Haitink salta la Nona di Mahler oggi al Concertgebouw

per discutere di tutto quel che riguarda la musica strumentale

Moderatore: Berlioz

Rispondi
marco_
Messaggi: 97
Iscritto il: 21 gen 2018 14:19

Haitink salta la Nona di Mahler oggi al Concertgebouw

Messaggio da marco_ » 10 giu 2018 12:06

Venerdì sera durante gli applausi Haitink è scivolato sul podio. Sono ad Amsterdam per il terzo concerto di oggi pomeriggio, e purtroppo il maestro ha cancellato.

La stampa locale riferisce una lettura intrisa di fragilità umana. Sono molto dispiaciuto, ha diretto qui la Nona la prima volta 56 anni fa... ma a 89 anni i forfait vanno messi in conto.

Sarà sostituito dall’assistente Kerem Hasan, i prezzi alti per volare prima mi spingono a entrare in sala comunque. Sperando che l’orchestra suoni come con lui davanti.



marco_
Messaggi: 97
Iscritto il: 21 gen 2018 14:19

Re: Haitink salta la Nona di Mahler oggi al Concertgebouw

Messaggio da marco_ » 10 giu 2018 15:23

Un concerto come diviso in due.

Bene dove Hasan li lasciava suonare, accennando ad accompagnare con rispetto, e si intuiva la morbidezza timida e dolcemente malinconica impressa da Haitink. Che bello il primo movimento con gli sforzando ritenuti al massimo, dove la morte si avvicina senza tragedia. Che colore inconfondibile e tondo nell’ultimo movimento sulla quarta corda dei violini. Quali glissando nella rarefazione finale.

Rivedibile dove ha provato a imprimere ritmi galoppanti, costringendo l’orchestra a improvvisare attacchi stridenti quando il titolare avrebbe forse usato carezze come alla pelliccia di un gatto, e magari con un metronomo zen avrebbe vinto la voglia facile di stringendo, riportando la musica alla sua oggettività. In tre punti ha confuso le sezioni, che penso avessero in testa un altro schema. E perché l’horror vacui nei silenzi, buttati via in quantità? Mi fermo qui, è un sostituto giovane.

Buona guarigione Maestro Haitink, e a presto in Mahler con questa orchestra che lo parla come nessun’altra!

P.S.
Favolosi la tromba Tomassoni e la spalla Prunaru.

Rispondi