Libro sul comò?

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13198
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Libro sul comò?

Messaggio da mascherpa » 11 ott 2017 14:19

Trovo una frase sublime nella «Dedica» (al cardinale Ottoboni, futuro pontefice romano) delle Ore ociose di Gianfranco Busenello, la raccolta letteraria dei suoi cinque libretti musicati, uscita nel 1656 e riedita per la prima volta l'anno scorso in un'edizione bilingue francese curata dal Lattarico: «Ad alcuni piace lo stile latebroso e recondito, ad altri il lasciviente e pruriginoso»...


Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
manrico64
Site Admin
Messaggi: 17542
Iscritto il: 10 lug 2001 23:31
Contatta:

Re: Libro sul comò?

Messaggio da manrico64 » 15 ott 2017 18:24

ultimamentre troppi libri sul comò :D
Danilo

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 27242
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Libro sul comò?

Messaggio da Tosca » 16 ott 2017 06:38

manrico64 ha scritto:ultimamentre troppi libri sul comò :D
Eh ... Ma dopo aver letto un pochino i libri vengono chiusi ...
:lol:
Immagine

Marilisa Marilì Lazzari

"Suzuki, il thè"

abc
Messaggi: 2347
Iscritto il: 30 gen 2006 20:34

Re: Libro sul comò?

Messaggio da abc » 23 ott 2017 07:27

Sto leggendo l'ultimo albo di Asterix appena uscito (Asterix et la Transitalique)
L'oste della taberna parmigiana che serve il prosciutto a Obelix ha un volto familiare...

Immagine

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 27242
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Libro sul comò?

Messaggio da Tosca » 23 ott 2017 10:33

Dopo lo Schiavone, che mi ha un po' deluso, ho letto "La libreria di piazza delle erbe" di Eric de Kermel. Al di là del melenso titolo è un libro che parla di libri: bellino davvero!
Poi c'è stato un libraccio "Il paradiso non è lassù" che è già messo nella cartella "BRUTTI" del mio Kindle, seguito da "Ninna nanna" di Leïla Slimani, Premio Goncourt 2016. :comm
Bellissimo. Ve lo consiglio!
Ora sono alle prese con Posidonia, di Elisabetta Montaldo, figlia di Giuliano Montaldo. In questo libro viene raccontata la storia dei nonni, Vera Vergani Podrecca e Leonardo Pescarolo: gente sempre circondata da nomi come Marconi, Pirandello, Niccodemi, Gramsci ... e per ora sono sempre agli anni Venti ...
Immagine

Marilisa Marilì Lazzari

"Suzuki, il thè"

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 27242
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Libro sul comò?

Messaggio da Tosca » 23 ott 2017 10:33

abc ha scritto:Sto leggendo l'ultimo albo di Asterix appena uscito (Asterix et la Transitalique)
L'oste della taberna parmigiana che serve il prosciutto a Obelix ha un volto familiare...
:D
Immagine

Marilisa Marilì Lazzari

"Suzuki, il thè"

Avatar utente
Misia
Messaggi: 2523
Iscritto il: 21 ott 2010 17:36
Località: Lazio

Re: Libro sul comò?

Messaggio da Misia » 23 ott 2017 12:59

Sto finendo a fatica Aurora nel buio. Non ho letto altro dell'autrice, ma trovo questo libro imbarazzante.
Dio non gioca a dadi con l'universo.
A. Einstein

Il Cosmo è anche dentro di noi. Siamo fatti di materia stellare. Noi siamo la via attraverso la quale il Cosmo conosce se stesso.
C. Sagan

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13198
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Libro sul comò?

Messaggio da mascherpa » 25 ott 2017 09:30

Vista la luttuosa ricorrenza, iersera mi sono finalmente messo a leggere La dodicesima battaglia (Caporetto) di Enrico Caviglia, un testo pubblicato la prima volta nel 1933, e che ha il coraggio di dire chiaro che, visto com'eravamo messi, nella circostanza abbiamo avuto una fortuna sfacciata. Dal buon terzo che ho letto finora mi pare proprio Caviglia la fonte principale del mitico Isonzo 1917 di Mario Silvestri.

Quel "coraggio" lo paga però con una plumbea reticenza sul nome d'uno dei principali responsabili del disastro: ne sono minutamente descritti i clamorosi errori (essere andato a dormire molto distante dal previsto teatro dell'offensiva ed essersi riservato ostinatamente l'ordine d'aprire il fuoco di contropreparazione), ma il soggetto resta sempre maestosamente anonimo: «il comandante del XXVII corpo d'armata»...). Inutile anche cercarne nell'indice il nome, dal 1943 infaustamente notissimo.
Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 27242
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Libro sul comò?

Messaggio da Tosca » 16 nov 2017 10:34

La stagione del biancospino di Riccardo Bruno, edito da Amazon. Pagato, mi pare, € 1,99.
Un bel giallo, come si deve (per me), ben scritto; di quelli che torni indietro a rileggere quello che hai appena letto.
Il libro precedente è stato La signora in verde di Arnaldur Indridason. Buono anche quello; mi sono, anzi, riproposta di leggere qualcosa d'altro dell'agente Sveinsson.
Ora ho in cantiere Nostalgia di Ermanno Rea, Il matrimonio di mio fratello di Brizzi e il Maestro delle ombre di Carrisi (di cui non ho mai letto nulla). Fedele a cercare di restare in un budget limitato, ho approfittato di un paio di offerte e ho comprato, a € 0,99, Anna Karenina, Il nome della Rosa e Il buio oltre la siepe.
Ultima modifica di Tosca il 16 nov 2017 10:42, modificato 3 volte in totale.
Immagine

Marilisa Marilì Lazzari

"Suzuki, il thè"

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13198
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Libro sul comò?

Messaggio da mascherpa » 16 nov 2017 10:40

Tosca ha scritto:
16 nov 2017 10:34
Pagato, mi pare, € 1,99.
Un bel giallo, come si deve (per me), ben scritto; di quelli che torni indietro a rileggere quello che hai appena letto.
Come si giustifica un sí robusto esborso, oltre il doppio dello standard di 0,99 €? Con valutazioni quantitative, come avveniva un tempo per i benemeriti volumi della BUR? o grazie all'insolita e rimarchevole qualità dell'opera, tale da surclassare i titoli citati sopra? o forse ancora per il piú sostenuto smercio di questi, che consente significative economie di scala nella produzione e distribuzione?
Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Rispondi