IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...

Moderatori: il_bonazzo, Berlioz

Rispondi
Avatar utente
HenryTWizard
Messaggi: 11003
Iscritto il: 26 set 2002 13:01
Contatta:

Re: IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Messaggio da HenryTWizard » 20 set 2011 12:56

....e ti credo che conta! Avendo davanti quella bacchetta è costretta a contare, perchè " chi lo guarda è perduto"....inoltre ha le mani giunte in preghiera ("Mio Dio, fa che finisca presto, ha da passa' a' nuttata! ").
La cosa straordinaria è che il concertatore riesce qui a diventare co-autore, trascrittore, riduttore e INVENTORE al tempo stesso: surreale...e per questo....sublime!


"...eviterei l'ascolto per Radio, farebbe solo del male."(Liuc, Falstaff a Bologna ,giugno 2007)
official web site: http://www.enricostinchelli.it

karalis
Messaggi: 417
Iscritto il: 06 nov 2010 16:35

Re: IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Messaggio da karalis » 20 set 2011 18:28

E dire che il sottotitolo dovrebbe essere "la vita celestiale" ...aiuto, più lento di così!
A Cagliari si direbbe "pari accumpangendi a s'interru" (cioè, sembra l'accompagnamento per un funerale). Il soprano chi è ? mi è sfuggito o non c'è scritto ?

Avatar utente
notung
Messaggi: 18182
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Messaggio da notung » 20 set 2011 19:01

karalis ha scritto:E dire che il sottotitolo dovrebbe essere "la vita celestiale" ...aiuto, più lento di così!
A Cagliari si direbbe "pari accumpangendi a s'interru" (cioè, sembra l'accompagnamento per un funerale). Il soprano chi è ? mi è sfuggito o non c'è scritto ?
Karina Di Virgilio, dice.
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

Avatar utente
dadeluna
Messaggi: 3109
Iscritto il: 25 set 2002 11:27
Località: Viareggio (Versilia, Toscana, Italia)

Re: IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Messaggio da dadeluna » 26 set 2011 08:51

International Bellini
and Romantic Opera Festival
International Bellini

International Bellini

L'International Bellini and Romantic Opera Festival si aprirà stasera, alle 21, al Teatro Nuovo dell'area archeologica di Giardini Naxos.

Alberto Veronesi sul podio dell'Orchestra del Festival Pucciniano di Torre del Lago – di cui è direttore artistico – dirigerà infatti “Le donne di Bellini”, Gala lirico costruito su testi di Piero Rattalino. Sei soprani - Francesca Corbetta, Mariella Guarnera, Nila Masala, Fulvia Matrobuono, Francesca Scialla e Valentina Vitti - in costumi di scena che ricalcano quelli del debutto di ogni opera (a cura di Valerio Maggioni), affronteranno i più famosi duetti delle eroine belliniane.

Fil rouge e maestro di cerimonie, l'attore Federico Pacifici che, nei panni di Bellini ripercorrerà in prima persona, attraverso cenni biografici e citazioni dalle lettere, la vita e la storia di questi indimenticabili personaggi femminili. Il galà lirico sarà poi riproposto domani, sabato 24 settembre, alle 19, al Teatro Greco di Tindari, nell'ambito del Circuito Epicarmo. Ingresso libero.

“Norma” farà invece il suo debutto mercoledì 28 settembre, alle 20, al Teatro Terrazza Ulisse di Catania. Ingresso libero. Un allestimento di grande spessore e modernità, firmato da Paolo Panizza, le scene realizzate da La Bottega Fantastica, costumi di Valerio Maggioni. Alberto Veronesi salirà sul podio di orchestra e coro dell'International Bellini and Romantic Opera Festival, formato per l'occasione da professori d'orchestra e coristi dei maggiori teatri ed enti siciliani.

“Norma”, tragedia lirica in due atti di Vincenzo Bellini (1801 - 1835) su libretto di Felice Romani dalla tragedia Norma ou L’infanticide di Alexandre Soumet, fu rappresentata per la prima volta al Teatro alla Scala di Milano il 26 dicembre 1831. Dopo l’incertezza della prima, l’opera ebbe un successo straordinario, soprattutto all’estero. Questo nuovo allestimento vedrà sul palco un grandissimo soprano greco come Dimitra Theodossiou nei panni della sfortunata sacerdotessa dei Druidi; il tenore coreano Rudy Park sarà Pollione, Renata Lamanda, Adalgisa, Riccardo Zanellato, Oroveso, Maria Ermolaeva, Clotilde e Nicola Pamio, Flavio.

Dopo Catania, “Norma” toccherà Siracusa (29 settembre, Teatro Vasquez), Acireale (30 settembre, Teatro Maugeri), Ragusa (1 ottobre – Teatro 2000), Caltanissetta (2 ottobre, Teatro Regina Margherita), Enna (3 ottobre – Università Kore), Agrigento (4 ottobre, Teatro Pirandello), Trapani (5 0ttobre Teatro Di Stefano) , Cefalù (6 ottobre), Messina ( 7 ottobre Teatro Vittorio Emanuele), Messina - il “Mameli” in versione integrale ( 14 -15 ottobre al Teatro Vittorio Emanuele), Palermo - Concerto Sinfonico Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia (17 ottobre Assemblea Regionale) .

Nel programma del festival, di cui si stanno delineando i contorni proprio in queste ore, ci sarà spazio anche per un Concerto dell'Orchestra del Teatro della Fenice di Venezia, e per l'allestimento – di “Mameli” opera risorgimentale di Leoncavallo, creduta dispersa ma ritrovata da Domenico Carboni da un collezionista americano. L'ingresso è ovunque libero fino ad esaurimento posti.
Non ho paura della cattiveria dei malvagi ma del silenzio degli onesti (Martin Luther King)

Avatar utente
asklepio
Messaggi: 12146
Iscritto il: 08 ago 2005 00:18
Località: Pistoia

Re: IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Messaggio da asklepio » 26 set 2011 09:49

Secondo me lo chiameranno a By Roit.
:o
Prendete un'ostrica bella signora
alla buonora, alla buonora

Immagine

Avatar utente
HenryTWizard
Messaggi: 11003
Iscritto il: 26 set 2002 13:01
Contatta:

Re: IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Messaggio da HenryTWizard » 11 ott 2011 08:48

http://www.ivespri.it/news/la-norma-di- ... rrocchiale

La Norma di Veronesi: una scena da teatro parrocchiale

di Aldo Mattina

Il direttore d’orchestra con la rappresentazione alla Terrazza Ulisse, pessima la qualità pessimo tutto a parte la buona volontà dei cantanti, ha offeso Bellini e tutti i catanesi. Finanziamento stratosferico per una esibizione da dilettanti.

L'articolo completo sul settimanale I VESPRI in edicola da sabato.

.....(p.s. credo che ne leggeremo delle belle....)
"...eviterei l'ascolto per Radio, farebbe solo del male."(Liuc, Falstaff a Bologna ,giugno 2007)
official web site: http://www.enricostinchelli.it

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1184
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Messaggio da Ruan Ji » 14 nov 2011 11:32

Dalla Stampa di ieri:

"Veronesi: suonare in Italia e' un suicidio"
Sommario: "Il maestro dirige Adriana Lecouvrer (con Gheorghiu e Kaufmann) a New York "Qui invece il pubblico e' razionale, senza pregiudizi"

Alcuni passaggi dall'intervista:

"Intanto molto grandi artisti come Roberto Alagna o la stessa Gheorghiu, non cantano più' nel nostro paese perché' non vengono pagati o sono maltrattati"

"Qui a New York sto preparando un'opera con Placido Domingo che andra' in scena a marzo (qualcuno ne sa di più'?). Sto cercando di portarlo anche in Sicilia."

"Tempo fa sono stato in Brasile, dove a Rio c'e' una magnifica orchestra nazionale. Molti musicisti sono italiani, vengono dal San Carlo di Napoli: sono andati via perché' gli stipendi brasiliani sono due o tre volte superiori a quelli nostri"

"La mia generazione, quella dei direttori di 40 o 50 anni che si sono affermati all'estero, ha dovuto fare tutto da sola. Non ha ricevuto alcun sostegno dallo stato. Non parlo solo dei finanziamenti alle istituzioni, ormai ridotti all'osso, ma anche di campagne di promozione, della musica attraverso la tv"

E un ultimo passaggio che almeno per quanto riguarda me si rivela essere decisamente il piu' inquietante: "Mi hanno chiesto di fare una tournée in Cina a Natale e Capodanno: volevo andare con l'orchestra del Petruzzelli, e invece andrò' con un'orchestra Rumena. Motivo? Il Petruzzelli non ha soldi e deve sospendere l'attività' per un mese"

Il maestro Veronesi con un'orchestra rumena a deliziare il gia' di per se' tristissimo natale shanghainese... :thud
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

Dr.Malatesta
Messaggi: 2676
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Messaggio da Dr.Malatesta » 14 nov 2011 13:19

Ruan Ji ha scritto:"La mia generazione, quella dei direttori di 40 o 50 anni che si sono affermati all'estero, ha dovuto fare tutto da sola. Non ha ricevuto alcun sostegno dallo stato. Non parlo solo dei finanziamenti alle istituzioni, ormai ridotti all'osso, ma anche di campagne di promozione, della musica attraverso la tv"
Tutto avrei immaginato di leggere, tranne questo: a volte ci vorrebbe almeno un po' di pudore!
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

Avatar utente
Berlioz
Messaggi: 21691
Iscritto il: 03 giu 2003 11:36
Località: Amsterdam

Re: IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Messaggio da Berlioz » 14 nov 2011 13:32

Non oso immaginare cosa sarebbe accaduto se fosse anche stato "aiutato dallo stato"
Al sesso non si applica il Principio di Esclusione di Pauli.

Avatar utente
dadeluna
Messaggi: 3109
Iscritto il: 25 set 2002 11:27
Località: Viareggio (Versilia, Toscana, Italia)

Re: IL "QUALUNQUEMENTE" VERONESI....

Messaggio da dadeluna » 14 nov 2011 21:15

Cari... e care...
ma se ci sono i virus nei computer... perché non dovrebbero esserci nella musica?
Non ho paura della cattiveria dei malvagi ma del silenzio degli onesti (Martin Luther King)

Rispondi