Esperienze surreali al Maggio Musicale

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
daphnis
Messaggi: 1615
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: Esperienze surreali al Maggio Musicale

Messaggio da daphnis » 21 dic 2018 02:21

Grazie a Violamargherita, perdo colpi, sto invecchiando, mi era sfuggito il Prediletto. Devo cercare un invito nei luoghi indicati (però, cavolo potevano segnalarlo, a Firenze!)
Grazie anche Umangialaio della segnalazione Pelleas, non ricordavo. Comunque, Esa Pekka è un graditissimo ritorno!
In tre giorni Firenze al top

marco vizzardelli



ZetaZeta
Messaggi: 600
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: Esperienze surreali al Maggio Musicale

Messaggio da ZetaZeta » 09 gen 2019 08:45

Ieri sono stato alla prova generale dell'Olandese con 120 alunni che sono rimasti contenti, grazie all'allestimento con molti e interessanti effetti speciali ed ottime scenografie, peraltro in linea con il libretto, con buona recitazione da parte del coro, meno dei singoli, che mi sono apparsi un po' impacciati, tranne la Owens.
Ottima l'orchestra ed il coro, mi sono piaciuti molto i due protagonisti. Il tenore mi pareva un po' sottotono.
Bello spettacolo, ci tornerei subito. Ottima occasione per portare a teatro persone che si avvicinano per la prima volta all'opera.

marcob35
Messaggi: 243
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: Esperienze surreali al Maggio Musicale

Messaggio da marcob35 » 11 gen 2019 18:31

Nudi al Maggio

In altra circostanza abbiam detto di un certo "mascherello" che cerca di applicare alla lettera il Regolamento del Teatro che è stato perfezionato in epoca Chiarot e pubblicato a pagina 128 dell'attuale programma generale. Niente bottigliette, niente corpi contundenti, niente corpi ingombranti in sala...
Egli-povero ragazzo-si affanna e più volte è saltato addosso a spettatori che in un accesso di tosse più che perdonabile, "disturbavano", sia pure senza volerlo.
Naturalmente le bottigliette sono di gran moda e continuano "imperterrite" come diceva Sordi.
Chiamasi "nevrosi", tanto quella del mascherello punitivo, tanto quella della signora o ragazzo che pensa di morir di sete prima della fine dell'atto.

Ora è inverno, freddino d'accordo. Gli spettatori arrivano infagottati. A Firenze esiste un servizio di guardaroba a terra e altro alle gallerie: un po' intasato ma funzionante. Comunque gratuito.
Ma una non piccola parte del pubblico si ostìna ad entrare ed andare al suo posto con il proprio piumino, piumotto, paltò, sciarpa, cappello, pelliccia, pellicciotto ed occupa la poltrona accanto e quella davanti, intasando e complicando la vita propria ed altrui.
La temperatura-come noto ai frequentanti fiorentini-è alta, pure d'estate addirittura: pericoli non se ne corrono.
Se ne corrono invece ostinandosi a varcare l'ingresso alle sale in cotal guisa.

Responsabili, direttori di sala, sovrintendente Chiarot: è così difficile obbligare le maschere a far lasciare forzatamente a tutti e indistintamente, abiti e quant'altro al guardaroba?
Perché in altre città e teatri si fa e a Firenze no?
Ah già, solito: "Nous sommes florentins"...
Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

ZetaZeta
Messaggi: 600
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: Esperienze surreali al Maggio Musicale

Messaggio da ZetaZeta » 11 gen 2019 18:58

Cheppalle....

albertolotti
Messaggi: 135
Iscritto il: 14 ott 2016 14:39

Re: Esperienze surreali al Maggio Musicale

Messaggio da albertolotti » 11 gen 2019 20:52

Basta! Non se ne può più! Anche i cappotti... :scemo

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15201
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: Esperienze surreali al Maggio Musicale

Messaggio da il_bonazzo » 13 gen 2019 17:36

A me non sembra un messaggio tanto peregrino, visto che la stessa cosa è successa anche a me e mi ha dato estremamente fastidio: una carampana che (oltretutto a recita già iniziata) ci ha fatti alzare dalla fila di platea per accomodarsi al suo posto, completamente intabarrata e che ha pensato bene di levarsi tutto l'ambaradan di capotto foulard e cappello solo dopo essere entrata in fila, in piedi e con tutta la calma del mondo.
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
b13ne
Messaggi: 8647
Iscritto il: 15 giu 2002 00:24

Re: Esperienze surreali al Maggio Musicale

Messaggio da b13ne » 14 gen 2019 16:17

Infatti, sarebbe buona norma fare come sempre si procede all'estero: tutti i soprabiti si lasciano al guardaroba, che però lì sono "i" guardaroba, lunghissimi e con numerosi addetti, per cui c'è poco disagio a riprendere le cose a fine spettacolo.
Vedete i garofani?

antuan
Messaggi: 1998
Iscritto il: 15 dic 2002 18:06
Località: Montecatini Terme
Contatta:

Re: Esperienze surreali al Maggio Musicale

Messaggio da antuan » 14 gen 2019 18:30

prima di tutto al nuovo teatro c'è freddo e non è vero che fa caldo, soprattutto nel cosiddetto foyer e nel bar, ma anche in sala non si scherza. in seconda ipotesi il guardaroba del teatro funziona benino proprio perchè la maggioranza delle persone fa self-service con i propri soprabiti. se tutti dovessero lasciare in guardaroba credo che ci vorrebbe molto tempo in più. A meno che ovviamente non si preveda un guardaroba ben più ampio con addetti molto più numerosi. ma personalmente preferirei che quel denaro fosse speso in modo migliore, magari nei cast artistici :D :D :D
ciao ciao

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 28081
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Esperienze surreali al Maggio Musicale

Messaggio da Tosca » 15 gen 2019 06:59

Il cappotto VA LASCIATO AL GUARDAROBA!
Sempre.
Immagine

Mala tempora currunt sed peiora parantur

Marilisa Marilì Lazzari

antuan
Messaggi: 1998
Iscritto il: 15 dic 2002 18:06
Località: Montecatini Terme
Contatta:

Re: Esperienze surreali al Maggio Musicale

Messaggio da antuan » 15 gen 2019 13:20

Io non ce lo lascio. MAI! (oppure rarissime volte)

Rispondi