Pagina 5 di 5

Re: meyer c'e'

Inviato: 01 dic 2019 14:42
da violamargherita
fraaaa ha scritto:
01 dic 2019 09:51
marcob35 ha scritto:
28 nov 2019 16:51
O Maesschtre in buca alla Scala. ♪ ♫ Oi vita, oi vita mia... ♪ ♫ ♪ ♫

http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura ... 1e1a8.html
Che barba che noia che noia che barba. Dopo Lissner e Pereira anche Meyer ripete lo stesso ritornello. Che poi nessuno lo ha per fortuna convinto. Meglio così.
Non potrei esser più d'accordo con te.

Re: meyer c'e'

Inviato: 01 dic 2019 15:02
da manrico64
Francamente non capisco questo processo alle intenzioni. Che senso ha iniziare a criticare ancor prima del tempo? Forse perchè vanno criticati tutti quegli artisti che non fanno parte della propria agenzia o della propria società di PR? :roll:
Conosco Comploi è vi assicuro che è persona validissima, giovane e molto competente. Meyer ha fatto benissimo a portarlo con sé alla Scala ed i benefici di questa nuova collaborazione andranno soprattutto a vantaggio del teatro.

Re: meyer c'e'

Inviato: 01 dic 2019 16:03
da violamargherita
manrico64 ha scritto:
01 dic 2019 15:02
Francamente non capisco questo processo alle intenzioni. Che senso ha iniziare a criticare ancor prima del tempo? Forse perchè vanno criticati tutti quegli artisti che non fanno parte della propria agenzia o della propria società di PR? :roll:
Conosco Comploi è vi assicuro che è persona validissima, giovane e molto competente. Meyer ha fatto benissimo a portarlo con sé alla Scala ed i benefici di questa nuova collaborazione andranno soprattutto a vantaggio del teatro.
Insomma: il capoufficiostampa della Wiener Staatsoper è il miglior coordinatore artistico possibile del Teatro alla Scala. Me ne consolo. Non vedo l’ora di sperimentarne «i benefici»...

Re: meyer c'e'

Inviato: 01 dic 2019 17:22
da Dr.Malatesta
fraaaa ha scritto:
01 dic 2019 09:49
violamargherita ha scritto:
28 nov 2019 13:30
Dominique Meyer ha nominato nuovo coordinatore artistico del Teatro alla Scala l'altoatesino André Comploi, sinora - udite udite - capoufficiostampa dell'Opera di Vienna.
A quando la nomina di Rocco Casalino a direttore del balletto?
Scrivero'al Teatro perche'affidino un incarico anche a Lei, magari a partita iva se e'piu'adatto al suo regime fiscale, così potra' far piazza pulita ad alternarsi a sovrintendente, direttore artistico, responsabile dei cast, maestro dell'allestimento scenico, coordinatore artistico, maschera e ispettore di sala e ovviamente -al bisogno- soprano mezzosoprano, orchestrale, etoile e tuttofare. Li finalmente assisteremo ad un nuovo Risorgimento.
1000 minuti di applausi

Re: meyer c'e'

Inviato: 01 dic 2019 17:27
da Dr.Malatesta
violamargherita ha scritto:
01 dic 2019 14:42
fraaaa ha scritto:
01 dic 2019 09:51
marcob35 ha scritto:
28 nov 2019 16:51
O Maesschtre in buca alla Scala. ♪ ♫ Oi vita, oi vita mia... ♪ ♫ ♪ ♫

http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura ... 1e1a8.html
Che barba che noia che noia che barba. Dopo Lissner e Pereira anche Meyer ripete lo stesso ritornello. Che poi nessuno lo ha per fortuna convinto. Meglio così.
Non potrei esser più d'accordo con te.
Io invece trovo naturale che un sovrintendente della Scala voglia riportare un importante direttore d'orchestra nel teatro a cui dedicò tanti anni di lavoro e impegno. Non credo ci riuscirà. Ma meglio così in fondo: sarebbe uno spettacolo indecente vedere e leggere i soliti detrattori sparare guano e caz.zate...

Re: meyer c'e'

Inviato: 02 dic 2019 09:02
da fraaaa
violamargherita ha scritto:
01 dic 2019 16:03
manrico64 ha scritto:
01 dic 2019 15:02
Francamente non capisco questo processo alle intenzioni. Che senso ha iniziare a criticare ancor prima del tempo? Forse perchè vanno criticati tutti quegli artisti che non fanno parte della propria agenzia o della propria società di PR? :roll:
Conosco Comploi è vi assicuro che è persona validissima, giovane e molto competente. Meyer ha fatto benissimo a portarlo con sé alla Scala ed i benefici di questa nuova collaborazione andranno soprattutto a vantaggio del teatro.
Insomma: il capoufficiostampa della Wiener Staatsoper è il miglior coordinatore artistico possibile del Teatro alla Scala. Me ne consolo. Non vedo l’ora di sperimentarne «i benefici»...

Re: meyer c'e'

Inviato: 02 dic 2019 19:37
da violamargherita
Dr.Malatesta ha scritto:
01 dic 2019 17:27
violamargherita ha scritto:
01 dic 2019 14:42
fraaaa ha scritto:
01 dic 2019 09:51


Che barba che noia che noia che barba. Dopo Lissner e Pereira anche Meyer ripete lo stesso ritornello. Che poi nessuno lo ha per fortuna convinto. Meglio così.
Non potrei esser più d'accordo con te.
Io invece trovo naturale che un sovrintendente della Scala voglia riportare un importante direttore d'orchestra nel teatro a cui dedicò tanti anni di lavoro e impegno. Non credo ci riuscirà. Ma meglio così in fondo: sarebbe uno spettacolo indecente vedere e leggere i soliti detrattori sparare guano e caz.zate...
:rotto

Re: meyer c'e'

Inviato: 02 dic 2019 19:38
da violamargherita
Dr.Malatesta ha scritto:
01 dic 2019 17:27
violamargherita ha scritto:
01 dic 2019 14:42


Non potrei esser più d'accordo con te.
Io invece trovo naturale che un sovrintendente della Scala voglia riportare un importante direttore d'orchestra nel teatro a cui dedicò tanti anni di lavoro e impegno. Non credo ci riuscirà. Ma meglio così in fondo: sarebbe uno spettacolo indecente vedere e leggere i soliti detrattori sparare guano e caz.zate...
Il bacio della pantofola all’anziano musicante di Molfetta che sogna di diventare senatore a vita è quanto di più ridicolo.

Re: meyer c'e'

Inviato: 03 dic 2019 01:17
da dottorcajus
Era tempo che non venivo in questo ameno forum ma vedo che il tono del dibattito non è poi mutato molto.
In questo processo alle intenzioni alcuni interventi assomigliano a quelli estivi dei tifosi calcistici che pronosticano l'esito del prossimo campionato calcistico della squadra rivale.
Roberto

Re: meyer c'e'

Inviato: 03 dic 2019 09:37
da violamargherita
OT

Apprendo della morte di Armando Gatto, persona che ho ammirato tanto per la sua dedizione alla vera natura del teatro d’opera; uno degli ultimi depositari veri (e non autodichiarati) della tradizione gloriosa dei Serafin, dei Votto, dei Santini.

P.s.: Molti complimenti all’autore del bel ricordo in homepage. Uno di quei contributi che fanno capire perché questo sito sia con ogni probabilità il migliore europeo sul tema specifico. Grazie.