«Rigoletto», Scala, settembre 2019

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Luca1966
Messaggi: 50
Iscritto il: 28 gen 2018 17:06

Re: «Rigoletto», Scala, settembre 2019

Messaggio da Luca1966 » 13 giu 2019 22:01

otorino ha scritto:
13 giu 2019 21:10
In una città con 22 milioni di turisti per anno più 12 che ci abitano ti assicuro che si vende meglio Traviata che Jenufa

Ma alla fine i turisti che vedono traviata consentono ad altri di vedere anche jenufa

come a milano: il sold out di traviata aiuta un management a offrire Città morta o Elene Egizia che il sold out non faranno mai: salvo fondi pubblici che pero si stanno riducendo ovunque.

Ora non ci vuole proprio un MBA a harvard per capire ste cose .
Concordo al 100%



umangialaio
Messaggi: 1666
Iscritto il: 15 mar 2010 14:45
Località: Milano

Re: «Rigoletto», Scala, settembre 2019

Messaggio da umangialaio » 13 giu 2019 22:46

otorino ha scritto:
13 giu 2019 21:10
Ora non ci vuole proprio un MBA a harvard per capire ste cose .
Ma sei proprio sicuro che negli MBA non insegnino proprio il contrario? A quanto mi risulta la decadenza culturale della grandi case editrici è iniziata con l'affermazione di una nuova logica 'aziendalista' che ha imposto ai direttori di collana di fare profitto con ogni singolo libro pubblicato.

U

otorino
Messaggi: 113
Iscritto il: 25 lug 2013 00:18

Re: «Rigoletto», Scala, settembre 2019

Messaggio da otorino » 13 giu 2019 22:52

direi che sicuramente non è il caso di iniziare un dibattito sull'applicazione di teorie macro - economiche

direi anche che ovviamente non hai fatto un MBA

ma rimane un fatto semplice:
una stagione di sole opere di non repertorio popolare non basta per teatri con costi fissi alti (personale in primis ) in un periodo di calo di contributi pubblici
se si vuole avere un po di tutto per soddisfare tutti bisogna trovare un bilanciamento e cosi fanno a vienna, londra, etc

veramente mi pare un concetto cosi basico

umangialaio
Messaggi: 1666
Iscritto il: 15 mar 2010 14:45
Località: Milano

Re: «Rigoletto», Scala, settembre 2019

Messaggio da umangialaio » 14 giu 2019 08:27

otorino ha scritto:
13 giu 2019 22:52
direi che sicuramente non è il caso di iniziare un dibattito sull'applicazione di teorie macro - economiche

direi anche che ovviamente non hai fatto un MBA
Magari mi sbaglio, ma credo proprio che ciò di cui stiamo parlando sia una questione MICRO-economica e non MACRO-economica.

U

otorino
Messaggi: 113
Iscritto il: 25 lug 2013 00:18

Re: «Rigoletto», Scala, settembre 2019

Messaggio da otorino » 14 giu 2019 08:47

Il tema della gente che ha meno soldi e spendo meno in cultura (vedi Milano in primis) mi pare proprio MACRO

umangialaio
Messaggi: 1666
Iscritto il: 15 mar 2010 14:45
Località: Milano

Re: «Rigoletto», Scala, settembre 2019

Messaggio da umangialaio » 14 giu 2019 09:29

Io guardavo alla questione dal punto di vista dell'"azienda" teatro. Per quel che ne capisco, comunque, mi pare che alla fine tutto sia macroeconomia, perché i singoli attori operano sempre in un contesto, che è sempre macroeconomico.

La differenza tra Milano e Londra, ad ogni modo, mi sembra più marcatamente culturale che economica. Londra è certamente più ricca, ma è senz'altro infinitamente più colta di Milano

U

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16485
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: «Rigoletto», Scala, settembre 2019

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 15 giu 2019 11:29

otorino ha scritto:
13 giu 2019 21:10
In una città con 22 milioni di turisti per anno più 12 che ci abitano ti assicuro che si vende meglio Traviata che Jenufa

Ma alla fine i turisti che vedono traviata consentono ad altri di vedere anche jenufa

come a milano: il sold out di traviata aiuta un management a offrire Città morta o Elene Egizia che il sold out non faranno mai: salvo fondi pubblici che pero si stanno riducendo ovunque.

Ora non ci vuole proprio un MBA a harvard per capire ste cose .
Peccato che non ti hanno fatto sovrintendente scaligero.

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16485
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: «Rigoletto», Scala, settembre 2019

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 15 giu 2019 11:30

otorino ha scritto:
13 giu 2019 22:52
direi che sicuramente non è il caso di iniziare un dibattito sull'applicazione di teorie macro - economiche

direi anche che ovviamente non hai fatto un MBA

ma rimane un fatto semplice:
una stagione di sole opere di non repertorio popolare non basta per teatri con costi fissi alti (personale in primis ) in un periodo di calo di contributi pubblici
se si vuole avere un po di tutto per soddisfare tutti bisogna trovare un bilanciamento e cosi fanno a vienna, londra, etc

veramente mi pare un concetto cosi basico
E chi ha detto che la stagione deve essere tutta di repertorio non tradizionale??? Un po' troppo semplicistico il tuo discorso e senza tirare in ballo MBA, neh.

Rispondi