Opera lirica per non vedenti

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
giovanitasca
Messaggi: 31
Iscritto il: 24 lug 2005 22:46

Opera lirica per non vedenti

Messaggio da giovanitasca » 01 giu 2019 22:52

Dopo circa tre anni di divulgazione dell'opera lirica con guide all'ascolto particolareggiate che hanno ottenuto un grandissimo successo (cosa che continuerò a fare) vorrei dedicare qualche serata alla guida di qualche opera lirica destinata a non vedenti.
Io avrei pensato di fare così:
- presentare l'opera
- creare una selezione in modo che la durata totale dello spettacolo non superi 1 ora e trenta-quarantacinque al massimo.
- man mano che si svolgono le scene commentare quanro sta succedendo...
Magari, poi, partendo, le idee si vanno perfezionando. In ogni caso accetto e attendo consigli dal vasto pubblico del mondo dell'opera che in questo forum è ben rappresentato.
A proposito come prima opera che proporreste?
Grazie



abc
Messaggi: 2628
Iscritto il: 30 gen 2006 20:34

Re: Opera lirica per non vedenti

Messaggio da abc » 02 giu 2019 07:40

Io inizierei da un'opera con pochi personaggi, ad esempio La serva padrona di Pergolesi, per non ingenerare troppa confusione (prova ad immaginare di descrivere in tempo reale i 20 minuti del finale di secondo atto delle Nozze di Figaro!)

Ma nelle conferenze precedenti ti avvalevi anche del supporto audiovisivo? (DVD, Youtube)

Qualche esperienza in questo senso alla Scottish Opera
https://www.youtube.com/watch?v=eX7snlixyHU

E all'Opera di San Diego


Qui si trova qualche consiglio per realizzare una audiodescrizione di un film
https://www.openstarts.units.it/bitstre ... /lugli.pdf
Ultima modifica di abc il 02 giu 2019 12:42, modificato 2 volte in totale.

marcob35
Messaggi: 212
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: Opera lirica per non vedenti

Messaggio da marcob35 » 02 giu 2019 11:48

giovanitasca ha scritto:
01 giu 2019 22:52
[...] vorrei dedicare qualche serata alla guida di qualche opera lirica destinata a non vedenti [...]
Sul tema è forse poco noto ed interessante sapere che in terra emilian-romagnola perlomeno è stato più che sperimentato tutto un percorso-appoggio in sede di teatro di prosa, ove i "non vedenti" usufruiscono di un supporto d'accompagnamento altamente professionale. Il link sotto e i riferimenti collegati nell'articolo spiegano bene, con testimonianze diverse di utenti e lavoratori. Conosco personalmente uno di tali professionisti che ha guidato uno degli spettacoli da "far vedere" a chi non può più o può male.

La cosa singolare però è che mentre nel luogo "prosa" ci si appoggia ai momenti di silenzio del copione (si sta parlando di una sorta di "audio-titoli-descrittivi" in corso di rappresentazione ovviamente), un sostegno analogo in ambito operistico parrebbe difficile a realizzarsi, dal momento che (intervalli a parte) la musica mai tace.
Pure, a Macerata, Sferisterio, da anni-2008, vanno in scena in estate spettacoli proprio per i non vedenti.

Questo il link specifico maceratese:
https://www.sferisterio.it/i-percorsi-di-accessibilita

Questo il predetto di "SENTIRE IL TEATRO" - L'esperienza dell'audiodescrizione con Teatro no limits:
http://www.radioemiliaromagna.it/progra ... vhuZ1hVU38
Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

giovanitasca
Messaggi: 31
Iscritto il: 24 lug 2005 22:46

Re: Opera lirica per non vedenti

Messaggio da giovanitasca » 03 giu 2019 20:22

Grazie per la collaborazione. Devo dirvi che il mio compito sarà sicuramente facilitato dal fatto che lo spettacolo che vorrò realizzare sarà esclusivamente per "loro" anche se se potranno assistere le persone normodotate. Mi spiego meglio. Come già accennato, ormai da tre anni per i soci del nostro club "amici della musica" organizzo incontri in cui faccio vedere un'opera in alta definizione su schermo. Faccio in modo che il tutto non superi le due ore. Presentazione dell'opera, dell'autore della musica e del libretto: 10-15 minuti. L'altra ora e tre quarti la dedico alla visione "guidata" dell'opera prescelta, commentando le varie scene, parlando dei personaggi, spiegando la trama (che tante volte è buia), inquadrando il periodo storico della trama (vedi PURITANI per esempio...)... I soci ne sono entusiasti. Per i non vedenti posso fare la stessa identica cosa soffermandomi maggiormente sulla descrizione delle scene. A Settembre proverò... Grazie a tutti

Rispondi