Don Carlos a Parigi

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

biancano
Messaggi: 28
Iscritto il: 07 dic 2014 13:32

Re: Don Carlos a Parigi

Messaggio da biancano » 06 nov 2017 11:19

esemplare la recensione di Silvano in homepage nella quale mi ritrovo quasi completamente con quale perplessità in più sulla Yoncheva



Avatar utente
paperino
Messaggi: 15716
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: Don Carlos a Parigi

Messaggio da paperino » 06 nov 2017 13:49

biancano ha scritto:esemplare la recensione di Silvano in homepage nella quale mi ritrovo quasi completamente con quale perplessità in più sulla Yoncheva
Grazie Marco. :D

Queste le mie impressioni della recita del 28 ottobre scorso.

http://www.operaclick.com/recensioni/te ... don-carlos
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13198
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Don Carlos a Parigi

Messaggio da mascherpa » 07 nov 2017 09:48

Vedrò e sentirò domani sera, prudenzialmente e intenzionalmente con il secondo cast (in cui però permane Tézier, il pezzo forte del primo).

Dalla recensione ho capito che, in parole povere, è stato presentato, con tutto lo strombazzamento di rito in cui i Francesi surclassano chiunque, un pastiche stile Prêtre-Abbado anni Settanta, che se da un lato ricupera gran parte dei passi tagliati nel 1867 tra la prova generale e la prémière ma ne elimina il balletto (diversamente da quanto fece Peter Konwintschny a Vienna inventando il suo brillante "sogno di Eboli"), dall'altro inserisce ritradotti in francese alcuni passi aggiunti via via in italiano, tra cui in particolare la stesura definitiva, e senza dubbio molto migliore, del duetto Filippo-Rodrigo. Pastiches in sé lodevolissimi, sia ben chiaro, perché una rappresentazione teatrale è sempre altra cosa da un'edizione critica ed è da valutarsi juxta propria principia.

Grazie alla chiarezza di quel che ha scritto Silvano non mi faccio però troppe illusioni, se non per la sostituzione di tenore e soprano...

P.S. Per "Berlioz": che Verdi abbia musicato il primo Don Carlos proprio sul testo francese, è affermazione della quale potrò convincermi solo quando verrò a conoscenza della data esatta in cui ebbe per le mani la traduzione italiana del libretto (ossia: credo mai...): nulla dimostra, a mio parere, la mera circostanza che le parole sopra la musica del manoscritto approntato per Parigi siano in francese.
Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
paperino
Messaggi: 15716
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: Don Carlos a Parigi

Messaggio da paperino » 07 nov 2017 10:19

Forse non mi sono spiegato bene in recensione. Lo spettacolo seguiva fedelmente l'originale francese (ma senza il balletto) con l'aggiunta dei pezzi espunti "prima della prima" del 1867.
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

biancano
Messaggi: 28
Iscritto il: 07 dic 2014 13:32

Re: Don Carlos a Parigi

Messaggio da biancano » 07 nov 2017 15:09

Confermo che la versione eseguita è quella originale.....anche il duetto Filippo Posa è eseguita in tale versione e non in quella definitiva.....a volte sarebbe sufficiente leggere bene.....ricordo anch'io con piacere l'allestimento viennese la cui regia era senz'altro più riuscita di questa parigina, balletto o meno

violamargherita
Messaggi: 744
Iscritto il: 16 feb 2011 00:19

Re: Don Carlos a Parigi

Messaggio da violamargherita » 07 nov 2017 15:57

biancano ha scritto:.....a volte sarebbe sufficiente leggere bene.....
Ohibò, che pretese.

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13198
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Don Carlos a Parigi

Messaggio da mascherpa » 08 nov 2017 08:58

paperino ha scritto:Forse non mi sono spiegato bene in recensione.
È vero che prima ricordi che nelle due versioni il duetto Filippo-Rodrigo è diverso, ma poi la sua rielaborazione (per non dire completamento) non è elencata tra le cose che si perdono tornando all'originale parigino, pur essendo, a parere di molti, la piú significativa di esse. La sua presenza solo nel primo elenco e non nel secondo mi ha tratto in inganno. Direi, insomma, che il mio fraintendimento sia nato proprio dalla profonda abitudine alla tua precisione: non da una lettura disattenta, ma da un ripetuto riesame del tuo scritto.

Grazie quindi del chiarimento, e a "biancano" della conferma.

Poi, come qualcun altro è libero d'esibire le proprie spiritosaggini, cosí lo sono io suggerirgli l'uso migliore che ne può fare.
Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

violamargherita
Messaggi: 744
Iscritto il: 16 feb 2011 00:19

Re: Don Carlos a Parigi

Messaggio da violamargherita » 08 nov 2017 10:43

mascherpa ha scritto:esibire le proprie spiritosaggini
È esattamente ciò che penso di una persona che all'interno di un topic dedicato a un preciso spettacolo scrive dieci estenuanti e omiletici post prima ancora di assistervi.

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13198
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Don Carlos a Parigi

Messaggio da mascherpa » 08 nov 2017 11:08

violamargherita ha scritto:È esattamente ciò che penso di una persona che all'interno di un topic dedicato a un preciso spettacolo scrive dieci estenuanti e omiletici post prima ancora di assistervi.
Esempio perfetto, come già il tuo precedente, di post integralmente fuori tema. Bravo Violo! E molto ridicolo a parlare, proprio tu, d'omelie...
Il quartetto è la forma più alta di democrazia (Angelo Zanin, Quartetto di Venezia)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 14240
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: Don Carlos a Parigi

Messaggio da il_bonazzo » 08 nov 2017 12:15

Direi che possiamo terminare qui questo scambio di messaggi. Qualsiasi altro post di uguale tenore verrà cancellato senza ulteriori spiegazioni.
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Rispondi