7 Dicembre 2018 - Attila

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
albertoemme
Messaggi: 1066
Iscritto il: 03 feb 2015 17:51

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da albertoemme » 06 dic 2018 23:08

Sto leggendo anch’io i pezzi del CdG che però sono articoli di routine e pieni di cose risapute per chi ha letto Celletti su Epoca, Discoteca HiFi e Musica Viva. Ammetto che il pezzo di Duprez non è malaccio ma per completezza avrei considerato le edizioni dirette da Muti a New York e a Roma.-



Avatar utente
notung
Messaggi: 19825
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da notung » 07 dic 2018 14:03

Chiedo a chi c'era alla generale o alla primina: è vero che Chailly ha deciso per l'aria del terzo atto scritta per Moriani (Ah, dolore) al posto della consueta Che non avrebbe il misero?
Grazie.
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

biancano
Messaggi: 156
Iscritto il: 07 dic 2014 13:32

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da biancano » 07 dic 2018 14:52

notung ha scritto:
07 dic 2018 14:03
Chiedo a chi c'era alla generale o alla primina: è vero che Chailly ha deciso per l'aria del terzo atto scritta per Moriani (Ah, dolore) al posto della consueta Che non avrebbe il misero?
Grazie.
mi pare sia stato annunciato già da tempo

victorlebrun
Messaggi: 162
Iscritto il: 18 gen 2006 16:46
Località: Milano

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da victorlebrun » 07 dic 2018 16:16

Fare un "propria " versione serve solo per i diritti d'autore. Alle scelte artistiche ci credo poco.

Dr.Malatesta
Messaggi: 3134
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da Dr.Malatesta » 07 dic 2018 16:44

victorlebrun ha scritto:
07 dic 2018 16:16
Fare un "propria " versione serve solo per i diritti d'autore. Alle scelte artistiche ci credo poco.
Guarda che non è una "versione di Chailly": è un brano alternativo scritto da Verdi, e si trova in partitura (appendice).
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 802
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da massenetiana » 07 dic 2018 17:49

Buona visione a tutti! :pip
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
manrico64
Site Admin
Messaggi: 18268
Iscritto il: 10 lug 2001 23:31
Contatta:

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da manrico64 » 07 dic 2018 19:15

Mi pare un gran bell'inizio sotto tutti gli aspetti. Che ne dite?
Danilo

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 802
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da massenetiana » 07 dic 2018 19:19

Un ottimo inizio. Abdrazakov è bravissimo, ed anche la Hernandez, la scenografia e la direzione le trovo altrettanto ottime. Emozioni fortissime finora.
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15353
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da il_bonazzo » 07 dic 2018 19:43

manrico64 ha scritto:
07 dic 2018 19:15
Mi pare un gran bell'inizio sotto tutti gli aspetti. Che ne dite?
Spettacolo molto bello, a parte un paio di cose che non mi hanno convito all'inizio (tipo gli omicidi in serie), ma musicalmente....mah. Direzione e orchestra a me sembrano asettici e plastificati, tutto uguale, cabalette smortissime. Bravo Abdrazakov, sia come cantante che come interprete, la Hernandez ha un fior di voce ma le agilità non pervenute, Sartori da dimenticare proprio, scusate,fra singulti e voce legnosa. La scena del sogno di Attila è veramente spettacolare, col quadro di Raffaello che poi prende vita.
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

tebamassi65
Messaggi: 279
Iscritto il: 01 lug 2013 17:03

Re: 7 Dicembre 2018 - Attila

Messaggio da tebamassi65 » 07 dic 2018 20:15

Protagonista bravissimo. La direzione la trovo anche io un pochino storta. E in questo inizio di secondo atto lo spettacolo mi sembra peggiorato.

Rispondi