Stagioni 2019/2020

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 781
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Stagioni 2019/2020

Messaggio da massenetiana » 15 lug 2019 16:34

Unici titoli entusiasmanti l'Adriana e la Bolena.


massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
Giulio Santini
Messaggi: 473
Iscritto il: 02 mar 2016 17:29

Re: Stagioni 2019/2020

Messaggio da Giulio Santini » 15 lug 2019 16:45

Amfortas_Genova ha scritto:
15 lug 2019 16:34
Di veramente scandaloso c’è solo il Barbiere di Casellati. Per il resto cast dignitosi. I titoli non sono proprio stimolanti, solo italiani dell’800. Per le regie il budget è quello di un teatro rionale. Bisogna accontentarsi.
I cast, a parte il fatto che ci sono un po' di nomi ricorrenti (Battistoni, Antoniozzi), non sono certo la cosa peggiore. Ma io veramente non capisco come si possa giustificare una scelta così scontata all'interno di un orto abbastanza piccolo: non credo che un Don Giovanni o un Flauto Magico in italiano (magari la versione Gamerra, così per fare un po' di servizio pubblico nei ritagli di tempo), ma al limite anche Carmen, al posto del Barbiere o della Bohème, avrebbero costituito un problema in termini economici o di affluenza di pubblico. Quasi tutte le realtà di provincia attingono a un repertorio più vasto con mezzi immagino non maggiori. Bisognerebbe dare e non togliere ragioni per controbattere alla vecchia domanda di Ceronetti che continua penso a essere valida anche dopo la sua morte: "se i teatri d'opera chiudono, che male c'è?".

Avatar utente
Martino Badoéro di Sanval
Messaggi: 2051
Iscritto il: 17 giu 2007 15:06
Località: Bussolengo

Re: Stagioni 2019/2020

Messaggio da Martino Badoéro di Sanval » 15 lug 2019 18:04

Amfortas_Genova ha scritto:
15 lug 2019 16:34
Di veramente scandaloso c’è solo il Barbiere di Casellati. Per il resto cast dignitosi. I titoli non sono proprio stimolanti, solo italiani dell’800. Per le regie il budget è quello di un teatro rionale. Bisogna accontentarsi.
Scandaloso per la direzione, intendi? Mah, a Verona ha diretto dignitosamente Don Pasquale, e poi, sulla carta, eccezion fatta per l'incognita Almaviva, un Barbiere con Luongo, la Stroppa e Bordogna me lo vedrei più che volentieri.
Non posso credere che un fatto del genere sia accaduto in un posto così tranquillo come Cabot Cove...

Avatar utente
Amfortas_Genova
Messaggi: 293
Iscritto il: 04 mag 2014 18:31
Località: Genova

Re: Stagioni 2019/2020

Messaggio da Amfortas_Genova » 15 lug 2019 18:47

Giulio Santini ha scritto:
15 lug 2019 16:45
Ma io veramente non capisco come si possa giustificare una scelta così scontata
Infatti è ingiustificabile. È dalla Salome del 2016 (regia di Rosetta Cucchi) che non si esce dal repertorio italiano ottocentesco: quattro stagioni consecutive, evidentemente col pieno accordo del MiBact.

Non apprezzo Casellati sia per come dirige, sia soprattutto per tutto quello che rappresenta come "sistema Italia".
«Few men think; yet all have opinions»
Berkeley

ZetaZeta
Messaggi: 602
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: Stagioni 2019/2020

Messaggio da ZetaZeta » 15 lug 2019 21:00

Martino Badoéro di Sanval ha scritto:
15 lug 2019 16:01
Amfortas_Genova ha scritto:
15 lug 2019 12:48
Stagione d’opera e pattinaggio:

https://www.carlofelicegenova.it/category/opera/
Mi stuzzica assai la Bolena, col debutto di Osborn nel ruolo, se non erro. Chissà se anche lui, dopo Mironov e Rocha, ripristina la tonalità originale di Percy scritta per Rubini.
Permettimi, ma se non c'è un supersoprano nel ruolo del titolo, della tessitura del tenore importa relativamente.
Amfortas_Genova ha scritto:
15 lug 2019 18:47
Infatti è ingiustificabile.
Parole sante. E comunque anche con un repertorio ottocentesco si potrebbe uscire dai soliti barbieri traviate e boheme.
Il Mibact mi pare che elargisca i fondi in base al numero degli spettacoli (e alla politica), poco della programmazione...

Avatar utente
Amfortas_Genova
Messaggi: 293
Iscritto il: 04 mag 2014 18:31
Località: Genova

Re: Stagioni 2019/2020

Messaggio da Amfortas_Genova » 15 lug 2019 21:27

ZetaZeta ha scritto:
15 lug 2019 21:00

Parole sante. E comunque anche con un repertorio ottocentesco si potrebbe uscire dai soliti barbieri traviate e boheme.
Il Mibact mi pare che elargisca i fondi in base al numero degli spettacoli (e alla politica), poco della programmazione...
Non c’è solo l’elargizione, c’è anche l’interlocuzione, che per un teatro sull’orlo del fallimento è continua e pressante. Questi sono i risultati.
«Few men think; yet all have opinions»
Berkeley

Avatar utente
Martino Badoéro di Sanval
Messaggi: 2051
Iscritto il: 17 giu 2007 15:06
Località: Bussolengo

Re: Stagioni 2019/2020

Messaggio da Martino Badoéro di Sanval » 15 lug 2019 21:54

ZetaZeta ha scritto:
15 lug 2019 21:00
Martino Badoéro di Sanval ha scritto:
15 lug 2019 16:01
Amfortas_Genova ha scritto:
15 lug 2019 12:48
Stagione d’opera e pattinaggio:

https://www.carlofelicegenova.it/category/opera/
Mi stuzzica assai la Bolena, col debutto di Osborn nel ruolo, se non erro. Chissà se anche lui, dopo Mironov e Rocha, ripristina la tonalità originale di Percy scritta per Rubini.
Permettimi, ma se non c'è un supersoprano nel ruolo del titolo, della tessitura del tenore importa relativamente.
Importa eccome, Bolena senza un tenore con i controfiocchi non puoi farla bene.
Non posso credere che un fatto del genere sia accaduto in un posto così tranquillo come Cabot Cove...


ZetaZeta
Messaggi: 602
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: Stagioni 2019/2020

Messaggio da ZetaZeta » 19 lug 2019 18:21

A mio avviso, ci sono un po' troppe sovrapposizioni di titoli con Firenze.

Avatar utente
Martino Badoéro di Sanval
Messaggi: 2051
Iscritto il: 17 giu 2007 15:06
Località: Bussolengo

Re: Stagioni 2019/2020

Messaggio da Martino Badoéro di Sanval » 24 lug 2019 12:07

Sferisterio 2020: Tosca, Don Giovanni, Il trovatore
Non posso credere che un fatto del genere sia accaduto in un posto così tranquillo come Cabot Cove...

Rispondi