Six Maeterlinck Songs di Zemlinsky

per discutere di tutto quel che riguarda la musica sacra e vocale non operistica

Moderatore: Berlioz

Rispondi
Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16099
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Six Maeterlinck Songs di Zemlinsky

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 13 mag 2015 19:11

Qualcuno conosce questi brani di forte influsso straussiano?

Cosa ne pensate? Che incisioni esistono e quali consigliate?

Grazie.



Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13222
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

'Sechs Gesänge auf Gedichte von Maurice Maeterlinck'

Messaggio da mascherpa » 14 mag 2015 10:56

(Mi mette una sottile inquietudine trovare indicata in contesto italiano con il titolo tradotto in inglese una composizione austriaca su testi, tradotti in tedesco, d'un poeta belga che li aveva scritti in francese...)

Ma poiché le domande riguardano indubbiamente i "Sei canti su poesie di Maurizio Maeterlinck", opus 13, di Zemlinsky, va detto prima di tutto che ne esistono due versioni d'Autore: l'originale del 1913-21 con accompagnamento di pianoforte e quella orchestrale realizzata, secondo l'editore, nel 1924 (non si tratta di semplice orchestrazione, perché nella versione originale mancano i brevi preludi strumentali e la voce entra sempre quasi subito).

Dal pianoforte di Massimiliano Damerini e dalla voce di Dorothy Dorow ascoltai per la prima volta nel settembre del 1980, alle Sale Apollinee della Fenice, i quattro Maeterlinck-Gesänge già composti nel 1913. Quel lontano concerto ebbe luogo durante il minifestival Musica nella Secessione viennese, che offrí a un futuro maître à penser veneziano, a quei tempi non ancora molto celebre, l'occasione di parlare per oltre un'ora, un sabato pomeriggio nella sala dell'Ateneo Veneto, che si trova anch'essa in Campo San Fantin, a destra guardando il teatro dove di lí a poco avrebbero rappresentato la Tragedia fiorentina preceduta da alcune trascrizioni schubertiane di Schönberg e Webern); di parlare, dicevo, sulla musica... della Secessione viennese. Era presente, alla fanfara o fanfaronata che dir si voglia, il grande critico e storico musicale Heinz Klaus Metzger (quegli, tanto per intenderci, che aveva definito il Boris registrato da Karajan "il documento di un'opulenta incomprensione"): alla fine si congratulò moltissimo poiché, forse sottostimando la proverbiale abilità degli oratori italiani, giudicava veramente difficile parlare cosí a lungo d'una cosa del tutto inesistente. Il futuro maître à penser ebbe l'intelligenza (o l'animalesco istinto di difesa...) di non rispondere una sola parola, ma proprio a causa di quel remoto pomeriggio non mi riuscí né mi riuscirà mai di prenderlo sul serio.

Per la versione originale dell'Opus 13 di Zemlinsky, che preferisco non solo per naturali ragioni d'imprinting, consiglierei il cd Deutsche Gramophon accompagnato da Cord Garben. I Sechs Maeterlinck Gesänge li canta la von Otter, che compare anche nella registrazione con l'orchestra diretta da Gardiner, non troppo"straussiana". Una volta li sentii eseguiti dal Klangforum Wien e l'orchestrazione di Zemlinsky m'apparve di particolare asciuttezza timbrica, ma non so se l'eccellente complesso austriaco ne abbia pubblicato una registrazione.
Conlon, uno specialista di Zemlinsky, li dirige anch'egli senz'eccessivi turgori. Ma, purtroppo, il suo mezzosoprano non mi pare molto attraente.
Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16099
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: Six Maeterlinck Songs di Zemlinsky

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 14 mag 2015 19:53

Grazie Vittorio per le notazioni storiche, di cui mi domando dove vai a pescarle!!! :shock:

A parte questo, io ho sentito quella diretta da Jurowski ed è stato primo amore. Amore per la bravura della cantante, amore per l'opulenta ma per nulla enfatica direzione di Jurowski, amore anzi tutto per la bellezza della scrittura musicale. Un vero piccolo quanto splendido gioiello musicale.

Tu che ne pensi?

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13222
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

'Sechs Gesänge auf Gedichte von Maurice Maeterlinck'

Messaggio da mascherpa » 15 mag 2015 10:11

UltrasFolgoreVerano ha scritto:Grazie Vittorio per le notazioni storiche, di cui mi domando dove vai a pescarle!!! :shock:
Papageno campava durch Tausch e io sopravvivo a me stesso durch Erinnerung: ho già superato il 7,12% degli anni di Matusalemme e qualcosa ci sarà pur finito dentro, nella mia memoria... in attesa del black-out senza buffer battery, ovvero, visto che in queste settimane è cosí di moda, della notte che non avrà mattino. Non ho allegato interessanti notizie sull'abbigliamento dei principali esponenti dell'inteligencija veneziana e barbara in quei giorni del settembre 1980, maschi e femmine dei quattro sessi: alla Tragedia fiorentina (un sabato pomeriggio alle sei, orario convenientissimo per ogni séguito di serata purché non ci sia Wagner tra le balle) ero in una barcaccia del secondo ordine e non c'è posto migliore al mondo per divertirsi a guardare la gente (sappiamo tutti che in teatro il palcoscenico è trascurabilissima appendice della sala).
E ti metto sull'avviso: ai tempi nostri, per raffinatezze del genere le persone veramente in non vanno piú alla Fenice, ma al mitico Palazzetto Bru-Zane (nel quale, da perfetto out, non ho mai posto piede). Ma visto che siamo finiti in argomento, conosci il Dimitri di Victorin Joncières, opera fondamentale del decadentismo francese che ritrae il falso zarevič non piú alle prese con un puttanone solo ma con due? (alla fine viene fatto fuori non dai boiari che non volevano pagargli un copeco di tasse, ma dal vendicativo fratello d'uno dei due sullodati, che nel libretto compare con il fascinoso nome di Conte di Lusazia... altro che un Curlandía qualsiasi).

Non ho dubbi che Jurowskij (quale?) si trovi molto a suo agio con gli splendidi Sei canti di Zemlinsky, ma non conosco la sua registrazione.
Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16099
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: 'Sechs Gesänge auf Gedichte von Maurice Maeterlinck'

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 15 mag 2015 17:03

mascherpa ha scritto:Non ho dubbi che Jurowskij (quale?) si trovi molto a suo agio con gli splendidi Sei canti di Zemlinsky, ma non conosco la sua registrazione.
Scusami, lo davo per scontato, in quanto credevo che conoscevi l'edizione discografica. Mi riferisco a Vladimir, dove appunto dirige, oltre l'opera "Una tragedia fiorentina", il bonus composto dalle splendide sei canzoni di cui te ne ho parlato, ricevendone contezza.

Invece non ne sapevo nulla di questo "Dmitri" di Joncieres

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13222
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

'Dimitri' di Joncières

Messaggio da mascherpa » 16 mag 2015 10:15

UltrasFolgoreVerano ha scritto:..."Dmitri" di Joncieres
Il titolo però è Dimitri: i Francesi, diversamente da te, non sanno bene il russo e bisogna scusarli...
Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Dr.Malatesta
Messaggi: 2687
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: Six Maeterlinck Songs di Zemlinsky

Messaggio da Dr.Malatesta » 16 mag 2015 10:35

Il Dimitri è stato pure inciso recentemente...
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13222
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Six Maeterlinck Songs di Zemlinsky

Messaggio da mascherpa » 16 mag 2015 10:50

Dr.Malatesta ha scritto:Il Dimitri è stato pure inciso recentemente...
Diretto da Hervé Niquet e pubblicato in un elegante libro-disco del già ricordato Palazzetto Bru-Zane. L'edizione è limitée et numerotée à 3000 exemplaires. Ne ho a mie mani l'esemplare n. 0698.
Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16099
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: Six Maeterlinck Songs di Zemlinsky

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 16 mag 2015 12:22

Speravo di trovarlo su Spotify. :(

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13222
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Six Maeterlinck Songs di Zemlinsky

Messaggio da mascherpa » 17 mag 2015 10:33

UltrasFolgoreVerano ha scritto:Speravo di trovarlo su Spotify. :(
Molto più facile trovarlo al bookshop del teatrino di Versailles... :mrgreen:
Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Rispondi