L'elisir d'amore al Teatro del Maggio

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Rispondi
albertolotti
Messaggi: 58
Iscritto il: 14 ott 2016 14:39

L'elisir d'amore al Teatro del Maggio

Messaggio da albertolotti » 22 ott 2017 17:34

E intanto al Teatro del Maggio si ascolta un Elisir d'amore assolutamente integrale con un bel cast e un ottimo direttore. Peccato per lo spettacolo, brutto e sciocco.



Avatar utente
paperino
Messaggi: 15724
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: L'elisir d'amore al Teatro del Maggio

Messaggio da paperino » 22 ott 2017 19:39

Concordo con la prima parte dell'albertolotti pensiero. Meno con la seconda, come chiarirò nella recensione in HP.
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

ZetaZeta
Messaggi: 127
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: L'elisir d'amore al Teatro del Maggio

Messaggio da ZetaZeta » 22 ott 2017 22:52

Speriamo che non abbiano tolto i tromboni in nome della filologia come al solito... comunque sono curioso di sentirlo.
Quindi farovvi sapere le reazioni mie e di 35 adolescenti esordienti già catechizzati dal sottoscritto e da Tebaldiano.

albertolotti
Messaggi: 58
Iscritto il: 14 ott 2016 14:39

Re: L'elisir d'amore al Teatro del Maggio

Messaggio da albertolotti » 23 ott 2017 19:35

Nel complesso comunque si tratta di uno spettacolo gradevole e la trasposizione è effettuata con mano tutto sommato leggera, con spirito, e il clima generale non intacca, tranne in qualche caso, lo spirito del capolavoro donizettiano.
Mi dispiace ma le molte letture dei saggi che Gavazzeni ha dedicato alla musica di Donizetti e all'Elisir d'amore in particolare, "l'idillio lombardo", mi impediscono di apprezzare questa sgangherata ambientazione statunitense, condotta con mano greve, senza humour, in un clima che non rende giustizia allo spirito del capolavoro donizettiano. Che è quello dell'opera semiseria e non della farsa, come Maestrini cerca maldestramente di rievocare.

Avatar utente
paperino
Messaggi: 15724
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: L'elisir d'amore al Teatro del Maggio

Messaggio da paperino » 23 ott 2017 19:57

Troverete nella recensione in HP la frase che albertolotti ha estrapolato e che evidentemente non gli va a genio. :mrgreen: .

http://www.operaclick.com/recensioni/te ... sir-damore
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

ZetaZeta
Messaggi: 127
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: L'elisir d'amore al Teatro del Maggio

Messaggio da ZetaZeta » 25 ott 2017 23:04

I ragazzi si sono molto divertiti. La musica bellissima, l'esecuzione corretta e la regia volgarotta quanto basta non possono non piacere ai sedicenni: sono contento di averli portati e soprattutto sono contento che l'età media del pubblico fosse bassa come non vedevo da tempo, grazie ai "nostri" giovani e non ai soliti turisti di passaggio.

Concordo con albertolotti: questa regia è caratterizzata da una comicità greve che non si addice alla leggerezza del libretto: se questo tipo di comicità è passabile in una serata estiva all'aperto tendenzialmente turistica, lo è meno in teatro.
Peraltro, va a suo involontario vantaggio il fatto che la scena sia abbastanza schiacciata e il fondale vicino favorisca i cantanti.
Molto bene l'orchestra, il coro e il direttore, cast pienamente sufficiente per un'opera di repertorio con una menzione speciale per Beggi/Dulcamara; peccato che a mio modo di vedere la voce della Marcu, pur bella, non sia adatta a questo ruolo, come ha notato anche il recensore.

Tutto ciò premesso, obiettivo didattico riuscito: i ragazzi vogliono tornare all'opera. Quindi sono soddisfatto e ringrazio il Teatro del Maggio per aver dato loro questa possibilità. E soprattutto grazie al nostro Gaetanone, che ci ha regalato una musica ancora pienamente vitale.

Rispondi