Sarà mica colpa delle COPERTINE dei dischi?

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Rispondi
Avatar utente
HenryTWizard
Messaggi: 11003
Iscritto il: 26 set 2002 13:01
Contatta:

Sarà mica colpa delle COPERTINE dei dischi?

Messaggio da HenryTWizard » 21 lug 2005 11:03

Mi sono spesso interrogato sulla valenza attuale dell'APPARIRE più che dell'ESSERE. Domanda che risulta importante anche e soprattutto nel campo operistico, in un momento di crisi delle vendite del CD , DVD ,ec.
Un mio amico, grafico pubblicitario in altri settori, mi ha detto pochi giorni fa che non esiste nulla di più orrido e ridicolo delle copertine dei dischi di musica classica e operistica: nature morte più che vive, immagini pacchiane e spesso improponibili di artisti che nessuno vorrebbe mai vedere, tentativi maldestri di far apparire corpi nudi o modelle\i al posto dei diretti interessati, autentiche corbellerie d'immaginazione (una mela trafitta= Guglielmo Tell, un sederone nero= Aida, una camelia appassita= Traviata....ec.).
Non sarà mica questo uno dei motivi del declino delle vendite dei dischi? E dell'Opera in generale?
Quali sono le copertine più "spaventose" che abbiate mai visto?
Come dovrebbero essere delle copertine ideali? Vale l'amore per il proprio mito la rinuncia a vederlo effigiato in primo piano perché orrido?
Sono interessato ai Vs pareri in merito....chissà che non si riesca a trovare la strada....


"...eviterei l'ascolto per Radio, farebbe solo del male."(Liuc, Falstaff a Bologna ,giugno 2007)
official web site: http://www.enricostinchelli.it

Avatar utente
legolas
Site Admin
Messaggi: 15162
Iscritto il: 20 ago 2003 09:11
Località: Bosco Atro Settentrionale
Contatta:

Messaggio da legolas » 21 lug 2005 11:27

...quelle della Anfuso... 8)

Ce ne sono poi alcune di Cura veramente inquietanti...
BLOND OUTSIDE, PLATINIUM INSIDE

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 14244
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Messaggio da il_bonazzo » 21 lug 2005 11:49

Quelle della Sutherland almeno sono sempre state rigorosamente standard: la Stupenda di tre quarti con la mano su una scapola, truccata di volta in volta da Elvira, Lucrezia, Anna Bolena etc. etc.
A ripensarci, fanno un pò impressione pure quelle 8)
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
G.Morino(Blake FanClub)
Troll Buono
Troll Buono
Messaggi: 233
Iscritto il: 19 mag 2005 10:28

Messaggio da G.Morino(Blake FanClub) » 21 lug 2005 11:58

me se i opera é bella allora me gusta anche la copertina, se no é brutta
rockwell_Blake> FanClub: info e collaborazioni qui o giuseppe.morino@web.de

Leporello_79
Messaggi: 378
Iscritto il: 11 giu 2004 11:42
Località: Milano

Messaggio da Leporello_79 » 21 lug 2005 12:09

La più brutta in assoluto è la copertina del DVD del Roberto Devereux con la Sills:

Immagine

Lei è talmente truccata che sembra una maschera!!! :shock:

Per non parlare di questa con la Nilsson uomissima: conosco una drag queen che le somiglia come una goccia d'acqua!!! :lol:

Immagine

Altra copertina urenda è quella dell'Elisir d'amore Sutherland/Pavarotti, con la facciona del Pavorofono truccata: INGUARDABILE!!!

Trovo invece ISSIME quelle delle "Callas edition"! :love:

Pippo

Avatar utente
HenryTWizard
Messaggi: 11003
Iscritto il: 26 set 2002 13:01
Contatta:

Messaggio da HenryTWizard » 21 lug 2005 12:10

Si va a filoni:

il nude look è stato tentato da un bronzeo Alagna (maldestra imitazione di un bronzo di Riace) e da un lacero Cura come Sansone, più simile però al mitico duo de il Gatto e la Volpe immortalati da Comencini in "Pinocchio".

Per le Dive fioccano i "primi piani"...spesso tragici... Insuperabili le foto sfumate, vaporose, della Raina in varie pose stile Francesca Bertini, mentre restano da vietare ai minori le immagini -horror della Nilsson in Salomé ed Elektra (Decca) , vero uomo più che mai.
Di recente si è tentato l'esperimento Lolita con la Petitbon, ultimo ritrovato della immaginifica Decca: una Pippi Calzelunghe con tanto di lentiggini e cavalluccio a dondolo, alle prese con il repertorio di coloratura, quasi un ' esca per pedofili melomani.

La EMI insiste nel proporre Domingo "in corpore vili" : con le sue copertine, dagli anni Sessanta a oggi, si può collezionare l' album di una vita , i chili che vanno e vengono, da un giovane topone rampante a un vecchio saggio ma sempre con l'occhio trombino.

Le metamorfosi di Rattle: oggi è una strega. Perché?

Karajan era molto più fotogenico, anche Bernstein.

Muti non deve mai sorridere, il suo è un ghigno terrificante. IncaXXato funziona abbastanza.

Il faccione di Pavarotti è come uno stemma araldico, non muta nei secoli.

La Frittoli ha quattro colli...sembra l'omino Michelin, quello della Guida.

La Netrebko è molto bella, ma è vuota.... le sue copertine non invitano a nulla: si avverte solo la mancanza di un numero di cellulare stampato sopra.

La Gheorghiu è una vampiressa, stuccata di bianco. Dal vivo non è così, è molto più carina e simpatica. Le sue copertine sembrano rievocare la leggendaria figura di Ligeia, alias Barbara Steele.
"...eviterei l'ascolto per Radio, farebbe solo del male."(Liuc, Falstaff a Bologna ,giugno 2007)
official web site: http://www.enricostinchelli.it

Rossiniano
Messaggi: 2583
Iscritto il: 31 lug 2004 11:13

Messaggio da Rossiniano » 21 lug 2005 12:11

Io penso che le copertine più belle siano quelle dei recital della Callas, che spesso riescono ad essere in sintonia con quello che la Divina canta nel disco, per esempio io in questi giorni adoro nella maniera più assoluta il recital Callas à Paris II e trovo che la copertina sia bellissima. Poi è anche chiaro che la Callas era molto bella e molto fotogenica e quindi è chiaro che le copertine siano belle.

Ma anche molte copertine di dischi della Tebaldi sono bellissime. La foto dell'avatar di Tebaldiano era la copertina del recital "Renata Tebaldi The Great" è sicuramente faceva un bellissimo effetto all'acquirente che guada nei vari scafafli di un qualsiasi negozio.

Altre copertine che mi son sempre piaciute molto (quasi tutte almeno) sono quelle della serie Decca "Grand Opera", in particolar modo la copertina dell'"Hamlet" con la Sutherland e quella di "Un ballo in maschera" con Pavarotti e la Tebaldi.

La copertina è veramente una cosa molto importante per un'opera in cd. Quando andai a comprare il mio primo "Flauto Magico" c'erano due edizioni in negozio, quella Emi con la Janowitz e Gedda e quella DG diretta da Fricsay. Nonostante costasse di più comprai quella Emi perchè aveva una copertina molto più bella di quella Dg che ritraeva Fricsay in una foto in bianco e nero. Ovviamente avevo 11 anni quando successe questo e non conoscevo neanche benissimo gli interpreti quindi scelsi l'edizione Emi anche perchè aveva un cofanetto molto invitante (e che oggi custodisco con tanta gelosia).

Poi spesso devo ammettere che mi piace farmele da me stesso le copertine, con foto, dipinti, e immagini varie che abbiano sempre un qualcosa a che fare con l'opera in questione.

Le copertine più brutte che abbia mai visto sono in genere quelle della serie Emi "Great Recordings of the Century" non tanto perchè siano brutte in se quanto perchè sono quasi tutte uguali e non sempre attirano molto alla vista.
Ultima modifica di Rossiniano il 21 lug 2005 12:16, modificato 1 volta in totale.
Mi tolgan la vita
Le atroci mie pene,
Ma in queste catene
Vo' fida spirar.

Rossini-Ermione-Atto II-Scena II

Avatar utente
HenryTWizard
Messaggi: 11003
Iscritto il: 26 set 2002 13:01
Contatta:

Messaggio da HenryTWizard » 21 lug 2005 12:12

Leporello_79 ha scritto:
Per non parlare di questa con la Nilsson uomissima: conosco una drag queen che le somiglia come una goccia d'acqua!!! :lol:

Immagine



Pippo

....infatti cosa recita il titolo? Ritorna vincitor! Al maschile!!! :D :D :D
"...eviterei l'ascolto per Radio, farebbe solo del male."(Liuc, Falstaff a Bologna ,giugno 2007)
official web site: http://www.enricostinchelli.it

Leporello_79
Messaggi: 378
Iscritto il: 11 giu 2004 11:42
Località: Milano

Messaggio da Leporello_79 » 21 lug 2005 12:16

EnricoS ha scritto: ....infatti cosa recita il titolo? Ritorna vincitor! Al maschile!!! :D :D :D
Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Pippo

Avatar utente
Aristecmo
Messaggi: 2574
Iscritto il: 03 gen 2005 15:22
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da Aristecmo » 21 lug 2005 12:35

Aggiungo che la Callas anni '60 è molto più sexy di quella della decade precedente. Nella Norma e nella Tosca dello Zeffi sembra sempre mezza nuda ! (per non parlare della Medea di Pasolini...). Comunque la Callas non era sempre e in ogni occasione fotogenica : ci sono foto rubate dove :lol: (altro non aggiungo).

Concordo con Enrico sulla Netrebko (o come cavolo...). E vogliamo parlare della Bartoli, della Fleming :x ? Della Koczenà, che sembra abbia una mosca sul naso da quanto è strabica, mentre sulle copertine è una straf. ?! Anche i signori uomini non scherzano : la serie dei Florez, Terfel, Villazò è infinita (ma fatemi pensare, non registrano tutti per la Decca ?)

Insomma : la fiera delle vanità che, temo, abbia un suo corollario nel "perfezionamento" delle registrazioni.
"Non temo nulla, in questi momenti, se non - è più forte di me - dover restare io senza la voce. Solo così non potrei più dare nulla agli altri, e gli altri a me". (Ettore Bastianini, luglio 1966)

Rispondi