Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 703
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Messaggio da massenetiana » 18 gen 2019 07:03

ZetaZeta ha scritto:
18 gen 2019 06:43
Già che andiamo parlando di francesi, della dimenticatissima Lakmè non vogliamo dire nulla?
È un'altra opera che adoro ed è un peccato che non venga proprio mai rappresentata... ascolto spesso la registrazione con la Sutherland e Huguette Tourangeau.


massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13717
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Messaggio da mascherpa » 18 gen 2019 09:15

massenetiana ha scritto:
17 gen 2019 20:37
...riproporre i Racconti di Hoffmann dopo 60 anni...
Direi dopo circa venti, non sessanta, essendo stata rappresentata al San Carlo almeno nel '97 o '98 (ricordo che era giugno e che c'era una fastidiosa foschia da caldo): ancora con Maag, che però, come scrissi ieri, mi deluse ripetto alla sua direzione-capolavoro di Genova.
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
b13ne
Messaggi: 8530
Iscritto il: 15 giu 2002 00:24

Re: Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Messaggio da b13ne » 18 gen 2019 10:31

mascherpa ha scritto:
18 gen 2019 09:15
essendo stata rappresentata al San Carlo almeno nel '97 o '98
1998 se ricordo bene, regia di Crivelli e Sabbatini protagonista. Capisco la tua delusione per la direzione di Maag ma per me invece fu allora il colpo di fulmine con quest'opera.
Vedete i garofani?

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13717
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Messaggio da mascherpa » 18 gen 2019 10:41

b13ne ha scritto:
18 gen 2019 10:31
...delusione per la direzione di Maag ma per me invece fu allora il colpo di fulmine con quest'opera.
Delusione per confronto con la sua direzione di non molto prima a Genova, preferisco ripetere: dove il colpo di fulmine con i Contes c'era stato per me, nonostante li avessi già visti a Milano.

Fu in effetti un musicista tanto grande quanto imprevedibilmente discontinuo. Resta per me ineguagliato anche il Ratto dal serraglio d'un suo pomeriggio feníceo nel 1982; ma anche in questo caso Maag mi sembrò un altro quando, nella seconda metà degli anni Novanta, per risentirlo nella stessa opera mi spinsi da Milano fino a Parma (luogo da me psicologicamente ben piú distante di Napoli, benché oggi abiti nella sua provincia — ma Borgotaro è luogo ben piú ligure e fliscano, che non propriamente parmense).
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

MassimoPuppieno
Messaggi: 1189
Iscritto il: 04 nov 2005 19:30

Re: Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Messaggio da MassimoPuppieno » 18 gen 2019 12:29

karalis ha scritto:
17 gen 2019 10:58
Don Carlo ha scritto:
17 gen 2019 10:43
Ciao, quella della Scala che edizione era? Per zucconi o per menti alate? Chiedo in quanto la trovai meravigliosa e vorrei catalogarmi di conseguenza. :idea:
Ho visto almeno tre produzioni dei Contes Firenze Sassari Düsseldorf e sempre differenti tra movimentazione atti, cancellazione arie o pezzi interi. Ricorderò però sempre a Sassari la reazione di un amico assolutamente digiuno d'opera che dopo il "famigerato" settimino proruppe entusiasta quasi a voce alta "Che bello!".
Cosa dire? A ciascuno il suo?
Era l'allestimento in cui Laurence Janot (Olympia) danzava sulle punte (lei che era anche ballerina classica)?

MassimoPuppieno
Messaggi: 1189
Iscritto il: 04 nov 2005 19:30

Re: Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Messaggio da MassimoPuppieno » 18 gen 2019 12:31

Nel suo cd "Offenbach Colorature", appena uscito per Alpha, Jodie Devos canta l'aria di Olympia, assieme ad altre arie davvero deliziose (e lei è davvero bravissima). :music:

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 703
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Messaggio da massenetiana » 18 gen 2019 13:38

mascherpa ha scritto:
18 gen 2019 09:15
massenetiana ha scritto:
17 gen 2019 20:37
...riproporre i Racconti di Hoffmann dopo 60 anni...
Direi dopo circa venti, non sessanta, essendo stata rappresentata al San Carlo almeno nel '97 o '98 (ricordo che era giugno e che c'era una fastidiosa foschia da caldo): ancora con Maag, che però, come scrissi ieri, mi deluse ripetto alla sua direzione-capolavoro di Genova.
Chiedo venia.
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
karalis
Messaggi: 541
Iscritto il: 06 nov 2010 16:35

Re: Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Messaggio da karalis » 18 gen 2019 16:22

MassimoPuppieno ha scritto:
18 gen 2019 12:29
Era l'allestimento in cui Laurence Janot (Olympia) danzava sulle punte (lei che era anche ballerina classica)?
Certamente e fu bravissima sia a cantare tutte e quattro le parti che a danzare.

MassimoPuppieno
Messaggi: 1189
Iscritto il: 04 nov 2005 19:30

Re: Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Messaggio da MassimoPuppieno » 18 gen 2019 20:13

karalis ha scritto:
18 gen 2019 16:22
MassimoPuppieno ha scritto:
18 gen 2019 12:29
Era l'allestimento in cui Laurence Janot (Olympia) danzava sulle punte (lei che era anche ballerina classica)?
Certamente e fu bravissima sia a cantare tutte e quattro le parti che a danzare.
Mi era piaciuta molto :clap:

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 703
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Les Contes d'Hoffmann al San Carlo

Messaggio da massenetiana » 20 gen 2019 02:33

Sto notando adesso che il sito in inglese dice che nel ruolo di Giulietta si alterneranno Nino Machaidze e Josè Maria Lo Monaco (come è stato inizialmente previsto), invece quello in italiano dice che quel ruolo sarà interpretato in tutte le recite da Josè Maria Lo Monaco.
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Rispondi