soddisfacente rispetto a una diretta in streaming, ciò non toglie la mancanza di rispetto e dell'uso che se ne fa dell'autore e della sua opera da parte del regista e dei suoi collaboratori.
La chiudiamo con la morte di Liù? Magari!
Io sono dalla parte dei grandi direttori che in un passato nemmeno tanto lontano, hanno sempre eseguito Turandot completata da Alfano, senza farsi influenzare da registi dalle stravaganti idee.

cabaletta64
Messaggi: 80
Iscritto il: 15 set 2014 18:10
Località: Treviso

Re: Turandot a Bologna

Messaggio da cabaletta64 » 06 giu 2019 21:35

mascherpa ha scritto:
06 giu 2019 07:41
cabaletta64 ha scritto:
05 giu 2019 23:00
Fa sorridere che tra noi del forum discutiamo sulla scena finale dell'opera, va bene quella di Alfano?
Cosa ci sia da sorridere sulla questione come rappresentare un capolavoro incompiuto, mi riesce veramente difficile capirlo.

Ovvio che il finale d'Alfano (quale poi?) vada bene per chi crede non sia possibile distinguere la musica di Puccini da quella d'Alfano. Altrettanto ovvio che non vada bene a molti di quelli che riescono a distinguerla e ne percepiscono già l'attacco come un pugno nello stomaco; di costoro, qualcuno preferisce di gran lunga quando il finale non c'è, o anche quando ce n'è uno diverso. Con buona pace di tutti.
Ero sicuro, signor Vittorio, che Lei avesse qualcosa da dire su questa mia semplice osservazione che riguardava esclusivamente la messinscena dello spettacolo bolognese cosi fuori dalla tradizione e dallo spirito pucciniano, ma certamente non mi ero spiegato bene : al di là dell'esecuzione del finale di Alfano, a cui piovono critiche da tante parti, volevo sottolineare le ben poche critiche rivolte allo spettacolo in se stesso, in parole povere si critica Alfano da puristi musicali ma la regia e la messinscena scorre via come bere un bicchiere d'acqua fresca.
Non capisco questo ostracismo nei confronti del finale Alfano, quando opere come Les contes d'Hoffmann è un incompiuta dal suo autore ma poi portata a termine da Guiraud, e pare di ricordare pure con diverse versioni.
La Kovantscina ( tra le mie preferite) e terminata (per fortuna) da Rimskij-Korsakov, ci mettiamo pure il Principe Igor dove Borodin nella sua unica opera manco c'è riuscito a finirla ma credo sia stata terminata a quattro mani (fonte teatro Verdi Trieste), e anche l'Africaine di Meyerbeer ha avuto completamenti e rivisitazioni varie.
Se poi ci mettiamo anche la Carmen, dove i librettisti vari e anche Guiraud intervennero in modo deciso dopo la morte di Bizet.

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 781
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Turandot a Bologna

Messaggio da massenetiana » 06 giu 2019 21:40

cabaletta64 ha scritto:
06 giu 2019 21:35
opere come Les contes d'Hoffmann è un incompiuta dal suo autore ma poi portata a termine da Guiraud, e pare di ricordare pure con diverse versioni.
Fin troppe versioni...
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13984
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Turandot a Bologna

Messaggio da mascherpa » 06 giu 2019 21:42

Phantastic: mettiamoci anche una scimmia e paragoniamola a un binario morto, così siamo tutti ancora più contenti.
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13984
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Turandot a Bologna

Messaggio da mascherpa » 06 giu 2019 21:45

Neldìdellavittoria ha scritto:
06 giu 2019 11:17
cabaletta64 ha scritto:
05 giu 2019 23:00
La chiudiamo alla morte di Liù?
Ma magari!
Guarda caso, è quello che aveva scritto lo stesso Puccini, mi pare nell'ottobre del '24, quando s'era conto che non avrebbe potuto completare l'opera.
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Dr.Malatesta
Messaggi: 3084
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: Turandot a Bologna

Messaggio da Dr.Malatesta » 06 giu 2019 22:28

cabaletta64 ha scritto:
06 giu 2019 21:35
...Les contes d'Hoffmann è un incompiuta dal suo autore ma poi portata a termine da Guiraud, e pare di ricordare pure con diverse versioni.
La Kovantscina ( tra le mie preferite) e terminata (per fortuna) da Rimskij-Korsakov, ci mettiamo pure il Principe Igor dove Borodin nella sua unica opera manco c'è riuscito a finirla ma credo sia stata terminata a quattro mani (fonte teatro Verdi Trieste), e anche l'Africaine di Meyerbeer ha avuto completamenti e rivisitazioni varie.
Se poi ci mettiamo anche la Carmen, dove i librettisti vari e anche Guiraud intervennero in modo deciso dopo la morte di Bizet.
In realtà non è così: per nessuna delle opere che hai citato (in particolare Contes e Carmen)
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

Avatar utente
Giulio Santini
Messaggi: 473
Iscritto il: 02 mar 2016 17:29

Re: Turandot a Bologna

Messaggio da Giulio Santini » 06 giu 2019 22:33

mascherpa ha scritto:
06 giu 2019 21:42
Phantastic: mettiamoci anche una scimmia e paragoniamola a un binario morto, così siamo tutti ancora più contenti.
Mi chiedevo se la persona cui il messaggio era espressamente indirizzato si sarebbe preso il disturbo di confutarlo puntualmente: ce ne sarebbe stato molto da imparare (almeno nel mio caso!). Troppo forse anche per la sua usuale pazienza e disponibilità.

cabaletta64
Messaggi: 80
Iscritto il: 15 set 2014 18:10
Località: Treviso

Re: Turandot a Bologna

Messaggio da cabaletta64 » 07 giu 2019 19:33

Dr.Malatesta ha scritto:
06 giu 2019 22:28
cabaletta64 ha scritto:
06 giu 2019 21:35
...Les contes d'Hoffmann è un incompiuta dal suo autore ma poi portata a termine da Guiraud, e pare di ricordare pure con diverse versioni.
La Kovantscina ( tra le mie preferite) e terminata (per fortuna) da Rimskij-Korsakov, ci mettiamo pure il Principe Igor dove Borodin nella sua unica opera manco c'è riuscito a finirla ma credo sia stata terminata a quattro mani (fonte teatro Verdi Trieste), e anche l'Africaine di Meyerbeer ha avuto completamenti e rivisitazioni varie.
Se poi ci mettiamo anche la Carmen, dove i librettisti vari e anche Guiraud intervennero in modo deciso dopo la morte di Bizet.
In realtà non è così: per nessuna delle opere che hai citato (in particolare Contes e Carmen)
Ecco la negazione di fatti storici e documentati, per chi volesse approfondire con un po' di ricerca può verificare la veridicità di quanto da me scritto.

Dr.Malatesta
Messaggi: 3084
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: Turandot a Bologna

Messaggio da Dr.Malatesta » 07 giu 2019 23:14

cabaletta64 ha scritto:
07 giu 2019 19:33
Dr.Malatesta ha scritto:
06 giu 2019 22:28
cabaletta64 ha scritto:
06 giu 2019 21:35
...Les contes d'Hoffmann è un incompiuta dal suo autore ma poi portata a termine da Guiraud, e pare di ricordare pure con diverse versioni.
La Kovantscina ( tra le mie preferite) e terminata (per fortuna) da Rimskij-Korsakov, ci mettiamo pure il Principe Igor dove Borodin nella sua unica opera manco c'è riuscito a finirla ma credo sia stata terminata a quattro mani (fonte teatro Verdi Trieste), e anche l'Africaine di Meyerbeer ha avuto completamenti e rivisitazioni varie.
Se poi ci mettiamo anche la Carmen, dove i librettisti vari e anche Guiraud intervennero in modo deciso dopo la morte di Bizet.
In realtà non è così: per nessuna delle opere che hai citato (in particolare Contes e Carmen)
Ecco la negazione di fatti storici e documentati, per chi volesse approfondire con un po' di ricerca può verificare la veridicità di quanto da me scritto.
Informati meglio. Studia.
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

Rispondi