Aiuto misericordioso per un neofita...

Si parla di danza classica

Moderatore: Berlioz

Rispondi
Avatar utente
fulvio
Messaggi: 2313
Iscritto il: 09 gen 2002 00:52

Aiuto misericordioso per un neofita...

Messaggio da fulvio » 21 apr 2008 23:41

Finalmente ho deciso di avvicinarmi al mondo del balletto. Fino ad oggi i miei approcci con quest'arte si sono limitati all'ascolto delle pagine musicali più importanti dei capolavori del genere (soprattutto Ciaikovskij) ed
ai balletti inseriti nelle opere che spesso ho trovato carini ma dalla funzione solo "decorativa" (passatemi il termine...) e quindi poco coinvolgente.
Adesso però mi sono proprio stancato di essere così ignorante su questa forma d'arte e così voglio finalmente capire ed apprezzare. Seguendo i consigli riportati su uno dei primi thread postati su questo forum all'epoca in cui venne inaugurato mi sono orientato verso il Lago dei cigni, balletto che secondo alcuni do voi potrebbe essere un ottimo punto di partenza per un neofita come me ed infatti mi sono procurato due video differenti di questo capolavoro:

- 1966 Nurejev e Fontaine

- 2004 Zakharova e Bolle

Ho scelto questi due allestimenti ovviamente perchè coinvolgevano dei nomi di ballerini famosi anche per un pubblico estraneo al genere specifico. Adesso ho bisogno del vostro aiuto per cercare di avvicinarmi in modo graduale ma consapevole a quest'arte. Alcune domande:
Come posso fare per capire se un artista è più espressivo e bravo dell'altro?
Quali sono i parametri di giudizio?
La perfezione tecnica esaurisce in sè l'espressività o sono necessari altri requisiti per creare una grande interpretazione? E quali?
Per apprezzare completamente il genere devo limitarmi ad esprimere un giudizio estetico sulla base delle impressioni instintive suscitate in me dai ballerini o è indispensabile che io sappia anche riconoscere e classificare i principali passi di danza?

Grazie anticipatamente per il vostro aiuto...qualora lo riteneste necessario potrete anche far riferimento a specifici momenti delle due versioni del Lago in mio possesso in modo da esemplificare in modo più immediato per me le nozioni di cui vorrete mettermi a parte. Tramite i confronti spesso si capiscono più facilmente molte cose. Confido in voi... :D


Il vero melomane è colui che, udendo una donna cantare in bagno, si avvicina al buco della serratura e vi pone l'orecchio.
(E. Stinchelli)

Avatar utente
chateauvasc
Messaggi: 1231
Iscritto il: 29 apr 2007 22:06
Località: Binasco

Re: Aiuto misericordioso per un neofita...

Messaggio da chateauvasc » 22 apr 2008 13:46

Io credo che anche per il balletto ti potranno arrivare centinaia di opinioni diverse sullo stesso soggetto, così come si leggono nei 3d dell'opera.
Brevemente, rispondendo ad una tua domanda, direi che la perfezione tecnica non è sufficiente per fare una grande interpretazione. A mio modesto avviso, ad esempio, nel tuo DVD del 2004, la Zakharova è tecnicamente accattivante, però nel secondo atto non riesce a trasmettermi le emozioni che lei (Odette) prova nel venire a contatto con il Principe: non mi sembra la ragazza che si innamora, teme e spera nel suo futuro, nella liberazione dalla sua schiavitù (cosa che si dovrebbe vedere nell'adagio del passo a due). Medesima impressione provata anche la scorsa settimana (quattro anni dopo la registraizone), e ciò non scalda il cuore. La stessa ballerina mi soddisfa di più come Odile, in quanto questo personaggio deve essere più freddo (algido ma affiscinante, tanto da far perdere la testa a SIgfrido). Il contrario direi per la Margot nel DVD del 66. - Ripeto, è solo la mia opinione.
Comunque anche per il balletto non cìè confronto tra una registraizone ed uno spettacolo dal vivo.
Vasco

P.S. Io preferisco comunque Giselle.
[i]Sii come sembri o sembra come sei [/i](Mevlana)

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1184
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: Aiuto misericordioso per un neofita...

Messaggio da Ruan Ji » 10 lug 2014 15:45

Tanto per non smentirmi ho deciso di dedicare la mia prima notte d'amore con il balletto a settembre, puntando dritto al Lago dei Cigni di Matthew Bourne, mitologica versione totalmente maschile del balletto. Credo in fondo sia una safe choice: a giudicare dalle fotografie di scena, se pure il mio primo balletto dovesse annoiarmi a morte, credo che più di un elemento del cast sarà in grado di tenere viva l'attenzione.. :mrgreen:
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

antoniogarganese

Re: Aiuto misericordioso per un neofita...

Messaggio da antoniogarganese » 10 ago 2014 16:31

Ruan Ji ha scritto:Tanto per non smentirmi ho deciso di dedicare la mia prima notte d'amore con il balletto a settembre, puntando dritto al Lago dei Cigni di Matthew Bourne, mitologica versione totalmente maschile del balletto. Credo in fondo sia una safe choice: a giudicare dalle fotografie di scena, se pure il mio primo balletto dovesse annoiarmi a morte, credo che più di un elemento del cast sarà in grado di tenere viva l'attenzione.. :mrgreen:
Forse può interessare questa discussione su un sito specialistico dedicato a Cajkovskij:


http://forum.tchaikovsky-research.net/v ... p?f=4&t=65

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1184
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: Aiuto misericordioso per un neofita...

Messaggio da Ruan Ji » 06 apr 2015 10:46

antoniogarganese ha scritto:
Ruan Ji ha scritto:Tanto per non smentirmi ho deciso di dedicare la mia prima notte d'amore con il balletto a settembre, puntando dritto al Lago dei Cigni di Matthew Bourne, mitologica versione totalmente maschile del balletto. Credo in fondo sia una safe choice: a giudicare dalle fotografie di scena, se pure il mio primo balletto dovesse annoiarmi a morte, credo che più di un elemento del cast sarà in grado di tenere viva l'attenzione.. :mrgreen:
Forse può interessare questa discussione su un sito specialistico dedicato a Cajkovskij:


http://forum.tchaikovsky-research.net/v ... p?f=4&t=65
Grazie per la gentile segnalazione Antonio!
Debbo però confessare che ho atteso al balletto di cui sopra, probabilmente sull'onda delle stesse motivazioni culturali che spingerebbero altri ad assistere agli spettacoli del Lido o del Crazy Horse... :oops:
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

Rispondi