Pagina 8 di 9

Re: Yusif Eyvazov

Inviato: 31 ott 2017 15:50
da violamargherita
Fiori per tutti!

Re: Yusif Eyvazov

Inviato: 11 nov 2017 00:59
da Madama
https://youtu.be/8xICE3flwfQ

Temo abbiano cattiva influenza uno sull'altro.

Re: Yusif Eyvazov

Inviato: 21 nov 2017 16:07
da violamargherita

Re: Yusif Eyvazov

Inviato: 09 dic 2017 21:50
da cabaletta64
Vabbè, diciamo che se le cavata, non diventerà mai uno Chenier da memorizzare, però ha svolto il suo compito bene, diciamo che assieme a Chailly lo ha preparato scrupolosamente e non poteva che essere così, visto cosa lo poteva aspettare se avesse offerto una prova come su precedenti registrazioni che si possono ascoltare su youtube.
Cmq la scala ha rischiato non poco, è giusto proporre un gran titolo come Andrea Chenier all'inaugurazione, ma devi pensare al cast appropriato dal momento che hai gli occhi di tutto il mondo musicale operistico addosso.
Chailly gli è venuto incontro accelerando gli stacchi al momento degli applausi, e niente uscite singole, io sono della vecchia tradizione e sono per gli applausi a scena aperta (e anche ai fischi) e alle uscite singole.
Un nome italiano che poteva fare Chenier al posto di Eyvazov è Walter Fraccaro, sentito ultimamente è pure migliorato rispetto a qualche anno fa.

Re: Yusif Eyvazov

Inviato: 10 dic 2017 20:13
da UltrasFolgoreVerano
Fraccaro? Insomma ... non mi pare una valida scelta.

Re: Yusif Eyvazov

Inviato: 12 dic 2017 12:41
da fraaaa
Fraccaro :rider :rider :clap:

Re: Yusif Eyvazov

Inviato: 12 dic 2017 16:16
da albertoemme
L'ultimo Fraccaro non è niente male, vorrei dire meglio del primo Fraccaro (Carmen all'Arcimboldi, Aida alla Scala, ecc.) che aveva buoni acuti ma era un po'grossolano nella definizione del personaggio. Se avesse avuto due mesi di tempo come Eyvazov, come minimo gli dava un giro, forse anche uno e mezzo.-

Re: Yusif Eyvazov

Inviato: 12 dic 2017 16:19
da Puck
albertoemme ha scritto:
12 dic 2017 16:16
L'ultimo Fraccaro non è niente male, vorrei dire meglio del primo Fraccaro (Carmen all'Arcimboldi, Aida alla Scala, ecc.) che aveva buoni acuti ma era un po'grossolano nella definizione del personaggio. Se avesse avuto due mesi di tempo come Eyvazov, come minimo gli dava un giro, forse anche uno e mezzo.-
Oddio, io ho ascoltato l'ultimissimo Fraccaro (un mesetto fa, Manrico) e non mi pare ci fosse molto da salvare.

Re: Yusif Eyvazov

Inviato: 13 dic 2017 15:24
da albertoemme
Non esito a dar credito alle tue considerazioni. Manrico ha come minimo bisogno di flessibilità e, se non si hanno grandi capacità dinamiche o coloristiche, almeno si deve avere disinvoltura nel manovrare i registri. Qualità che Fraccaro purtroppo non ha mai avuto. Ad ogni buon conto se si esibisse nuovamente in questo ruolo in provincia, pagherò volentieri il biglietto per ascoltarlo, anche perché a differenza di tanti altri cantanti Uolter lo senti da ogni posto.-

Re: Yusif Eyvazov

Inviato: 13 dic 2017 18:46
da massenetiana
A me, se non avesse avuto altri impegni, come Chenier sarebbe piaciuto Gustavo Porta. Martedì scorso l'ho ascoltato per la prima volta al Teatro Verdi di Salerno in "Turandot" con la Guleghina e devo dire che mi ha dato un'ottima impressione; secondo me è superiore ad Eyvazov sia per voce che per carisma.