Almanacco del giorno

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Rispondi
Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13300
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Almanacco del giorno

Messaggio da mascherpa » 30 set 2017 08:52

Tebaldiano ha scritto:
albertoemme ha scritto:Lauri Volpi -...grandissimo ma stonato diceva
Interessante testimonianza. Lo aveva sentito dal vivo? Mi immagino, anche visto il commento, che lo avesse ascoltato nell'ultima fase della carriera.
Mio padre, che l'aveva sentito spesso negli anni Venti e Trenta, diceva che si stava col fiato sospeso perché dava sempre l'impressione d'essere lí lí per infilare una stecca clamorosa. Poi di solito non succedeva.


«"Tradizione è trascuratezza", cosí fu spesso sentito dire Mahler» (Richard Specht, 1913)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
EtereeArmonie
Messaggi: 19
Iscritto il: 26 lug 2017 08:26
Località: Parma

Re: Almanacco del giorno

Messaggio da EtereeArmonie » 01 ott 2017 08:24

Il primo ottobre del 1962, Carlo Bergonzi era al Covent Garden di Londra per una meravigliosa e sublime interpretazione de La Forza del Destino, sotto la direzione di Georg Solti. E' l'anno del suo debutto al teatro londinese. La registrazione di quella sera ci è pervenuta e possiamo dunque acquietare anima e corpo con la sua voce, balsamo per le orecchie. La qualità audio è estremamente buona per essere una ripresa dal vivo, tramite la quale è possibile sentire tutto in modo limpido: con gli occhi chiusi si può percepire perfino il respiro di Don Alvaro. Alle prime note "Della natal sua terra..." mi corrono già i brividi alla schiena. Ammaliata dalla sua voce, vorrei che quell'aria durasse un'eternità.
Grazie, Carlo.

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 27434
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Almanacco del giorno

Messaggio da Tosca » 03 ott 2017 07:12

Oggi è il compleanno del mio Avatar.
:love:
Immagine
Immagine

Più tranquilla l'alma sento dacché premo questa terra
De' fantasmi lo spavento più non provo farmi guerra...

Marilisa Marilì Lazzari

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 27434
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Almanacco del giorno

Messaggio da Tosca » 03 ott 2017 17:32

3 Ottobre 1940, Giovedì
Concerto (per il cinquantenario di "Cavalleria rusticana") nel Teatro Donizetti di Bergamo con la ripresa di "Cavalleria rusticana", melodramma in 1 atto di Pietro Mascagni, Jolanda Magnoni (Santuzza), Ida Mannarini (Lucia) Maria Marcucci (Lola), Alessandro Ziliani (Turiddu), Antenore Reali (Alfio) e con "Guardando la Santa Teresa del Bernini" ("Visione lirica. Contemplando la Santa Teresa del Bernini"), impressione sinfonica (cantata, poema sinfonico, visione lirica) di Pietro Mascagni, l'ouverture di "Le maschere", commedia lirica e giocosa in 1 parabasi (prologo) e 3 atti di Pietro Mascagni, il notturno da "Silvano", dramma lirico marinaresco in 2 atti di Pietro Mascagni, il sogno da di "Guglielmo Ratcliff", tragedia lirica in 4 atti di Pietro Mascagni, l'intermezzo da di "L'amico Fritz", commedia lirica in 3 atti di Pietro Mascagni, dirige il compositore.
Questa lunga citazione, dalla pagina di Classica Revival, è per farvi ammirare un paio di cartoline che illustrano Cavalleria.

La prima è intitolata "Turiddu morde Alfio"
Immagine

La seconda mostra un'avvenente Lola, nel pieno rigoglio di sua beltà.
Immagine
Immagine

Più tranquilla l'alma sento dacché premo questa terra
De' fantasmi lo spavento più non provo farmi guerra...

Marilisa Marilì Lazzari

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 14400
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: Almanacco del giorno

Messaggio da il_bonazzo » 03 ott 2017 19:28

Tosca ha scritto:
La prima è intitolata "Turiddu morde Alfio"
Immagine
Questa sembra la foto ricordo di un'unione civile
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 27434
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: Almanacco del giorno

Messaggio da Tosca » 04 ott 2017 07:54

Il 4 ottobre del 1953 moriva il basso Virgilio Lazzari.
Che sia mio parente?
dalla pagina di Classica Revival:
Ha cantato con l'Operetta Compagnia Vitale, 1908-1911, poi ha studiato a Roma con Cotogni. Ha fatto il suo debutto operistico al Teatro Costanzi di Roma, nel 1914. Dopo aver cantato in Sud America, nel 1917 ha fatto il suo debutto in Nord America a Boston. Ha cantato con l'Opera di Chicago (1918-1933), poi ha esordito Metropolitan come Don Pedro ( L'Africaine ), rimanendoci fino al 1951 e interpretando piu' di 20 ruoli. Dal 1934 al 1939 è apparso al Festival di Salisburgo, dove ha cantato Pistola (Falstaff ), Bartolo e Leporello, il ruolo della sua unica apparizione al Covent Garden (1939). Il suo ruolo più famoso è stato quello di Archibaldo (di Italo Montemezzi L'amore dei Tre Re ), che ha cantato prima nel 1916 a Città del Messico e più tardi del 1953 a Genova. Anche se non era benedetto da una grande voce, Lazzari era considerato uno dei migliori protagonisti nel suo particolare repertorio.
Immagine

L'aria è vagamente familiare ... :roll:
Immagine

Più tranquilla l'alma sento dacché premo questa terra
De' fantasmi lo spavento più non provo farmi guerra...

Marilisa Marilì Lazzari

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13300
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Almanacco del giorno

Messaggio da mascherpa » 04 ott 2017 10:07

Tosca ha scritto:...il basso Virgilio Lazzari....
Sua moglie ebbe un nome che non sarebbe mai riuscito a immaginare nemmeno il Gadda: Cunegonda Panterelli.
«"Tradizione è trascuratezza", cosí fu spesso sentito dire Mahler» (Richard Specht, 1913)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 14400
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: Almanacco del giorno

Messaggio da il_bonazzo » 04 ott 2017 11:47

mascherpa ha scritto: Poi di solito non succedeva.
Considerata l'attenzione di Vittorio per le locuzioni, questo "di solito" mi fa pensare che suo padre di stecconi laurivolpiani ne abbia ben ascoltati.
8)
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13300
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Almanacco del giorno

Messaggio da mascherpa » 04 ott 2017 11:52

il_bonazzo ha scritto:
mascherpa ha scritto: Poi di solito non succedeva.
Considerata l'attenzione di Vittorio per le locuzioni, questo "di solito" mi fa pensare che suo padre di stecconi laurivolpiani ne abbia ben ascoltati.
8)
Evidentemente, però, meno o molto meno volte di quante l'avesse ascoltato in totale.
«"Tradizione è trascuratezza", cosí fu spesso sentito dire Mahler» (Richard Specht, 1913)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 13300
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Almanacco del giorno

Messaggio da mascherpa » 04 ott 2017 12:53

Tosca ha scritto:
Anche se non era benedetto da una grande voce, Lazzari era considerato uno dei migliori protagonisti nel suo particolare repertorio.
Per contro, il Dizionario Biografico degli Italiani, che nel volume sessagesimoquarto, uscito nel 2005, gli dedica uno spazio e una bibliografia insoliti per un artista lirico, parla di «un'autentica voce di basso cantante, assai timbrata e imponente».
«"Tradizione è trascuratezza", cosí fu spesso sentito dire Mahler» (Richard Specht, 1913)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Rispondi